Arduino mini pro indomabile

Ciao a tutti, dopo aver fatto un pò di esperienza con un arduino uno ho preso un pro mini 3.3V con tanto di adattatore usb. Purtroppo però non riesco a usarlo in nessun modo. Collegandolo al pc il led al pin 13 lampeggiava (credo) normalmente ma quando provo a mandargli uno sketch mi appare un bel

avrdude: stk500_recv(): programmer is not responding

subito avevo pensato potesse essere il programmatore usb difettoso, ma così non è perchè se uso la board dell'uno per l'upload mi da lo stesso errore. Ho provato varie soluzioni trovate su in giro per la rete, ma non ho risolto e l'ultimo tentativo è stato provare a ricaricargli il bootloader: e di li dopo un bel

avrdude: stk500_recv(): programmer is not responding

è morto.

Secondo voi cosa può essere? cosa ho sbagliato? è da buttare?

Ciao, non ho capito il passaggio dell'Arduino UNO, esattamente che tipo di prova hai fatto e che errore ti dà, e perché visto che hai sempre errore pensi che invece funzioni?

Ho provato a caricare uno sketch di prova (quello per far lampeggiare un led) collegando l'arduino mini alla board di un arduino uno come riportato in fondo a questa pagina http://www.arduino.cc/en/Guide/ArduinoMini e dopo qualche secondo mi da sempre lo stesso errore:

avrdude: stk500_recv(): programmer is not responding

ho pensato che funzioni perchè prima di provare a rimettere il bootloader il led rosso montato sulla scheda lampeggiava e premendo il tasto di reset smetteva per qualche secondo. Però non so questo quanto possa valere. Grazie per l'interessamento.

Ah, ora ho capito, hai usato Arduino senza chip al posto dell'adattatore usb e ti dà lo stesso errore. Però se hai usato quell'immagine per collegare Arduino potresti aver fatto danno, quella è un'Arduino NG e non la UNO e i pin dell'alimentazione sono diversi, quindi spero che tu abbia preso i 3,3V da Arduino per alimentare la bread. Se non hai fatto errori di quel tipo l'unica cosa che posso consigliarti è di controllare se la board settata nell'IDE è proprio la tua MINI PRO a 8MHz e 3,3V e se cambiato da adattatore USB a Arduino hai cambiato la relativa COM perché sono sicuramente diverse.

Hai attaccato il GND dell'usb con il GND di arduino? Stai effettuando il reset manuale? sicuro di aver usato 3,3V e non 5v?

ps. non credo tu possa usare l'Uno, ma non ne sono certo

L'UNO può usarla, con il chip tolto effettua una semplice connessione sub-seriale, la stessa tecnica permette tranquillamente di caricare sketch su chip in stand alone o su un altro Arduino. Semmai quello che non può fare, con quel collegamento, è caricare il bootloader, per cui non so che tipo di tentativo abbia fatto, però a ben guardare si potrebbe tentare la tecnica ArduinoISP

Attenzione: le istruzioni valgono per un Arduino MINI non per un Arduino mini PRO. Se guardi da sotto vedi che il Tuo Mini PRO é prodotto dalla Sparkfun.com (su licenza Arduino). Per usare le istruzioni da te citate devi controllare la disposizione dei piedini che sono diverse tra Arduino mini e mini PRO.

Altra cosa: Non é questo la causa del Tuo problema ma metti una resistenza in serie al LED al pin 13. È un errore spesso fatto che il pin 13 ha una resistenza integrata e percui é possibile collegare un led direttamente. Questo valeva per i vecchi Arduini senza USB.

Ciao Uwe

Sì, oltretutto gli facevo notare che in quella foto c'è un NG che ha i pin con le alimentazioni completamente differenti, infatti temo che abbia collegato 5V invece di 3,3V

Arcano risolto!!!! purtroppo... aveva ragione menniti: ho sempre fatto molta attenzione nel rispettare la piedinatura scritta di fianco a i fori delle schede per evitare i problemi di cui parlava uwefed. Peccato però che abbia collegato i 5v dell'usb al pin vcc e non al pin raw come andava. Che pollo! Sarà recuperabile?

L'unica possibilità è che sia saltata una qualche protezione sull'alimentazione, se c'è, altrimenti R.I.P. =( Hai un link con lo schema elettrico che diamo subito un'occhiata?

pronti!: http://dlnmh9ip6v2uc.cloudfront.net/datasheets/Dev/Arduino/Boards/Arduino-Pro-Mini-v12.pdf

sopra ha un ATmega168, e sul sito della atmel mi sembra di capire che sopporti sino a 5,5v è corretto? perchè se è così io gli ho sempre solo dato i 5 v della usb quindi potrebbe essersi salvato.. può essere?

il chip dovrebbe essere salvo perché regge i 5v se non di più, il fatto che vada a 3,3v credo sia dettato da una questione di consumo e fuse per il quarzo

Faccio un ragionamento: in effetti dovevi collegare a RAW, invece hai collegato i 5V a Vcc; l'atmega328 però è un chip che lavora tranquillamente da 3V a 5V, quindi non penso che sia bruciato, a meno che la versione in smd non funzioni SOLO a 3,3V, ora controllo il Reference; in caso positivo (per noi ;)) poiché non c'è collegato altro, l'unica cosa che potrebbe essere saltata sarebbe lo stabilizzatore U2, a causa della tensione inversa, ma nemmeno questo credo, quindi alla fine potrebbe semplicemente essersi cancellato il bootloader. Hai un tester? Collega i 5V a Raw e misura sulla resistenza R11 (non fare misure sul chip che fai danno di certo!) se ci sono 3,3V. Io intanto mi leggo il Reference.

EDIT: scusate ho bucato i vostri post, confermo che tutte le versioni di atmega (non sapevo fosse un 168, pensavo al 328, ma il regionamento non cambia) sopportano fino a 6V, quindi il chip non è bruciato. fai la prova dell'alimentazione e poi passiamo alla prrogrammazione ISP

EDIT2: Lesto, mi hai messo fuori strada, grrr, il link che mi ha mandato dice chiaramente 328! Ma, ripeto, tutto il ragionamento non cambia; forse dovresti aggiornare tutta la tua documentazione di riferimento ;)

3,11v stabili.

Bene, io mi sento molto fiducioso. Vogliamo provare a tentare di ricaricare il bootloader nel chip?

eh, lo so! ma ho trovato solo quella.... :cold_sweat:

assolutamente te si, così imparo!! :D però ora ti devo salutare: domani alle 8 e mezza ho un esame.. in tanto grazie ancora

p.s. perchè se misuravo la tensione sul chip lo fondevo?

OK, tanto meglio che ho il tempo di scriverti le istruzioni senza fretta. In bocca al lupo per l'esame!!! Un puntale di un tester su un chip smd minimo prende due pin per volta, quindi avresti creato un corto e stavolta te lo giocavi davvero! Domani trovi qui le istruzioni.

p.s. perchè se misuravo la tensione sul chip lo fondevo?

Perché i piedini sono piccoli e molto vicini. Se provi di toccarne un piedino per misurare la tensione toccherai sicuramente 2 e fai un bel corto.

Ciao Uwe