Arduino nano super hot

Salve a tutti,
premetto di essere abbastanza nuovo nell’ambiente arduino.

Ho un’ottima dimestichezza con diversi linguaggi di programmazione, ma poca dimestichezza con il mondo dell’elettronica, soprattutto per quanto riguarda il controllo della corrente.

Ho già avuto modo di dedicarmi a qualche progetto con arduino (UNO), ma a quanto pare non abbastanza da poter smarcare il mio problema in autonomia.

In pratica ho acquistato un kit comprensivo di igrometro e pompa per l’acqua link

Vorrei pilotare il tutto utilizzando un arduino NANO, ma qui nasce il mio problema.
Quando vado ad utilizzare l’uscita 5V per alimentare la pompa, la scheda si scalda in maniera da non poterla nemmeno toccare.

Premetto che:

  • sto alimentando la scheda direttamente dal pc
  • non esiste ancora un programma, per ora sto semplicemente connettendo gnd e 5v ai cavi in uscita della pompa

Ho notato inoltre che questo accade con qualsiasi cosa voglia alimentare con i 5v di arduino nano, mentre su arduino UNO non accade (es motore dc 5V).

Potete per caso consigliarmi come muovermi?

Grazie,
Alessandro.

Buonasera,
essendo il tuo primo post nella sezione Italiana del forum, nel rispetto del nostro regolamento, ti chiedo cortesemente di presentarti QUI (spiegando bene quali conoscenze hai di elettronica e di programmazione ... possibilmente evitando di scrivere solo una riga di saluto) e di leggere con MOLTA attenzione il su citato REGOLAMENTO ... Grazie. :slight_smile:

P.S.: Ti ricordo che, purtroppo, fino a quando non sarà fatta la presentazione nell’apposito thread, nessuno ti potrà rispondere, quindi ti consiglio di fare il tutto al più presto. :wink:

Anche se con Arduino UNO il tutto non scaldava è sempre consigliabile interporre fra Arduino e il carico (pompa, motore, etc) un transistor o un mosfet (nel caso di carichi più robusti).

Qui trovi una guida.

Ciao,
P.

Arduino non è un alimentatore, sarebbe buona norma non prelevare mai i 5V dai pin di Arduino ma alimentarli con dispositivi esterni, es. un alimentatore esterno a 5V oppure un regolatore, ma sempre esterno.

Maurizio

labiles:
Quando vado ad utilizzare l'uscita 5V per alimentare la pompa, la scheda si scalda in maniera da non poterla nemmeno toccare.

Eh certo, tu dall'uscita 5V di Arduino teoricamente puoi avere al MASSIMO sui 600 mA e non credo proprio che sia salutare alimentare la pompa con questo visto che potrebbe assorbire molto meno. Se poi tu attualmente alimenti tutto con la sola USB hai una ulteriore limitazione (generalmente le USB non erogano più di 500mA totali).

Per cui, come ti ha giustamente detto pgiagno, devi usare un transistor, o un mosfet o un relè, utilizzando una alimentazione diretta ossia NON attraverso Arduino ma collegando lo stesso alimentatore che usi per alimentare Arduino (più GND sempre in comune) o un altro alimentatore.

Ma scusa, nel kit vedo che hai proprio un relè, perché non lo usi per attivare la pompa? Ovviamente anche questo va alimentato separatamente, puoi trovare in rete parecchi esempi e tutorial, ad esempio (ma non limitarti a questi esempi) puoi iniziare da QUESTO per capire come funzionano i relè e come si pilotano, per poi passare a QUESTO per i modulini come quello che hai tu.

Se per ora usi la USB per sviluppare, puoi alimentare la board relè con un alimentatore esterno (forse lo stesso che userai per il progetto finale?), oppure lascia perdere la pompa ed al suo posto metti un LED (con la sua resistenza da 220 Ohm in serie).

Grazie mille per le risposte, in questi giorni proverò a sistemare con i consigli ricevuti :slight_smile: