Atmega328P defunto senza motivo apparente.

Salve ragazzi, dopo 3 anni di smanettamenti vi comunico il decesso del mio primo atmega328 =( no fiori ma soltanto opere di bene :stuck_out_tongue_closed_eyes: Non ho proprio capito perchè ha smesso di funzionare, ce l'avevo sul pcb da un mese e ha sempre funzionato senza battere ciglio. Oggi ho finito i test del pcb durante i quali lo alimentavo con un atx; ho deciso di provarlo a batterie per vedere quanta autonomia potevo avere. Collego le batterie, aziono l'interruttore e tutto funziona come sempre. Spengo il pcb e lo riaccendo: nessuna risposta. Non ho fatto corti, l'interruttore è collegato bene, le batterie sono cariche... tutto secondo norma. Ho preso il 328 e l'ho rimesso sull'arduino per provare a riprogrammarlo ma non da segni di vita, vedo solo il led del pin 13 che lampeggia velocemente. L'ide risponde con

avrdude: stk500_recv(): programmer is not responding

Aggiungo un pò di dettagli ma credo non sono di aiuto per capire che gli è preso. Sul pcb oltre allatmega328 c'è anche un 644, questo funziona regolarmente. Entrambi i micro sono alimentati dallo stesso regolatore di tensione e questo toglie il dubbio di aver fritto il 328 con tensioni maggiori del consentito. Durante i test usavo un ramo a 12V di un atx con a valle un lm317 dimensionato per avere un uscita di 7.2V; il pacco batterie è di 7,2V. Sostituendo l'atmega328 tutto il circuito è ripartito e funziona bene. Che caspiterina può essere successo? Mo me la faccio sotto ad alimentare di nuovo il pcb a batterie...

effettivamente è molto strana la cosa, se fosse attivo il BODLEVEL il micro andrebbe in reset quando l'alimentazione raggiungesse livelli inferiori a quella impostata, ma sarebbe una cosa temporanea, rialzata l'alimentazione ripartirebbe. Se lampeggia il LED sono comunque segni di vita, prova a dargli una botta di HV, chip erase e reset fuse col Dragon. Non credo che rialimentando a batteria ne rompi un altro, semmai rialimenta e fai un po' di misure, che non ci sia qualche falso contatto sulla massa del regolatore che lo fa sbalzare ogni tanto a 7 e passa volt

Bel consiglio MIchele, l’HV del dragon l’ha resucitato.
Ora il micro è tornato a funzionare ma non riesco comunque a programmarlo da arduino.
Ho provato a mettere il bootloader da arduino senza riuscirci, poi infine l’ho messo via dragon.
Nonostante la presenza del bootloader e con i giusti fuse gli arduino proprio non lo vogliono programmare (ho provato su 3 arduino 2009).
Ora ho tolto il bootloader e riconfigurato i fuse per la modalità stamdalone poi ho caricato lo sketch che va sul pcb. Stasera continuerò i test.
Grazie per la dritta!

Ottimo, ovvio che qualcosina è andata, mi piacerebbe sapere che errore ti dà :D, comunque l'importante è riuscire ad usarlo, nei test potrai stabilire se è saltato qualcosa che crea problemi o se invece non ti dà alcun fastidio.... Vedo con piacere che ormai con i fuse hai la stessa confidenza che con i fusilli :grin:

L'ide restituisce sempre "avrdude: stk500_recv(): programmer is not responding" su tutti e tre gli arduino; il led ora non lampeggia più come prima. Non ho provato a flasharlo via ISP anche col dragon.... dopo cena lo torturo! ]:D

Pelletta: L'ide restituisce sempre "avrdude: stk500_recv(): programmer is not responding" su tutti e tre gli arduino; il led ora non lampeggia più come prima. Non ho provato a flasharlo via ISP anche col dragon.... dopo cena lo torturo! ]:D

beh, sono i tipici casi in cui un micro può essere più utile da morto che da vivo quindi divertiti ma fallo con saggezza :grin: