Ardutester - Arduino Component Tester (INCOMPLETO)

Testato, non capisco la tua... testardaggine quando si parla di licenze e di software open source. Ti impunti come non mai, rigiri le licenze come un calzino, agli occhi di chi non ti conosce passi quasi per un paladino dell'open source... eppure non hai mai rilasciato nel pubblico dominio un progetto che sia uno ;)

Se la rivista si accorda con un autore per pubblicare un suo progetto, non vedo il problema nel registrarsi (gratuitamente) per scaricare i contenuti liberi dal loro sito.

In firma ho vagonate di codice e guide che ho rilasciato con licenza Open Source, a limite possiamo discutere sul termine "vagonate" ;)

Sul secondo punto spettate un momento, qui c'e' un complotto ? volete farmi passare per pazzo ? Mi sono registrato ed ho potuto scaricare i firmware, ma prima non era cosi'. Ricordo addirittura che non io ma qualcun altro posto' lo screenshot che appariva invitando ad abbonarsi per scaricare i codici.

A questo punto altro che discussioni inutili, non solo sono utili ma la rivista ha cambiato strategia, mi compiaccio con me stesso :) A questo punto, se volete, avete la mia autorizzazione ad usare la libreria I2C :)

Nessuno ti vuole far passare da pazzo ma le cose sono cambiate, lo disse Michele tempo fa. Prima i download erano riservati agli abbonati mentre adesso esiste anche la possibilità di registrarsi al sito e basta, e con questa registrazione gratuita puoi accedere ai contenuti liberi.

Ottimo, quindi questa battaglia era vinta e non lo sapevo :) Perche' non lo avete detto subito, sul mio primo messaggio chiedevo:

Testato: Oppure è camniato qualcosa ?

Si passa alla prossima battaglia.... al mio comando scatenate l'inferno :)

Azz, non vi posso lasciare un attimo da soli che scatenate il putiferio :grin:

@Testato Non vedo il problema. Mi sembra che Michele ha scritto a caratteri cubitali che il firmware che verrà utilizzato nel suo progetto, oltre ad essere disponibile nella rivista EI è disponibile in questo forum e secondariamente nel mio sito. La cosa tra l'altro verrà scritta nell'articolo, e quindi non vedo il problema. Sarà disponibile a tutti come lo è già adesso :D Io mi ritengo una persona chiara e non mi piace prendere per i fondelli nessuno, ne mi piacciono i giri di parole. (Per non dire qualcos'altro). Qui non si parla di battaglie o guerre, mi sembra che lo spirito non sia mai stato questo. Sono entrato a far parte di questa comunità e mi ritengo una persona fortunata; Quello che ho fatto fino ad adesso, e penso di parlare per la quasi totalità delle persone che frequentano questo forum, non è stato fatto per un ritorno, ma solo principalmente per passione. Spero che la cosa sia chiara, almeno per me lo è. Buona continuazione,

Alberto

Testato:

1- Sarebbe lecito ad esempio raccogliere in giro codice coperto da licenze open e creare un sito dove, dietro pagamento, si riceverebbe il codice stesso ?
2- Sarebbe lecito chiedere di non postare pubblicamente tale codice dopo averlo pagato ?

1 - SI, sia la GPL che la LGPL, come hai visto, prevedono l’utilizzo per scopi commerciali, quindi tu puoi farci un “prodotto” e venderlo. Chi lo compera ha diritto però a ricevere :

  • GPL : Gli originali, le specifiche delle modifiche fatte, i nuovi sorgenti che hai scritto
  • LGPL: Gli originali, le specifiche di come sostituire le librerie LGPL che hai usato con altre da lui scritte, MA NON i tuoi sorgenti che quindi … devono link-are le librerie in modo NON statico (altrimenti come le può sostituire ? :wink: )

2 - La risposta è già nel punto 1.

Guglielmo

Grazie Guglielmo per le precisazioni

x Pighi: eventuali battaglie o guerre sia ben chiaro che non erano state messe in campo per il tuo lavoro, ma per la gestione che prima faceva la rivista del codice. La quale gestione ora e' cambiata e quindi la battaglia e' vinta. Uso questi termini non perche' a me consoni, ma perche' affibiatimi. L'importane e' che la rivista ha cambiato i suoi modi di gestione del codice.

Testato: x Pighi: eventuali battaglie o guerre sia ben chiaro che non erano state messe in campo per il tuo lavoro, ma per la gestione che prima faceva la rivista del codice.

Fate troppa polemica inutile per questioni di lana caprina.

astrobeed: Fate troppa polemica inutile per questioni di lana caprina.

+1

astrobeed:

Testato: x Pighi: eventuali battaglie o guerre sia ben chiaro che non erano state messe in campo per il tuo lavoro, ma per la gestione che prima faceva la rivista del codice.

Fate troppa polemica inutile per questioni di lana caprina.

Infatti, ed è quello che ho inutilmente cercato di far capire un'intera mattinata, rodendomi il fegato perché non amo litigare con nessuno, specialmente per queste sciocchezze basate sull'inesistenza dei fatti. Ora Test dice di aver vinto la battaglia, e contro chi? Non certo con Elettronica In, alla quale non ha mai scritto una riga di segnalazione o protesta (ed avrei proprio voluto vederlo.....omissis). Quando pubblicai il mio Programmatore HV chiesi al DT spiegazioni sul funzionamento del download e consigliai loro di rivedere la politica di distribuzione perché sarebbe stato bene premiare tanto l'abbonato quanto il lettore, e siccome non era possibile selezionare questa seconda categoria e, probabilmente stimolati da più parti, decisero di "imporre" la sola registrazione al sito. Questo naturalmente valeva solo per il software "proprietario", intendendo con tale termine NON la provenienza bensì il fatto che fosse stato scritto espressamente per un progetto pubblicato, mentre il software preso pari pari da un sito ed utilizzato su un progetto senza modifiche è sempre stato pubblicato come tale, con tanto di link al sito del produttore, mentre una copia veniva messa nel download solo per comodità dei lettori. Quello che non si vuole capire che fino a che io e qualcun altro non abbiamo iniziato a scrivere lavori basati sul mondo ATMEL/Arduino, la stragrande maggioranza dei progetti, oltre il 90% era basata sui PIC ed il codice era scritto INTERAMENTE da esperti della Rivista e, come tale, non esisteva alcun obbligo di "regalarlo" a chicchessia: la Rvista lo regalava agli abbonati e lo offriva agli altri sotto forma di PIC programmato. L'avvento di Arduino e del suo mondo Open Source ed altre piattaforme hanno cambiato rapidamente certi connotati della Rivista, appena se ne sono accorti si sono adeguati; una delle mie motivazioni basilari era: mi avete fatto scrivere ed insegnare la Programmazione ISP, non c'è articolo in cui io non la richiami per la preparazione del micro, a che serve se poi non gli forniamo il file per programmarlo? Sempre il sottoscritto, e lo sanno benissimo i soliti noti, perché ho sempre tenuto aggiornato il Forum, e se qualcuno avesse dubbi domani faccio intervenire il DT della Rivista per testimonianza e conferma, ha iniziato un anno e mezzo fa a martellare i loro cabasisi affinché avviassero la distribuzione diretta dei PCB a pagamento, spiegando che molti non realizzavano i loro progetti proprio per l'elevatissimo costo della stampa del PCB. Questa cosa nacque per due motivi personali: avrei tanto voluto realizzare una scheda di un loro progetto e dovetti rinunciare, nonostante le mie insistenze, e poi mi avrebbe fatto piacere che qualcuno potesse facilmente replicare i miei progetti, alcuni molto buoni e utili. Erano restii ma alla fine trovarono una soluzione ottimale: strinsero l'accordo con MDSRL che si impegnò a stampare qualsiasi loro PCB (credo dal marzo 2012 in poi, ma non ne sono sicurissimo se vale anche per i precedenti) su richiesta a costi spendibili (circa 9 euro fino al 16x10, se non sbaglio) a chiunque gliene facesse loro richiesta. Queste cose le ho dette e ridette, ma si deve cercare sempre ed a tutti i costi, ad intervalli più o meno regolari, di imbastire una inutile polemica che non ha alcun fondamento, basandola su ridicole questioni di principio, che tali non sono. MI ero ripromesso di non caderci più, ma Test lo considero un amico ed ho cercato per l'ennesima volta di spiegare, per la verità avendo dimenticato la storia precedente, ma visto che girava come una trottola nelle sue elucubrazioni ho lasciato perdere. Certamente il sottoscritto non entrerà MAI PIU' in queste questioni, collaboro con Elettronica In e ne vado fiero, ho conosciuto fior di professionisti e gente che ha grandissima stima di me, non faccio loro pubblicità ma semplicemente porto a conoscenza del Forum i lavori che il sottoscritto pubblica, visto che fa piacere a molti e ricevo tante attestazioni di stima e sono spronato ad andare avanti. Il giorno in cui un MOD dovesse dirmi che non devo più nominarla non lo farò più, ma se dovesse iniziare la caccia alle streghe bisognerebbe far sparire milioni di link a siti commerciali, prodotti ebay, consigli chiesti espressamente da utenti; la pubblicità si può definire tale se porta lucro diretto a chi la fa, io non sono pagato a spot. Per chiudere voglio chiarire che quanto scritto è rivolto per conoscenza al Forum e non al solo Test, che pure ha cercato a tutti i costi di far scoppiare il caso, visto che ben ricordo (e qualche sprazzo si è visto anche stavolta) che nelle occasioni precedenti furono più di uno a lanciare le accuse di speculazione. Per me la questione finisce qui, memorizzerò il link a questo post così da usarlo come promemoria ogni volta che rivedrò focolai di rivolta XD

@ Pighi: spendo una parola pubblica per te. Ho profonda ammirazione per il lavoro che stai facendo e che hai fatto, posso e devo testimoniare la tua immensa disponibilità riguardo la proposta del progetto stand-alone, ed il tuo totale distacco da qualsiasi forma di speculazione. Ti ho definito santo a patto che cambiassi il nick :D e mantengo il mio impegno, eppure c'è gente che ancora crede che tu stia mettendo in piedi le fondamenta per un regno speculativo basato su montagne di denaro. Non c'è niente da fare.....

[quote author=Michele Menniti link=topic=163227.msg1232474#msg1232474 date=1367953111] Per chiudere voglio chiarire che quanto scritto è rivolto per conoscenza al Forum e non al solo Test, che pure ha cercato a tutti i costi di far scoppiare il caso, visto che ben ricordo (e qualche sprazzo si è visto anche stavolta) che nelle occasioni precedenti furono più di uno a lanciare le accuse di speculazione. Per me la questione finisce qui, memorizzerò il link a questo post così da usarlo come promemoria ogni volta che rivedrò focolai di rivolta XD [/quote]

Mi permetto di aggiungere un paio di "pensieri" personali, open source/open hardware non è sinonimo di gratis, direi che Arduino è un ottimo esempio di come si possa guadagnare denaro con un progetto totalmente open. Trovo deprecabili certi comportamenti di critica verso chi si prodiga per far crescere, in tutti i sensi, la comunità perché pubblica su una importante rivista italiana alcuni dei suoi lavori e viene qui a segnalare l'articolo, comunque di argomenti in topic col forum, non c'è nulla di male in questo, anzi dovreste ringraziare chi usa il proprio tempo libero per scrivere articoli interessanti sulle riviste.

io invece mi meraviglio del perche' si ci arrabbi cosi' tanto. E' nella normalita' delle cose avere pareri diversi, pensarla diversamente, l'importante e' non credere di avere sempre ragione, ma di ascoltare a mente perta le ragioni altrui. Io porto avanti battaglie di principio in molti settori, questo e' uno dei luoghi dove ne ho fatte di meno, forse anzi questa e' l'unica, ebbene di cosa mi si accusa ? - Quando la prima volta ho aperto il problema "rivista ingiustamente non distribuisce codici al pubblico" sono stato attaccato - Ora che riapro il caso, perche' io credo nelle mie battaglie e non mi fermo certo davanti ai primi ostacoli, fortunatamente solo e soltanto Leo si prende la briga di aggiornarmi che la rivista e' andata proprio nella direzione da me sperata. Ebbene che si fa ? si ci arrabbia ancora con me :stuck_out_tongue_closed_eyes: Fortuna vostra che io non porto rancore con nessuno, ed anzi vedro' di portare avanti piu' battaglie di principio su queste pagine. Deve pur esserci un eroe da queste parti, io ho le spalle forti :)

W Arduino Forum W La Rivista

Ultima cosa, visto che erroneamente e' stato citato, il caro prepuzio, che anche io all'epoca del concorso "regalo componenti" guardai con sospetto (ricorderanno alcuni che eravamo da poco incappati in quel ladro di pcb che poi le rivendeva, e credevo fosse lui reiscritto con altro nome), non stava affatto pubblicizzando opere esterne al forum, era un'iniziativa tutta imperniata qui internamente al forum e gli venne negato. E cmq anche su quest'aspetto vedo improvvise barricate, al qual pro ? siamo ancora in democrazia, se riterro' che una pubblicita' vada contro le norme del forum lo segnalero', punto, senza paura di essere accusato di chissa' quali pazze idee filosofiche. Chi di competenza decidera' in merito, se la decisione e' convincente se ne prende atto e si ringrazia, se non e' convincente, si ringrazia ugualmente e si continua la battaglia :)

Testato, alle volte mi viene da pensare che tu non ti batta per degli ideali ma per il solo gusto di seminare zizzania ;) Lo dimostra questa tua fissa delle licenze. In passato ne abbiamo discusso non so quante volte. Ti abbiamo dato dei pareri che però non ti piacevano perché non erano conformi alle idee che tu ti eri fatto in merito alle licenze. Se vuoi toglierti lo sfizio e non ti fidi dei nostri pareri, perché non contatti un legale del settore e ti fai spiegare come stanno le cose? ;)

Ok. Direi che potremmo chiuderlo qui, questo OT, che ne dite? Ringrazio Michele perché, nonostante il poco tempo che aveva, ha voluto precisare alcune cose ma, soprattutto, ho apprezzato il fatto che ha parlato con franchezza e sincerità, cercando di chiarire con Testato, che vedo considera un amico (perché un amico lo correggi, uno di cui non te ne frega nulla lo assecondi), le cose come stavano.

Leo, perdona, un'ultima cosa a Test, non me la posso tenere, lo vedo già vestito di tutto punto con l'ermellino: Bel discorso, manca solo una frase a conclusione: "Miei prodi, oggi i più fortunati tra voi moriranno per me, ma gli altri, tornando a casa vittoriosi, come già ad Austerlitz, potranno fieramente dire un giorno, ai figli dei loro figli «io c'ero!!»" Waterloo, 18 juin 1815. Napoleòn Bonaparte ah, non ti scordare il cappello ed una visitina ogni tanto all'Elba, ricorderai che ogni tanto le battaglie si perdono :grin:

Leo: c'è un solo modo per risolvere la cosa, creare una GPL_Test, scritta sotto sua dettatura e costringere il mondo ad adottarla, l'esercito ora ce l'ha :D

Test: tvb :*

Anche io :)

Mi sto schiantando dal ridere e per poco non svegliavo i bambini :stuck_out_tongue_closed_eyes:

Non ha importanza se hai perso o vinto, quel che conta veramente è l’aver lottato strenuamente per le cose in cui credi.
Mi ricorda una certo Don Chisciotte…

Ragazzi, a parte gli scherzi, siamo qui per far crescere e soprattutto crescere! Non perdiamoci in una pozzanghera d’acqua. Andiamo avanti con il lavoro, tutto il resto è noia…

Ps) Voglio essere premiato per il post con più citazioni :smiley:

Ieri ho fatto la spesa. Ho preso le R da 680 1%, ma non ho trovato quelle da 470K. Le ho prese al 10% =( Ne ho 15... seleziono le tre più simili e sistemo il valore del #define. Nel frattempo me le ordino via internette!!

Ho preso una nuova breadboard e appena avrò qualche minuto libero (tra le 22 e le 5 del mattino, perchè negli altri orari è impossibile) monto tutto e faccio qualche prova. Ho preso anche componenti a caso da testare.

PaoloP: Ieri ho fatto la spesa. Ho preso le R da 680 1%, ma non ho trovato quelle da 470K. Le ho prese al 10% =( Ne ho 15... seleziono le tre più simili e sistemo il valore del #define. Nel frattempo me le ordino via internette!!

Ho preso una nuova breadboard e appena avrò qualche minuto libero (tra le 22 e le 5 del mattino, perchè negli altri orari è impossibile) monto tutto e faccio qualche prova. Ho preso anche componenti a caso da testare.

Perfetto, così avrai la possibilità di testare il tutto. Nel pomeriggio dovrei postare il punto di tutto. A dopo.

Sto proseguendo lo sviluppo del software che si interfaccerà con Ardutester. Non voglio svelare tutte le funzioni che avrà, sarà una sorpresa. :D Una cosa carina, che mi sembra nessuno ha mai implementato, è l'acquisizione dei dati e l'accesso e comparazione ad un database componenti. Ho pensato di estrapolare una parte (Il transistor finder) e pubblicarla:

Questa è una versione alfa, fa solo la ricerca dei transistor. La versione finale che sarà poi all'interno del software Ardutester fornirà tantissime altre informazioni del transistor. Un piccolo riassunto:

  • piedinatura e case
  • tutte le informazioni (Polarità, Ucb, Uce, Ueb, Ft, Ic, CCtip, Pc, Materiale, Tj, Hfe)
  • equivalenti
  • ricerca ed equivalenti di transistor americani, russi e giapponesi
  • ricerca parametrica per qualsiasi valore
  • utilizzo del transistor
  • e altro ancora :D

Come al solito chiedo a qualche anima pia se può testare il software (soprattutto Linux).

Qui i download: - (Versione Linux) - (Versione Mac) - (Versione Windows)

Ciao Pighi, scusami, ma sono impantanato col lavoro per almeno i prossimi 10 gg. Tra le altre cose devo anche andare fuori Sardegna.

non correre troppo in avanti, lo so che sei un vulcano di idee, ma così non riesco a seguirti. :grin: