Attiny 85 ( procedura di reset del chip)

Buongiorno a tutti,

avendo utilizzato Attiny85 per più programmi, non riesco a caricare più il bootloader.
Essendo neofita , credo, che con un reset del chip Attiny85, il tutto, venga ripristinato per le successive nuove programmazioni .
Correggetemi se sbaglio.
Per fare ciò è corretto collegare al Pin di reset di Attiny85 un pulsante collegato tramite resistenza da 10 KOhm e poi Vcc? Dopo il pulsante collego a GND.

Ho cercato questa procedura ma non ho trovato nulla di chiaro.
Trovo molte procedure su come impostare il pin di reset di Attiny85 come I/O ma a me non interessa.
Mi potete aiutare?
Vi ringrazio già in anticipo
Lore

Non servirebbe a niente, quello è un semplice reset software, equivalente a togliere e rimettere l'alimentazione.

Come stai caricando lo sketch? Se non riesci più a farlo potresti averlo brickato (ad esempio settando il pin reset come GPIO), e l'unico modo per recuperarlo è un programmatore HV.

O è possibile che lui avesse un ATtiny con il "bootloader" (orrore :smiley:) e lo abbia, in qualche modo, sovrascritto ...
... in tal caso per ripristinarlo, oltre a trovare il file .hex che lo contiene, occorre un programmatore ISP per ricaricarlo.

Guglielmo

Sto caricando gli sketch con la procedura di Arduino come ISP settando a dover il tutto (scheda -Porta- programmatore - frequenza - corretti)
lo sketch negli esempi di ARDUINOISP lo carica e dopo che si blocca, con il bootloader.

" brickato (ad esempio settando il pin reset come GPIO), e l'unico modo per recuperarlo è un programmatore HV." mi sapresti consigliare come muovermi in questo caso ?

Infatti, se ha un Digispark o simile il discorso è diverso, per questo ho chiesto come vorrebbe caricare lo sketch.

No ok, stai usando ISP. Quindi hai una Uno su cui carichi ArduinoISP e quindi colleghi l'ATtiny alla Uno? Uno sketch sull'Attiny riesci a caricarlo?

inizialmente riuscivo a caricare gli sketch.
E' con il passare del tempo ( intendo con il continuo sovrascrivere) che si è presentato il problema.
Inizio sempre con lo sketch Arduino ISP / procedura spiegata e poi mi si blocca al bootloader.
Inizialmente , quando funzionava, dopo aver scritto il bootloader, caricavo il mio sketch che avevo preparato e tutto era ok.

Non ho ben capito cosa ti succede, comunque, per chip "brickati", l'unica è, come ti hanno già detto, un programmatore HV ... personalmente consiglio sempre QUESTO che va bene sia per gli ATtiny che per alcuni ATmega.

Guglielmo

P.S.: ... ma per il costo di un ATtiny ... ne vale la pena ? ? ?

Grazie Guglielmo ti spiego meglio.
Utilizzo arduino come ISP caricando lo sketch relativo su attiny85 e fin qui ok.
Continuando a settare gli altri parametri come: selezionando il programmatore corretto, selezionando la scheda corretta ( attiny85 ) e la relativa frequenza corretta a ( 8 Mhz) non vi sono problemi.
Ora sono pronto per scrivere il bootloader
Qui il messaggio arancione di errore.

Ho letto fino in fondo la procedura per il programmatore HV che ti ringrazio, prossimamente acquisterò.
Ti chiedevo quali fossero i parametri da inserire (per un attiny85) per lo step / riportato nelle istruzioni.
Ti faccio queste domande, sono alle prime armi.

Ti ringrazio già in anticipo

lo step nr 7

lrnzlore:
Qui il messaggio arancione di errore.

... mi sono perso io o ... non hai riportato ciò che ti appare (cortesemente, come per il codice, racchiudi i messaggi di errore nei tag CODE così migliora la leggibilità) ?

Guglielmo

lrnzlore:
lo step nr 7

Quello step è relativo al caricamento dei FUSE ... che devi conoscere TU in funzione di come vuoi utilizzare il ATtiny85 ed in base a quanto riportato sul datasheet.

Io posso darti un indicazione per il caso di un ATtiny85 funzionante ad 8MHz, BOD disabilitato, non cancellazione della EEPROM ... LOW = E2, HIGH = D7 e EXT = FF, ma ripeto, questi sono per una deterimanta configurazione, poi, in funzione di altre configurazioni, possono cambiare.

Guglielmo

Metterò il codice di errore stasera non appena lo recupero.

Per la programmazione, a me interessa solamente inserire i valori di ripristino ( o di fabbrica) per poterlo utilizzare da zero.
Credo sia meno complicato comprarlo nuovo a questo punto .

lrnzlore:
Credo sia meno complicato comprarlo nuovo a questo punto .

Ripeto, per quello che costa un ATtiny ... però occhio che i FUSE di fabbrica sicuramente NON ti vanno bene, di base il chip arriva con il clock ad 1 MHz, quindi ... mi sa che comunque devi mettere mano hai FUSE (cosa che puoi fare anche con Arduino as ISP usando un programma per l'impostazione dei FUSE).

Guglielmo

ecco in allegato l’errore nello specifico.
Spero mi possiate aiutare.

errore Attiny85.doc (30.5 KB)

... "Device Signature 0x000000" ... c'è poco da fare, NON vede proprio il chip, quindi, o i collegamenti sono errati (ricontrollali per sicurezza), o il chip è "bickato" o ... è del tutto andato :frowning:

Mi spiace ... :confused:

Guglielmo

Grazie Guglielmo per il prezioso aiuto!!!!!!!
Mi muovo di conseguenza!!
Buona giornata a te!

Un altro possibile problema è che hai impostato i fuse per avere un clock esterno. Puoi provare questa versione modificata di ArduinoISP che emette un clock sul pin 9. Collegalo al pin 2 o 3 del Tiny.

Grazie per il suggerimento SukkoPera ma non ho optato per questo clock esterno fin dal principio.
Farò una ultima verifica sui collegamenti e sketch poi , in caso ancora negativo lo sostituisco.

lrnzlore:
Grazie per il suggerimento SukkoPera ma non ho optato per questo clock esterno fin dal principio.

No, ok, ma potresti comunque aver, inavvertitamente, attivato tale modalità toccando i FUSE per cui, visto che fare la prova costa poco, potresti provare quella versione di "Arduino as ISP" che, appunto, genera anche il necessario segnale di clock esterno :wink:

Guglielmo

Segnalo anche la mia board basata sulla Rescue Shield postata da Guglielmo, ma semplificata lato hardware. Può essere realizzata su breadboad con una manciata di componenti, basta seguire lo schema allegato