Cavo USB, problema con la tensione

Dunque in breve ho un prototipo su base millefori, uno zoccolo e un micro atmega328, identico a quello della Arduino Uno. Viene alimentato con un cavo USB, quindi dovrebbe avere +5V. Il problema è che quando il micro non è montato la tensione è di +5V, ma quando vado a inserire il micro sullo zoccolo si abbassa a +0.7V. Cosa potrebbe essere? :roll_eyes:

un cortocircuito da qualche parte

Con un cortocircuito non dovrebbe essere 0 la tensione?

se c'e' un consumo anomalo sulla porta USB ( corto, o eccessivo assorbimento ) entra in funzione una protezione sull'uscita USB.

0,7V potrebbero essere un diodo, ma visto che la USB non é collagata direttamente al alimentazione 5V del PC i 0,7V potrebbero derivare da quasiasi causa.

Come giá detto hai un errore sul Tuo circuito. È inutile cercare di capire perché 0,7V e non 0V o altro.

Ciao Uwe

veigh: Dunque in breve ho un prototipo su base millefori, uno zoccolo e un micro atmega328, identico a quello della Arduino Uno. Viene alimentato con un cavo USB, quindi dovrebbe avere +5V. Il problema è che quando il micro non è montato la tensione è di +5V, ma quando vado a inserire il micro sullo zoccolo si abbassa a +0.7V. Cosa potrebbe essere? :roll_eyes:

Un corto, come ti è stato detto, oppure hai sbagliato i collegamenti ai pin di alimentazione dell'Atmega. Ricontrolla. VCC deve andare ai pin 7 e 20 e GND ai pin 8 e 22.

leo72: Un corto, come ti è stato detto, oppure hai sbagliato i collegamenti ai pin di alimentazione dell'Atmega. Ricontrolla. VCC deve andare ai pin 7 e 20 e GND ai pin 8 e 22.

Potrebbe essere questo il problema. Deve andare necessariamente su i 4 pin? Solo su 2 (7 e 8 nel mio caso) non va?

veigh:

leo72:
Un corto, come ti è stato detto, oppure hai sbagliato i collegamenti ai pin di alimentazione dell’Atmega. Ricontrolla.
VCC deve andare ai pin 7 e 20 e GND ai pin 8 e 22.

Potrebbe essere questo il problema. Deve andare necessariamente su i 4 pin? Solo su 2 (7 e 8 nel mio caso) non va?

Tempo fa feci un paio di test e con solo VCC/GND sui pin 7/8 il chip funzionava. Però sul pin 20 entra l’alimentazione dell’ADC: se usi i pin da A0 a A5 potresti avere dei problemi. Controlla anche con un tester di non aver fatto dei corti con le saldature.

leo72: Tempo fa feci un paio di test e con solo VCC/GND sui pin 7/8 il chip funzionava. Però sul pin 20 entra l'alimentazione dell'ADC: se usi i pin da A0 a A5 potresti avere dei problemi. Controlla anche con un tester di non aver fatto dei corti con le saldature.

No non uso i pin analogici, solo quelli digitali. Però aspettate un attimo: i pin 20/22 sono VCC e GND dell'analogico? E poi, non so forse vi è sfuggito, io senza chip ho 5V, se inserisco il chip sugli stessi pin ho 0.7V. Se ci fosse stato un corto avrei dovuto avere 0.7V anche senza pin. Il problema potrebbe essere che uso solo 2 pin, invece che 4?

Un corto non deve essere necessariamente sulla scheda ma potrebbe (ed é probabile da quello che scrivi) che hai collegato in modo errato il ATmega invertendo 2 Piedini o facendo un errore nella conta dei piedini. Mandaci delle foto della scheda (sopra e sotto, con e senza ATmega) Ciao Uwe

Ho provato a cambiare il GND, collegandolo al pin 22, ma il risultato è lo stesso. Attendo lumi. Ho fatto alcune foto:

Per lo meno io, non ci capisco molto. Non capisco se le alimentazioni entrano nelle giuste coppie VCC/GND e AVCC/GND. Poi vedo 3 transistor o mi sbaglio? Ma non vedo resistenze sulle basi.

Anche a me mi mancano le resistenza delle basi dei transistori. Se non li monti il diodo Base Emettitore fa un corto di 0,7V. Mettici delle resistenze da1kOhm.

Ciao Uwe

leo72: Non capisco se le alimentazioni entrano nelle giuste coppie VCC/GND e AVCC/GND.

A parte il montaggio da incubo c'è pure il fatto che non è possibile usare la presa USB del pc come fonte di alimentazione senza prima contrattare la corrente, ovvero senza un device USB regolarmente enumerato è possibile prelevare solo 100 mA dalla usb, cioè una corrente minima per consentire l'enumerazione e solo dopo che il device ha contrattato la corrente è possibile arrivare fino ai 500 mA massimi ammessi dalla USB.

astrobeed:

leo72:
Non capisco se le alimentazioni entrano nelle giuste coppie VCC/GND e AVCC/GND.

A parte il montaggio da incubo c’è pure il fatto che non è possibile usare la presa USB del pc come fonte di alimentazione senza prima contrattare la corrente, ovvero senza un device USB regolarmente enumerato è possibile prelevare solo 100 mA dalla usb, cioè una corrente minima per consentire l’enumerazione e solo dopo che il device ha contrattato la corrente è possibile arrivare fino ai 500 mA massimi ammessi dalla USB.

Già vero, il limite è di 100mA e non 500mA.
Passano a 500mA dopo il riconoscimento?
Oppure è necessario una richiesta esplicita sul bus?

Ciao.

MauroTec: Oppure è necessario una richiesta esplicita sul bus?

E' il device che chiede all'host di elevare il limite di corrente, max 500 mA per la USB 2.0, fino a 900 mA per la USB 3.0, se non lo fa il limite rimane a 100 mA.

E con 100mA il chip funziona? Quindi il problema dovrebbe essere o nella resistenza alla base del transistor o in questi 100mA della usb, giusto?

veigh: E con 100mA il chip funziona? Quindi il problema dovrebbe essere o nella resistenza alla base del transistor o in questi 100mA della usb, giusto?

Scusa una cosa, almeno facciamo prima. Realizza uno schema elettrico del tuo circuito così almeno è possibile verificare gli errori di realizzazione che potrebbero esserci.

Ed ecco lo schema. Ho dimenticato di mettere le resistenze sui led, ma ovviamente ci vanno. Poi ho disegnato solo 9 led invece dei 27, lo schema poi si ripete. Comunque lo schema è questo:

Invece queste sarebbero le correzioni da fare giusto?

Ma le R sui LED di che valore sono? Succede che piloti tutti i 27 LED contemporaneamente? il transistor cos'è? un npn ok, la sigla?