Che ne pensate di questo sito ?

Io sono un nuovo utente di Arduino e ho ricevuto il mio Arduino uno a dicembre,ora sto imparando molte cose,inizialmente,quando non avevo alcuna esperienza ho cercato e cercato dei siti in italiano sull'uso e sulla programmazione di arduino... Quindi ho deciso di creare un sito dove spiegare l'elettronica e la robotica a partire da diverse lezioni su Arduino Cerco consigli,richieste particolari,Collaboratori Ho strutturato il sito in diverse parti : L'Index :http://electropassion.altervista.org/ Il Forum :http://electropassion.altervista.org/forum/ Il Blog :http://electropassion.altervista.org/blog/ Mi piacerebbe che gli utenti che non sanno niente di programmazione gli dessero un'occhiata e lasciassero dei commenti per farmi rendere conto di come va... Per favore,potete far circolare il sito e farmi un po di pubblicita? Oggi ho fatto 3 Lezioni su Arduino partendo da 0

ciao, bravo bel lavoro. sarebbe bello anche che ogni volta che aggiungi una nuova lezione commenti il codice cosi' chi non ne capisce molto ed ha appena iniziato impari e capisca. ciao.

Devi curare i contenuti. Il C# non c'entra con avr-gcc. La corrente di un pin e sempre di 40 mA massimi (meglio stare sotto). La tensione che esce dal pin è sempre di 5 volts (nel caso di alimentazione del micro a tensione diversa vale il valore data a Vcc, es Vcc = 3.3 Vdc).

La questione del linguaggio continua ad essere riportata in mille modi diversi dalla realtà. Niente di innovativo, il linguaggio è il C/C++, il compilatore è avr-gcc (che compila codice C/C++ e nessun altro linguaggio, a meno di versioni personalizzate che compilano codice ADA).

Le parole chiave di Arduino sono contenute in una libreria di estenzione del linguaggio C/C++, è così che si programma da una vita.

Io non voglio offendere i tuoi sforzi, capisco che ci vuole tempo per mettere su quel sito, ma non posso tollerare che si istruiscano persone con nozioni oltre che imprecise totalmente fuori da ogni fondamento. Quindi auguri per il sito, cura i contenuti e accetta le critiche costruttive.

Ciao.

Concordo con Mauro, l'idea è lodevole, ma nessuno può ergersi a Maestro se è ancora uno Studente. Tu hai scritto che "imparerai con noi", ma ciò che scrivi deve avere sicuro riscontro, se inizi a sparare corbellerie, noi assieme a te "disimpariamo". Inoltre dovresti avere cura della forma italiana, NON esistono le fondamenta ma i fondamenti della programmazione, la terra è GND e non GRD, i led non sono affatto "delle “lucette” a basso consumo e a basso costo infulminabili." possono costare bei soldini e si fulminano eccome, specialmente se li alimenti, come fai tu, senza resistenze.... Insomma, il mio umile parere: lodevole l'iniziativa, pessimi i contenuti, se continui così ti farò una donazione per chiuderlo il sito. Non devi offenderti, per quanto mi riguarda voglio stimolarti a crescere ed a fare le cose per bene. Forse sarebbe più utile, in questa fase, trovare dei Collaboratori che sanno cosa scrivere e pubblicare e ti limiti a mettere dei commenti ed a gestire il sito; oppure trova qualcuno che sia disposto a farti da correttore di bozze, ma PRIMA di pubblicare ciò che scrivi, NON dopo che il danno è fatto. In bocca al lupo!

Grazie,Concordo con Voi,ecco perchè ho aperto il topic,per capire se andava bene da dei Veri esperti. Comunque,se qualcuno è interessato dei collaboratori li starei cercando!

Mi trovo pienamente d'accordo con Menniti, quando si vuole trasmettere un qualcosa bisogna sapere di cosa si sta parlando ma anche sapere come dirlo. Ti faccio un esempio:

Invece vin restituisce il voltaggio che è applicato dall’alimentatore (se una batteria da 9 Volt è collegata all’alimentatore,Vin restituirà 9 Volt)

Non è del tutto esatto. Vin deve il suo nome al fatto che è anche un pin di ingresso dell'alimentazione: ad esso infatti puoi benissimo collegare tramite un filo un'alimentazione che non puoi collegare per motivi pratici (mancanza di spinotto, ad esempio) al jack classico oppure alla porta USB. L'alimentazione che fornisci in quel pin arriva direttamente al regolatore di tensione dell'Arduino per essere "trasformata" nei 5V canonici a cui lavora la scheda. Ma attenzione!! E' importante anche dire che il pin Vin bypassa il diodo di protezione che c'è invece sul jack per cui se invece di collegare il "+" a Vin ed il "-" ad un pin GND dell'Arduino inverti i fili, bruci tutto!

Questo per farti capire che non bisogna improvvisare perché se sbagli a scrivere e qualche utente brucia il suo Arduino per colpa tua, poi se ti scrive mandandoti a quel paese ha tutte le sante ragioni ;)

leo72:
Mi trovo pienamente d’accordo con Menniti, quando si vuole trasmettere un qualcosa bisogna sapere di cosa si sta parlando ma anche sapere come dirlo.
Ti faccio un esempio:

Invece vin restituisce il voltaggio

:zipper_mouth_face:

;)

Non volevo infierire... ma c'è anche l'amperaggio :stuck_out_tongue_closed_eyes:

gli OUTPUT inviano [u]voltaggi[/u] e [u]amperaggi[/u] diversi

Invece vin restituisce il voltaggio che è applicato dall’alimentatore (se una batteria da 9 Volt è collegata all’alimentatore,Vin restituirà 9 Volt)

Per la precisione la tensione su Vin é di 0,7V minore della tensione applicata alla presa di alimentazione a causa del Diodo posto tra pa presa e il pin Vin. Ciao Uwe

leo72: ;)

Non volevo infierire... ma c'è anche l'amperaggio :stuck_out_tongue_closed_eyes:

gli OUTPUT inviano [u]voltaggi[/u] e [u]amperaggi[/u] diversi

Penso che BUD si riferisca alla discussione TENSIONE/VOLTAGGIO tirata in ballo sul forum qualche giorno fa; non sono intervenuto su quel Topic, mica siamo all'Accademia della Crusca! Dico che se un termine entra nell'uso comune, bello o brutto che sia, può essere accettato, in una normale discussione. Io spero che Riccardo-Fagiolo abbia ora compreso la portata dell'idea che ha avuto e corra ai ripari, ma comunque ho visto in vita mia tante di quelle schifezze su Internet che non saranno certo tre articoletti scritti male che mi faranno urlare allo scandalo. :stuck_out_tongue_closed_eyes:

Ma come ??? l'11 dicembre 2011 ti sei presentato così

Salve a tutti! Io sono un ragazzo di 13 anni,conosco già un po' il linguaggio html,ma la mia passione è la robotica: visto che sono totalmente nuovo del genere(in tutta la vita ho fatto solo circuiti elettrici e cose molto semplici)Qualcuno potrebbe insegnarmi il linguaggio di programmazione di Arduino uno? O darmi dei consigli sul voltaggio amperaggio eccetera...

volevo sapere se c'èra qualcuno disponibile a darmi dei corsi di programmazione a rieti o provincia,a 10-15,massimo 20 euro l'ora(ho 13 anni e me lo devo pagare da solo...)

ora sei tu che fai lezioni su internet, ammirevole, ma non stai correndo un po' troppo? Devi dimostrare qualcosa a qualcuno? Prenditi il tempo che ti serve, se usi troppa energia adesso ti assicuro che ti scaricherai presto, perdendo ogni stimolo e voglia di continuare... Poi vedi tu, fornire Nome Cognome, cellulare (rispondo raramente !), foto a 13 anni non credo sia la cosa più intelligente da fare in una giungla come è internet ora. ciao

pablos: Poi vedi tu, fornire Nome Cognome, [u]cellulare/u, [u]foto a 13 anni[/u] non credo sia la cosa più intelligiente da fare in una giungla come è internet ora. ciao

Cavolo! Non avevo notato 'sta cosa.... :astonished:

menniti: Penso che BUD si riferisca alla discussione TENSIONE/VOLTAGGIO tirata in ballo sul forum qualche giorno fa;

Sì, l'avevo capito. Avevo anche visto l'uso di voltaggio ma avevo lasciato perdere.... d'altronde

mica siamo all'Accademia della Crusca! Dico che se un termine entra nell'uso comune, bello o brutto che sia, può essere accettato, in una normale discussione.

Ti do ragione. Ci sono dei modi di dire che sono entrati nell'uso comune. Secondo me il problema di "voltaggio" sta nell'ennesimo tentativo di italianizzare termini della lingua inglese: voltage->voltaggio to flash->flashare to erase->erasare to burn->bruciare to upload->uploadare

Fanno SCHIFO, però si usano. Quante volte capita di leggere robe di questo tipo?

Salve a tutti. Oggi ho provato a bruciare uno sketch ma la flashatura del micro non è andata a buon fine. Mentre uploadavo lo sketch non mi ero accorto del basso voltaggio fornito dall'alimentatore e si è briccato tutto. Ho dovuto erasare la memoria.

:stuck_out_tongue_closed_eyes:

Il gergo è tollerabile in un post, ma in un blog o sito no. Vero che si tende ad usare termini aglofoni italianizzati l'importante è sapere che il termine non esite e che è un gergo per tanto non sempre comprensibile a tutti.

Io scrivo in flash, ho flashato la flash e nel frattempo mi sono flashato pure io. :D Capita di scrivere cose buffe per pigrizia per stanchezza ecc. l'importante è sapere che non sono termini corretti.

Ho intravisto nel sito pure la possibilità di fare una donazione, io credo che il ragazzo sia portato per l'imprenditoria più che per l'informatica.

Cura i contenuti da te visto che le donazione le ricevi tu. Se vuoi posso collaborare, scrivi gli articoli, io li correggo e mi paghi per questo e poi publichi. Se vuoi un'articolo scritto da altri, lo paghi e sotto ci scrivi nome e cognome dell'autore.

Penso che ci puoi prendere le spese.

Ciao.

Ho intravisto nel sito pure la possibilità di fare una donazione, io credo che il ragazzo sia portato per l'imprenditoria più che per l'informatica.

Si è la prima cosa che ho notato, in effetti ha le idee chiare il ragazzo, magari per il momento potresti "deletare" :) questo particolare fino a quando il tuo sito non conterrà parti complesse e raramente trovate "googlando".

ps: la spiegazione tecnica dei LED fa raddrizzare i capelli :D

ti suggerisco quando devi descrivere qualche tecnica o qualche componente di prendere alcune parti da wiki o altri siti con info affidabili magari allegando un link di riferimento specificando la fonte

ciao

Ho notato una cosa, tornando al tutorial sui led. Nella breadboard disegnata con Fritzing ha collegato la linea di alimentazione della breadboard rossa, normalmente usata per Vcc, con GND e quella blu, normalmente massa, con il pin 5V di Arduino: in questo modo c'è il rischio di copiare male lo schema se uno non se ne accorge

Ciao Riccardo,

credo che pablos abbia messo il dito sul problema più importante (anche se gli altri non sono da meno).

Hai 13 anni, sei comprensibilmente stracarico di quell’entusiasmo che molti di noi hanno perso per guadagnare però un po’ di esperienza, esperienza che serve spesso a tenersi fuori dai guai !!!

Probabilmente se Tu mettessi al corrente i Tuoi genitori del fatto che hai aperto questo sito, sarebbero orgogliosi di Te (io lo sarei) e ti farebbero i loro complimenti ma - sicuramente - sarebbero d’accordo con pablos per l’errore nella pubblicazione sia del nome completo che per le altre informazioni troppo sensibili nella giungla internet (telefono, indirizzo).

Filtra con cura e fai tuoi tutti i consigli che i “vecchi” del forum (non per età) ti hanno regalato.
Usa il tuo entusiamo per fare senza STRAFARE, pensa di fare una maratona, passo-dopo-passo, i maratoneti che fanno gli sprint non arrivano in fondo.

In bocca al lupo :slight_smile:

Guardate un po' a chi va la donazione!!

Mi sembra un po' prestino per un 13enne avere un conto paypal! :roll_eyes: