Chiarimento "Digital Read Serial" fra gli esempi di Reference

Salve a tutti. Sono nuovo a questo forum ed al mondo di Arduino. Sto muovendo i primi passi con Arduino uno e per farlo mi avvalgo degli esempi che si trovano in questo sito nella sezione "Reference". In particolare parlo dell'esempio chiamato "Digital Read Serial" fra quelli basici. In pratica si tratta di monitorare lo stato di un pulsante collegato ad un pin di Arduino tramite comunicazione seriale.

Quello che non mi è chiaro, è il fatto che nell'esempio soprariportato i 5V finiscono nell'ingresso di Arduino senza alcuna resistenza per limitarne la corrente (l'unica resistenza è quella di pull-down). E' normale? Si può fare o ho interpretato male io l'esempio?

Attendo delucidazioni prima di friggere qualcosa!!!

Ciao.

Si può faaaareeeee. Non non si dovrebbe fare, ma lo fanno.

Se si ha la certezza che il pin D2 è impostato come input raramente può essere un problema. Anche se il pin D2 è impostato come input guastandosi potrebbe connettersi a GND e questo metterebbe in corto l'intera alimentazione.

Nel caso D2 viene per distrazione posto come output si presentano due casi, escluso il caso pin rotto. - se D2 è HIGH non c'è alcun problema sia con il pulsante premuto o meno. - se D2 è LOW c'è un corto che distruggera il pin in breve tempo e dopo che il pin è distrutto....???

Insomma non si fa, ma in circuiti di test e per la didattica si può fare a patto di spiegare come stanno le cose. Interrompi la linea tra D2 e R1 e inserisci una resistenza di 1000 ohm (il valore si dovrebbe calcolare in modo che la corrente che scorre nel pin non superi mai 40mA (meglio stare sotto).

Ciao.

MauroTec non vedi un po troppo nero?

Se il pin é un entrata la sua impedenza alta fa circolare poca corrente. Legge lo stato del pin, LOW o HIGH a second se il pulsante é premuto o no.

Diventa un problema se il pin per errore viene definito come uscita e il pulsante lo cortocicuita a massa. Questo si puó evitare essendo attento nel scrivere lo sketch.

Se vuoi essere sicuro al 100% metti una resistenza da 1kOhm tra pin e pulsante.

Ciao Uwe

In ogni caso ... specie ad un principiante, sarebbe buona norma fargli inserire una resistenza che protegge il circuito ...

Ricordatevi che stiamo parlando di "... Sto muovendo i primi passi con Arduino uno e per farlo mi avvalgo degli esempi che si trovano in questo sito nella sezione "Reference"." e ... gli esempi dovrebbero essere a prova di errore ! ... un pinMode(pin, OUTPUT) al posto di un pinMode(pin, INPUT), ad uno che inizia, può sempre scappare ... XD

@ Creative78 : Ti consiglio di leggere QUESTE 10 cose da NON fare ... per la salute del tuo Arduino ... ;)

Guglielmo

Grazie a tutti per le spiegazioni. Ora è molto più chiara la cosa… Ciao.

MauroTec non vedi un po troppo nero?

Si tratta di una tua impressione totalmente infondata. Ho riletto il post è mi sembra che diciamo la stessa cosa, quindi anche tu vedi nero. :grin:

Se il pin é un entrata la sua impedenza alta fa circolare poca corrente. Legge lo stato del pin, LOW o HIGH a second se il pulsante é premuto o no.

Se il pin è bruciato e in corto con GND quando preme il pulsante va in corto l'alimentazione principale.

Diventa un problema se il pin per errore viene definito come uscita e il pulsante lo cortocicuita a massa. Questo si puó evitare essendo attento nel scrivere lo sketch.

Il problema si presenta solo se il pin è LOW e il pulsante premuto, come sopra alimentazione in corto ma si brucia prima il pin che l'alimentazione principale che dovrebbe andare comunque in protezione. Nel caso specifico di arduino, ci sono le protezioni in corrente/temperatura sull'alimentazione fornite dallo stabilizzatore usato nelle board Arduino, ma comunque il pin si brucia comunque.

Comunque alla fine, ciò che conta è che Creative78 si sia chiarito le idee.

Ciao.