arduino pro mini o atmega328p-pu vergine?

Salve colleghi,

ho un prototipo funzionante fatto con arduino e vari componenti.

Ora vorrei produrre più di qualche esemplare: un prodotto finale con scocca (stampata in 3d) e interfaccia (pulsanti, led,etc..) per l'utente che interagisce con il prototipo.

Qual è la soluzione più conveniente?

-Settare un ATMEGA328P-PU vergine e stampare il circuito?

-Settare un ARDUINO PRO-MINI e fare solo il cablaggio senza stampare nessun pcb?

Grazie mille!

Se lo devi vendere, per forza la prima perché Arduino è utilizzabile solo per prototipi. Se lo devi usare per te, va bene la seconda per semplicità, o la prima se vuoi integrare nel PCB gli altri componenti o connessioni.

Nel mio caso per le mie realizzazioni personali ho quasi sempre usato delle shield da inserire sopra ad Arduino, o create da me o, a volte meglio, acquistando dei prorotype shield con tutti i pin e piste già pronte per vari scopi (es. connettori vari per servo, e zone millefori per altri componenti).

Grazie per la risposta docdoc, Karmato!

Come dici tu, so bene che la seconda soluzione è più inerente a ciò che voglio creare io.

Tuttavia data la difficoltà per me di stampare PCB (il circuito l’ho già disegnato, parli in termini di produzione vera e propria)e data l’esigenza imminente di avere questi prodotti funzionanti, sto pensando di usare ARDUINO PRO MINI.

Non è affidabile quest’ultimo rispetto a un microcontrollore vergine? Perché non usarlo?
Sono veramente tentato di intraprendere questa “strada facile”.

docdoc:
Se lo devi vendere, per forza la prima perché Arduino è utilizzabile solo per prototipi.
Se lo devi usare per te, va bene la seconda per semplicità, o la prima se vuoi integrare nel PCB gli altri componenti o connessioni.

Nel mio caso per le mie realizzazioni personali ho quasi sempre usato delle shield da inserire sopra ad Arduino, o create da me o, a volte meglio, acquistando dei prorotype shield con tutti i pin e piste già pronte per vari scopi (es. connettori vari per servo, e zone millefori per altri componenti).

Certamente puoi usare qualsiasi Arduino, anche se UNO e Mega hanno il problema grosso dei pin non allineati correttamente, per cui fare una shield con normali millefori non è semplicissimo. Meglio un Nano ad esempio, personalmente ho sempre usato i Nano in alternativa ai classici UNO e Mega, sia perché i pin sono allineati, sia perché se prendi quelli senza pin già saldati puoi decidere di saldarci pin femmina e quindi usare quelli per fare una tua "shield" Nano, o quantomeno una basetta che faccia da adattatore per i connettori che vorrai usare, più qualche componente ovviamente.

Insomma, dipende da cosa vuoi farci, e se vuoi un prototipo seppure fatto con una basetta millefori o se invece vuoi una cosa più "pulita" con PCB, e se hai tanti altri componenti da aggiungere che richiederebbero spazio per cui o integri tutto in una mini shield, oppure metti due file di header femmina su una tua basetta dove avrai gli altri componenti, e ci inserisci sopra il Nano.

Considera comunque che ci sono anche servizi online per disegnare ed ordinare PCB, anche per pochi esemplari, a volte conviene più quello che stare a sbattersi per fare 5 o 6 basette con millefori e tremila fili da saldare ;)

Se usi un Arduino sei sicuro che funzioni; se decidi di mettere il ATmega su una tua scheda allora devi sapere per bene come deve essere progettato il circuito. Ciao Uwe