Audio su Arduino1 con Potenziometro

Ciao a tutti,

vorrei riuscire a riprodurre dei file audio, su arduino Uno.
attualmente visto un po' su internet e su google, ora ho trovato una miriade di schemi che però non riesco a leggere facilmente, se non a ricopiarli pari pari al momento, sono in possesso di questi:

Stereo
Modulo SD
Speaker

ora, da un punto di vista di programmazione non ho alcun problema a fare lo sketch, rimango sempre con enorme difficoltà per quanto riguarda la parte elettronica.

In aggiunta mi piacerebbe collegare un potenziometro per decidere così se rimuovere il Volume o alzarlo chiaramente. E' una soluzione stabile dunque potrei provare prima sulla breadboard che mi ha dato arduino e poi perchè no provare la mia prima saldatura su una millefori. anche se non ho la più pallida idea di che schema seguire.

Avete qualche consiglio, declucidazione da darmi? Aggiornamento, per divertimento m isono messo tutta la serata a fare le prove sulle breadboard arduino, rispettando alla lettera questo schema e scaricando su arduino lo sketch di sotto.
ovviamente con il materiale già in mio possesso, ossia il WTV con scheda SD, e lo speaker.
Esempio

ho caricato gli AD4 come file esempio dentro la scehda SD, ma niente. non si accende non da alcun segno di vita.

Per capire di più sul modulo SD che hai comprato dovresti leggere qui.

È un modulo non uguale, ma simile. I piedini e il loro collegamento dovrebbero essere identici. Prima di aggiungere il modulo amplificatore prova a collegare direttamente delle cuffiette alle uscite per ascoltare la riproduzione.

Ciao,
P.

Ok, ma come collego le cuffiette?

Una curiosità, ma lo scopo quale sarebbe?

Perché con un Arduino Uno e quei dispositivi a mio parere, quel che viene fuori va bene giusto per un citofono o per un audio campanello.

Nella prima parte di questo tutorial ti spiegano come connettere il modulo SD ad Arduino e come connettere un piccolo altoparlante per le prime prove.

Io parlavo delle cuffiette perché pensavo che già potevi averle. Per collegarle in questo articolo ti dice quali sono i contatti per l'auricolare destro, sinistro e comune. Per le prove puoi usare un solo auricolare collegando il comune e uno dei due contatti, oppure entrambi per una riproduzione stereo, ma occorre leggere attentamente il tutorial per capire come fare.

Ciao,
P.

Ti spiego, poi qui troverai i dettagli Circuito

ho creato un presepe elettronico, i nquesto presepe al mio Arduino 1 c'è attaccata una Shield, dove a sua volta c'è collegata in 12v una striscia led che fa nella profondità le fasi del giorno e della notte. Successivamente tramite la scheda che mi hanno consigliato iragazzi qua, gestisco l'illuminazione interna della case, e l'illuminazione pubblica, ossia si accende e si spenge all'imbrunire. e poi l'illuminazione totale con un altra scheda a 12v.

la mia idea, era quella di inserire con un altro modulo che ho comrpato ieri e che mi arriva in giornata. degli audio, ad esempio. Durante la notte il suono del grillo, magari un gufo. Gli uccellini al mattino e il gallo. Fino alla sveglia il rumore del fabbro e piccoli suoni. Quindi niente di particolare.

In soldoni è come l'ho fatto io ma non suona neanche per sbaglio.

Cosi ha molto più senso. Leggevo di cuffiette e mi chiedevo che senso avesse con un modulo mono, ma in effetti non avevo capito che era solo un suggerimento per provare.

Comunque, quel modulo dovrebbe essere in grado di pilotare direttamente un piccolo altoparlante come quello che hai preso senza il bisogno di un amplificatore (se vuoi usare un ampli, devi prendere il segnale AUDIO-L) e funzionare senza microcontrollore.
Io partirei da questo schema, usando dei file .wav per evitare problemi di compatibilità del formato.
Una volta appurato che il modulo funziona come dovrebbe, in quel caso pensi a come farlo andare con un microcontrollore.

grazie per i suggerimenti,
sono riuscito a fare tutto, aggiungendo anche un potenziometro per il volume il resto lo farò successivamente, ho comprato per il discorso audio un lettore di sd differente. mp3-tf-16p v3.0 allego le foto del progetto fatte con fritzing, scusatemi per lo strumento ma sto studiando ancora e sono totalmente neofita.! ora pongo l'ultima domanda, avendo dunque il progetto così funzionante, come trasferisco tutto saldando con una millefori? avete qualche consiglio? Audio_bb|329x500

Aggiungo avevo pensato di saldare come dicevo sopra con mille fori seguendo questa logica, sto toppando?

Quando tracci lo schema sulla millefori devi fare in modo che i collegamenti NON si intreccino, come se fosse un ircuito stampato che tu vedi lato componenti. Se non è possibile evitare gli intrecci si fanno i ponticelli lato componenti come se fosse un circuito stampato doppia faccia.

All'inizio posiziona i componenti SULLA basetta, fai in modo che le connessioni esterne si trovino sui bordi della basetta. Poi fai un tentativo di connessioni SULLA basetta. Troverai fili che si intrecciano. Se lo puoi evitare, ad esempio facendo passare il filo SOTTO un componente (resistenza) va bene così, altrimenti vedi se puoi ruotare un componente oppure devi fare un ponticello che passa SOPRA la basetta e SOPRA il filo che si intrecciava.

Il primo montaggio può essere scoraggiante, ma in seguito ci fai l'occhio e capisci quasi subito come e dove disporre i componenti per evitare al massimo gli intrecci. È anche propedeutico alla conversione in circuito stampato.

Ciao,
P.

Comincia inserendo i componenti senza saldarli e cerca la disposizione migliore.

altra domanda, cosa usate per saldare? intendo come cavo. altra domanda, e qui fa parte della mia non conoscenza, scarsa ed è quello che mi spacca il cervello e che non ho capito.
prendiamo ad esmepio il ground che parte da arduino e il positivo di 5v. sulla breadboard, di arduino non ho problemi. ma sulla millefori ho perforza un cavo in comune, vedete il disegno. Sbaglio? perchè lo stesso da 5v, mi deve andare sia sul potenziometro, che sul dfplayer mini, come ottengo altrimenti questa "biforcazione?

Il "cavo" per i collegamenti che uso è un filo della trecciola bianca/rossa del cavetto telefonico di una volta (ne ho matasse). È un filo di rame del diametro di 0,6 mm stagnato, il che consente ottime saldature. Si toglie l'isolante (che non serve) si adagia il filo fra i punti da saldare, e si salda. Si possono anche usare i reofori dei componenti.

Per i montaggi che stai facendo i punti che devono essere connessi a 5V e GND possono essere connessi "in sequenza". Il 5V e il GND partono da Arduino e toccano via via tutti i punti che devono essere connessi assieme, in una catena continua senza biforcazioni. Quando gli assorbimenti diventeranno notevoli (qualche Ampere) allora sarà opportuno alimentare (5V e GND) ciascun elemento, Arduino compreso, con fili singoli che partono dai poli positivo e negativo dell'alimentatore. Sarà anche opportuno posizionare condensatori ceramici da 100nF fra ciascun 5V e GND in prossimità dell'utilizzatore.

Ciao,
P.

P.S. Non spaccarti il cervello adesso, se costruirai roba più complessa ne avrai bisogno e potrai spaccartelo allora. :rofl:

i cavi che avevo comprao per arduino sono stagnati, quelli che ho comprato anche se hanno i morsettini potrei spogliarli e usarli.

Sì. Puoi anche spogliare un vecchio cavo SCART e ottenere tanti spezzoni di filo. Magari non sono stagnati, ma sono buoni lo stesso.

Ciao,
P.

dopo, ore e ore di lavorazione e studio, ho fatto questo. Che ovviamente essendo la prima volta non funziona, posto un po' di foto, per riuscire a capire con voi dove ho sbagliato, perchè sono sicuro che da qualche parte essendo la prima volta qualche "cappella" l'ho fatta.





Per i collegamenti sotto alla millefori uso filo rigido per wrappare isolato in kynar. Molti anni fa lo acquistai da RS, ma ora si trova molto più facilmente.

Ho il brutto presentimento che tu abbia saldato il modulo SD DIRETTAMENTE sulla millefori SENZA zoccolo.

È colpa mia. Dovevo dirtelo, ma per me è ormai una procedura assodata. OGNI componente con piedini va montato CON ZOCCOLO, specialmente sulle prime millefori.

Comunque adesso comincia la "ricerca guasti". Ad alimentazione staccata controlla con un tester in posizione Ohm (o con il cicalino di continuità) che OGNI filo parta e arrivi dove deve. Se avessi avuto lo schema elettrico su carta avresti dovuto contrassegnare ogni connessione controllata. Se il modulo SD fosse stato su zoccolo avresti dovuto toglierlo, così è un po' più complicato.

Non è finita. Poi devi controllare che i piedini del modulo (o comunque quelli vicini tra loro) non abbiano cortocircuiti fra di loro, una saldatura con troppo stagno o un "baffo" di stagno possono fare il danno.

Ciò fatto, se non hai riscontrato errori, dai alimentazione, controlla che non ci sia fumo da nessuna parte, e stavolta con il tester misura le tensioni nei vari punti dove ci devono essere (e dove NON ci devono essere).

A questo punto, in assenza di errori e con alimentazioni corrette, se il tutto continua a non funzionare...
...c'è chi dice che un progettista hardware debba avere a portata di mano un pesante martello per le occasioni 'delicate'.

Ciao,
P.

mi son fleshato un ora a capire cosa intendevi per zoccolo, e ora ho capito è l'incastro dove inserire il modulo vero? comunque nel caso peggiore posso dissaldarlo. per il testere con cicalino di continuità, il positivo lo metto sul cavo e il negativo a fine? Sono un Programmatore / Sistemista e ti posso dire che il pesante martello alle volte...