Attiny85 dubbi, e pareri.. Come funziona?

Buongiorno a tutti, dovrei miniaturizzare un applicazione che ho già realizzato e testato con l'arduino uno r3, facendo alcune ricerche su internet ho trovato per l'appunto l'integrato Attiny85.

Ho letto questa guida: https://studioarduino.wordpress.com/2013/03/11/arduino-e-attiny85/

a me basterebbe un ingresso analogico, e un uscita digitale. Cercando su e-bay ( su amazon c'è poca scelta) ne ho trovate varie versioni.

Dal semplice cip:

|500x500

a delle versioni più elaborate, dotate di usb:

Attiny85 Scheda di sviluppo compatibile Arduino

Sulle spiegazioni c'è scritto questo:

La scheda è compatibile con l’IDE Arduino.

E’ possibile alimentare la scheda tramite la porta micro USB, tramite 5V oppure tramite il pin Vin applicando una tensione compresa tra 7V e 13V.

Pin 0 → I2C SDA, PWM (LED on Model B)

Pin 1 → PWM (LED on Model A)

Pin 2 → I2C SCK, Analog

Pin 3 → Analog In (also used for USB+ when USB is in use)

Pin 4 → PWM, Analog (also used for USB- when USB is in use)

Pin 5 → Analog In

Link istruzioni: CLICCA QUI

Dimensioni:21X19mm

non riesco a capire quale sarebbe l'uscita che potrei utilizzare come digitale.....

Potete darmi un consiglio su cosa acquistare? ( L'applicazione è una specie di allarme, niente di speciale, c'è un emettitore e un ricevitore infrarosso, che in determinate condizioni devono far suonare un buzzer )

Grazie mille aspetto vostre risposte :) Buona giornata!

Ps: Preciso un ultima cosa che mi è venuta in mente solo ora, sul software che ho fatto per l'arduino, utilizzo circa una quindicina di variabili [u]float[/u], per fare delle medie di valori.

Sono troppe? o riuscirebbe a gestirle :)

Grazie arrivederci e buona giornata!

Eccetto l'ingresso analogico, che hai detto che ti serve, e i piedini VCC, GND e RESET, tutti gli altri li puoi usare come I/O digitale. Considera che come flash hai solo 8K.

Prova per prima cosa a compilare lo sketch per ATtiny. Scarica un core tiny da qui --> https://github.com/arduino/Arduino/wiki/Unofficial-list-of-3rd-party-boards-support-urls

Per vedere se "ci sta", puoi iniziare ad installare un core (consiglio assolutamente questo, tuttora mantenuto ed attivo) e a compilare, così vedi se le risorse dell'85 sono sufficienti. Se non bastano puoi pensare ad un ATtiny84 o ad un ATmega328 standalone, che è probabilmente la soluzione più semplice, essendo lo stesso chip usato su Arduino.

Tieni conto che se non vuoi montare un quarzo esterno dovrai usare un clock interno, che sull'85 arriva a 16 MHz, mentre sugli altri solo a 8, per cui devi valutare anche la velocità di esecuzione del tuo sketch.

Quanto a quale versione usare, vedi tu. Tieni conto che quella USB non è un vero e proprio USB (è gestito via software, si chiama V-USB), comunque ti può aiutare a caricare lo sketch e a fare un paio di altre cose, se non hai esperienza con la programmazione via ICSP (che è invece quella che dovresti utilizzare col chip "nudo e crudo").

Comunque devi proprio miniaturizzare così tanto? Non puoi usare un Arduino Nano o Micro?

PaoloP: Eccetto l'ingresso analogico, che hai detto che ti serve, e i piedini VCC, GND e RESET, tutti gli altri li puoi usare come I/O digitale. Considera che come flash hai solo 8K.

Prova per prima cosa a compilare lo sketch per ATtiny. Scarica un core tiny da qui --> https://github.com/arduino/Arduino/wiki/Unofficial-list-of-3rd-party-boards-support-urls

Non riesco a trovare il file che dici te, intendi questo:

|500x169

Riusciresti per favore a darmi un link diretto? :) Grazie buona giornata

Usa quello che ti ho linkato io...

:confused:

Dall'IDE 1.6.4 in poi è possibile installare core aggiuntivi per diversi micro direttamente dall'IDE stesso senza più mettere mano a file e cartelle. Per farlo serve solo l'indirizzo del file .json da cui l'IDE prende le informazioni per installare il core.

Procedi in questo modo. Apri l'IDE, meglio se scarichi comunque l'ultima versione, la 1.6.8. Vai nel menù "file" e poi "impostazioni". Alla voce "URL aggiuntive per il gestore schede" incolla una dei due indirizzi dei file .json che hai indicato. Ad esempio questo: http://drazzy.com/package_drazzy.com_index.json Premi ok. Vai nel menù "strumenti", "scheda" e infine su "gestore schede..." Si apre una finestra con i core aggiuntivi che puoi installare. Scorri la lista fino a individuare il core per gli ATtiny e premi su installa. Una volta installato il core torna nel menù "strumenti", "scheda" e seleziona dalla lista l'ATtiny. Nella lista appaiono le famiglie dei tiny. Per l'85 seleziona x5 e poi nei vari sottomenù del menù "strumenti" puoi selezionare il modello corretto e la velocità. Una volta finita la selezione puoi provare a compilare lo sketch.

SukkoPera: Usa quello che ti ho linkato io...

Che poi è il Drazzy. Ovvero il .json di drazzy scarica il core di Konde. :grin:

Oh yessss! DrAzzy e SpenceKonde sono la stessa persona! :D

PaoloP:
Che poi è il Drazzy.
Ovvero il .json di drazzy scarica il core di Konde. :grin:

SukkoPera:
Oh yessss! DrAzzy e SpenceKonde sono la stessa persona! :smiley:

Questo è quello che ho installato.

Questo è il risultato della “compilazione”.

le impostazioni sono quelle standard con BOD disattivato ( che cos’è??? )
attiny x 5 series
clock 1 mhz

Andrebbe bene?

Ho valutato l’arduino nano e micro tra i due se dovessi scegliere uno dei due punterei sul nano ( una volta tolta la tensione perdono il programma caricato??? ) , per le dimensioni più ridotte ( 43x 18 mm) e così mi leverei dalle scatole, i vari problemi che sicuramente incontrerò programmando l’integrato attiny85. Ora vi chiedo un consiglio per quello che mi serve le dimensioni, sono importanti ma volendo già mi potrei accontentare dell’arduino nano, importare uno sketch di arduino sul micro controllore attiny85 è complesso? ( io seguirei questa guida ) ho scartato lo ATmega328 standalone perchè come dimensioni siamo molto vicine all’arduino nano, e a quel punto opterei per il secondo viste le minori problematiche :slight_smile:

Grazie siete entrambi gentilissimi, buona serata ! :slight_smile:

SukkoPera: Oh yessss! DrAzzy e SpenceKonde sono la stessa persona! :D

PaoloP: Che poi è il Drazzy. Ovvero il .json di drazzy scarica il core di Konde. :grin:

ciao a tutti, Su amazon ho visto questo:

Descrizione

ATmega328 esecuzione a 16MHz con risuonatore esterno (tolleranza dello 0,5%) ( link ) Connessione USB fuori bordo Supporta auto-reset Uscita max 150mA Sovracorrente protetta Protetta da inversione di polaritš€ Ingresso DC 5V fino a 12V A bordo di alimentazione e di stato LED Dimensione: 33mmX18mmX6mm

Il pacchetto include

5x Pro Mini Enhancement ATMEGA328P 16MHz 5V Compatibile modulo PRO Arduino

nel caso non riesca con il microprocessore, questo potrebbe essere un ottimo ripiego viste le dimensioni più ridotte dell'arduino nano :) ( circa 10 mm in meno in lunghezza). Potrebbe funzionare?

Grazie arrivederci e buona serata :)

perche' non deve funzionare.. pero' ti serve anche questo per poterli programmare

http://www.amazon.it/XCSOURCE-FT232RL-adattatore-convertitore-TE321/dp/B014SJK2NS?ie=UTF8&m=A29EZVB447EKA7&ref_=aag_m_pw_dp

La Nano e la Pro sono essenzialmente identiche alla Uno, solo in una forma fisica diversa. Quindi, se come dimensioni ti vanno bene, queste devono essere la tua prima scelta, in modo da non dover fare alcuna modifica allo sketch. Ovviamente non perdono il programma caricato, nessun microcontrollore lo perde, sarebbe completamente inutile altrimenti!

La Pro in verità non ha a bordo il convertitore USB-Seriale, per cui dovrai prenderne uno esterno (come quelli linkato da Brunello), oppure usare la tua Uno come programmatore ICSP.

La Micro è invece essenzialmente la Leonardo in una forma diversa, e credo che andrebbe comunque bene ai tuoi scopi. Anzi, ha anche un po' più di RAM.

Ribadisco che, in assenza di una certa dimestichezza con l'ambiente, cercherei di evitare la soluzione ATtiny.

Ti consiglio di considerare un Beetle (20x22 mm) della DFROBOT: costa 13 euro ed è in pratica un Arduino Leonardo/MICRO limitato nel numero dei pin e senza regolatore di tensione (funziona a 5V), ma fornito di porta USB.

Lo conosco bene è l'ho usato per il progetto Luccichino presentato sull'ultimo numero di Elettronica In che trovi in edicola.

In questo momento il distributore italiano di riferimento lo ha esaurito, ma dovresti trovarlo presso altri.

https://www.futurashop.it/index.php?route=product/product&product_id=6570

Brunello: perche' non deve funzionare.. pero' ti serve anche questo per poterli programmare

http://www.amazon.it/XCSOURCE-FT232RL-adattatore-convertitore-TE321/dp/B014SJK2NS?ie=UTF8&m=A29EZVB447EKA7&ref_=aag_m_pw_dp

non hanno l'USB ....quindi puoi usare un arduino classico togliere il Chip e collegarci sopra 5 contatti tx, rx, reset, ecc ( quali altri??). Viene visto come arduino mini pro....per il resto si programma uguale

Può essere fattibile?

SukkoPera: La Nano e la Pro sono essenzialmente identiche alla Uno, solo in una forma fisica diversa. Quindi, se come dimensioni ti vanno bene, queste devono essere la tua prima scelta, in modo da non dover fare alcuna modifica allo sketch. Ovviamente non perdono il programma caricato, nessun microcontrollore lo perde, sarebbe completamente inutile altrimenti!

La Pro in verità non ha a bordo il convertitore USB-Seriale, per cui dovrai prenderne uno esterno (come quelli linkato da Brunello), oppure usare la tua Uno come programmatore ICSP.

La Micro è invece essenzialmente la Leonardo in una forma diversa, e credo che andrebbe comunque bene ai tuoi scopi. Anzi, ha anche un po' più di RAM.

Ribadisco che, in assenza di una certa dimestichezza con l'ambiente, cercherei di evitare la soluzione ATtiny.

cyberhs: Ti consiglio di considerare un Beetle (20x22 mm) della DFROBOT: costa 13 euro ed è in pratica un Arduino Leonardo/MICRO limitato nel numero dei pin e senza regolatore di tensione (funziona a 5V), ma fornito di porta USB.

Lo conosco bene è l'ho usato per il progetto Luccichino presentato sull'ultimo numero di Elettronica In che trovi in edicola.

In questo momento il distributore italiano di riferimento lo ha esaurito, ma dovresti trovarlo presso altri.

https://www.futurashop.it/index.php?route=product/product&product_id=6570

L'asciando perdere attiny come consigliato da sukkopera, e volendo provare con beetle, consigliato da cybeths. Cosa dovrei fare per programmarlo? inserirlo nel pc e trasferire il programma solamente?

link1
link2

Oltre al prezzo che differenza c’è?

su amazon c’è questo DFRobot Beetle (1Pc) - DIY Maker Open Source BOOOLE

che però arriverebbe troppo in avanti … (Consegna stimata entro 13 - 30 apr. )

se quello su ebay da 9,99 andasse bene, sarebbe il top :wink:

Aspetto vostre risposte, grazie arrivederci e buona giornata

Buon giorno scusate se continuo a rompere ;) mi si è presentato un altro problema.... Se io dovessi alimentare, a 5v il beetle ( che non avendo stabilizzatore devono proprio essere 5 no? ) con una tensione esterna, senza avere una usb attaccata all'pc, cosa potrei utilizzare?

le batterie non ricaricabili danno circa 1,5v quindi potrei arrivare a 6v usandone 4, oppure a 4,5 v usandone 3.....

le batterie ricaricabili danno 1,2 v quindi usandone 4 potrei arrivare a 4,8...

La seconda soluzione potrebbe bastare? oppure devo portarla a 6v e abbassarla con una resistenza( e/o diodo zener) ?

Grazie mille, buona giornata, aspetto vostre risposte ;)

Dovendo miniaturizzare prima sceglierei la fonte di alimentazione ( batteria ) e poi il circuito

Ovvero, se come alimentazione scelgo ad esempio una batteria al Litio, perchè e' piccola ma ad alta capacità, scelgo una scheda che possa andare a 3,3V

Insoma, rispamiare 1cmq di spazio del circuito e dover usare 3-4 batterie invece di una, mi pare un controsenso

La differenza è che il primo (copia credo cinese) ha la USB tipo A (a circuito stampato), più pin a disposizione e regolatore di tensione, mentre il secondo (originale) ha una micro USB.

Certo, se funziona, ha un prezzo interessante.

Il Beetle tollera anche 4.8V di 4 AA NiMh, ma ovviamente le dimensioni delle batterie sono più di 4 volte il Beetle.

Potresti usare un power pack tipo questo:

http://www.ebay.it/itm/BATTERIA-POWER-PACK-4000-EMERGENZA-PORTATILE-CARICA-CELLULARI-DISPOSITIVI-NEW-/272194443551?hash=item3f600d991f:g:-ZYAAOSwdU1W~SBQ

Brunello:
Dovendo miniaturizzare prima sceglierei la fonte di alimentazione ( batteria ) e poi il circuito

Ovvero, se come alimentazione scelgo ad esempio una batteria al Litio, perchè e’ piccola ma ad alta capacità, scelgo una scheda che possa andare a 3,3V

Insoma, rispamiare 1cmq di spazio del circuito e dover usare 3-4 batterie invece di una, mi pare un controsenso

hai ragione, ma spiegami un attimo, cosa utilizzeresti te per avere i minori ingombri. Considerando che l’arduino beetle va a 5v e il nano da 7 a 12. Perchè io non so qual’è la soluzione migliore :slight_smile:

cyberhs:
La differenza è che il primo (copia credo cinese) ha la USB tipo A (a circuito stampato), più pin a disposizione e regolatore di tensione, mentre il secondo (originale) ha una micro USB.

Certo, se funziona, ha un prezzo interessante.

Il Beetle tollera anche 4.8V di 4 AA NiMh, ma ovviamente le dimensioni delle batterie sono più di 4 volte il Beetle.

Potresti usare un power pack tipo questo:

http://www.ebay.it/itm/BATTERIA-POWER-PACK-4000-EMERGENZA-PORTATILE-CARICA-CELLULARI-DISPOSITIVI-NEW-/272194443551?hash=item3f600d991f:g:-ZYAAOSwdU1W~SBQ

Ho visto anch’io una cosa così, ma quelli più piccoli sono lunghi circa 12 cm… Un po’ troppo per quel che voglio fare :wink: