Arduino per il monitoraggio di impianti

Buongiorno a tutti, complimenti per il forum (e per il prodotto :) ). Vorrei utilizzare il sistema Arduino per monitorare alcuni parametri degli impianti. In particolare partirei dal monitoraggio di temperatura e pressione in alcuni punti di un ciclo frigo (entrata-uscita compressore, uscita condensatore ecc.): è possibile integrare dei sensori di rilevamento pressione/temperatura (quali? tener presente che devono essere inseriti in una tubazione) con Arduino (che dovrebbe acquisire i dati e allocarli in un database/file excel). Pensate sia possibile?

VI ringrazio Buona giornata

Si, direi di si, puoi fare acquisizione dati con l'ausilio di una vasta gamma di sensori, se sei un frigorista certe cose le sai meglio di noi, però non so se io ci farei una centralina di controllo di una cella frigo con arduino, primo perchè non credo rientreresti in certi standard normativi e certificati, secondo non conosco affidabilità della scheda a lunghissimo tempo. Però come monitoraggio sicuramente puoi ottenere buoni risultati.

ciao

Buongiorno, ti ringrazio per la risposta. Ma quali sono le caratteristiche che un sensore deve avere per poter essere "letto" da Arduino? Comunque lo utilizzerei solo per acquisizione dati e dunque per il monitoraggio, mentre il controllo del Chiller sarebbe comunque fatto da dispositivi interni (come già avviene): si tratterebbe dunque di una "espansione".

Fatevi comunque sapere se avete altre informazioni. Grazie mille

Ciao e benvenuto. Per poter usare un sensore con Arduino basterebbe che esso, se del tipo analogico, avesse come segnale di uscita, una tensione compresa tra 0 e 5 V o se del tipo "digitale" o con "inteligenza" onboard che comunichi con alcuni standard come i bus dati I2C e/o SPI ma anche seriale ecc. per quello che ti serve, credo che i sensori che usualmente troverai su impianti di refrigerazione dovrebbero già funzionare con queste caratteristiche, ma, all'occorrenza, se essi non potessero essere "utilizzati", potreste sempre utilizzare sensori commerciali adeguati. Io non conosco niente o quasi di refrigerazione industriale, ma qualcosa di aria condizionata in vetture, li i sensori di pressione sono del range 0-5V, e le sonde di temperatura possono essere anche dei semplici termistori, basta creare un circuitino di base e collegarlo ai sensori e arduino, creare un bello scketch e via. Credo che di progetti di monitoraggio temperature e pressione con arduino il web ne è pieno, ti consiglio come prima cosa, studiare un po come funziona arduino e la sua programmazione, poi andare a leggere bene alcuni progetti simili in modo da capire cosa devi fare e poi, incominciare a lavorarci su. Per il resto, qui troverai molte persone disponibili ad aiutarti, compreso il sottoscritto.

Ma quali sono le caratteristiche che un sensore deve avere per poter essere "letto" da Arduino?

Hai letto poco sull'argomento arduino :roll_eyes: e sul regolamento http://forum.arduino.cc/index.php?topic=149082.0 una presentazione su chi sei e cosa fai aiuta a rispondere direttamente con le conoscenze adeguate al caso.

Le caratteristiche dei pin sono 0-5v in analogiche o digitali (lo vedi dal datasheet del micro), ma sono valori con pochissima importanza visto che i segnali vanno comunque trattati elettronicamente prima di essere collegati al micro. Ripeto, sei tu che ci devi dire quale sensore infili nel tubo ad alta pressione e quali sono le caratteristiche del segnale, le temperature che devi leggere ecc ecc potrebbe servirti un pressostato 0/1 o avere una lettura analogica variabile nel tempo, puoi avere sensori di temperatura con letture da 0° in su o da -50 a + 150. I sensori di temp che vengono usati in questo campo dovresti saperlo tu, non puoi certo metterci un LM35 :)