Cicalino su lavatrice ed asciugatrice... per la nonna!

Ciao a tutti... sono in cerca di idee per un progettino da lanciare in ambito domestico..
Praticamente nella lavanderia al pian terreno abbiamo la lavatrice (2.2kW) e l'asciugatrice (2.8kW), per comodità mia nonna le accende sempre insieme mettendo a dura prova la linea di casa. (Come si spiega ad una 88enne zuccona che se le accende insieme rischia di bruciare i cavi?!)
Pensavo allora di collegare due relè da 16A alle spine dei due elettrodomestici e con un sensore (una pinza amperometrica può andare?) escludere la lavatrice quando l'asciugatrice viene accesa e viceversa..
Inoltre quando il consumo va a 0 posso avvertirla che una delle due macchina ha finito..

Avete qualche idea in merito? Per controllare i consumi come potrei fare?
Inoltre a casa ho l'impianto fotovoltaico, potrei consigliare l'accensione nelle ore di maggior luce

secondo me il sistema che hai esposto è il più semplice e funzionale

Senza usare sensori, fai semplicemente un selettore che alimenta soltanto un'utenza per volta.
Schiacci un pulsante e si alimenta la lavatrice, lo schiacci un'altra volta e si alimenta l'asciugatrice.

@pelletta solo che in questo caso non riesco a metterle un cicalino in casa per avvisarla quando le due macchine han finito... lei abita al secondo piano e la lavanderia è in uno stabile separato e la vedo spesso passare per vedere se i panni son lavati... praticamente ha più energia lei nonostante l'età di me!
Grazie mille per le risposte! Inizierò a fare qualche ordine :wink:

Per il sensore amperometrico potrebbe andar bene questo?

A me non ispira tanta fiducia il fatto che non sia isolato dalla scheda!!

Per utilizzarlo riciclo il codice di AlessioZ (grazie!!)
il cosFi (anche se non so cosa sia) e i volt esatti li posso ricavare aggiornati direttamente dall’ inverter.

float rilevaConsumo(const uint8_t sensore){
    float lettura;
    double rmsLetture;
    float ampere;
    for(int i = 0; i < 1000; i++) { // 1000 letture sono un campione più che sufficiente di letture.
      lettura = analogRead(sensore) - 511;  
      rmsLetture = rmsLetture + sq(lettura); // Sommatoria del quadrato delle letture.
      delay(1);
    }
    rmsLetture = sqrt(rmsLetture/1000); // Valore Efficace delle Letture (Radice Quadrata della Media del Quadrato delle Letture)
    ampere = rmsLetture * .048828;
    return 220 * ampere * .9;    // P
}

Non capisco perchè non utilizzi una semplice media ma la radice della media dei quadrati delle letture

A me non ispira tanta fiducia il fatto che non sia isolato dalla scheda!!

il sensore è un sensore hall, quindi è isolato. Quello che non mi convince semmai sono i diametri/spessori delle piste, spero siano stati calcolati per bene.

Non capisco perchè non utilizzi una semplice media ma la radice della media dei quadrati delle letture

ahhh subnito a studiare l’alternata! quando sei semionda positiva, le letture sono positive. Quando è semiondanegativa, viceversa (infatto lo zero è a ~2.5V, il crica è perchè devi calibrarlo come tutti i sensori)

quindi, sommi una potenza di indice pari (che da sempre un numero positivo) e poi metti sotto radice con la stessa base dell’indice (per comodità si usa il quadrato, primo numero pari, oltre che essere la DISTANZA tra due punti… qualcuno ha detto teorema di pitagora?)
oppure fai il modulo del numero ( non % ma mod() )che semplicemente toglie il segno.

Non credere che basti mette a 0 il bit di segno: i numeri sono scritti in notazione a due, e quindi devi convertire tutto!

Mumble.. e come fa a sentire da quella distanza il cicalino?
Secondo me diventa un troppo incasinata come cosa, un classico interruttore che puoi trovare già fatto per collegare alla rete solo una presa alla volta ed il gioco è fatto.

Io metterei un martello e un servo. Quando la nonna gli attiva tutti e due SMANG vedi come impara dopo...

cece99:
Io metterei un martello e un servo. Quando la nonna gli attiva tutti e due SMANG vedi come impara dopo...

ROTFL :stuck_out_tongue_closed_eyes: :stuck_out_tongue_closed_eyes:

Guglio:
Per il sensore amperometrico potrebbe andar bene questo?
http://www.ebay.it/itm/Sensore-di-corrente-ACS712-20A-amperometro-shield-arduino-/261265249557?pt=Componenti_elettronici_attivi&hash=item3cd49f5515&_uhb=1

A me non ispira tanta fiducia il fatto che non sia isolato dalla scheda!!

Ne ho a casa due di questi aggeggini ma sinceramente non mi sono ancora fidato a far passare così tanta corrente in quelle micropiste. Non sto dicendo che non funzioni ma vedendolo dal vivo non mi ha fatto una bella impressione.
Io sto utilizzando una pinza amperometrica, (SCT-013-000). Ha una uscita in corrente, ci ho messo un diodo per tagliare semionda negativa, resistenza che genera quindi una caduta di tensione e condensatore per livellare un po il segnale. Per il mio scopo basta avere una tensione che segue l’andamento dei consumi in casa. Tale segnale analogico va ad un ingresso (analogico) di arduino mega.
Ho poi collegato un misuratore di consumi e mi sono creato una tabella con il consumo istantaneo (letto dal misuratore consumi) e il valore in volt generato dal mio accrocchio. Ho visto che purtroppo non c’è linearità, e con una regressione mi sono calcolato però 3 equazioni che ho inserito nel programma del sistema domotico in modo da avere più o meno il risultato reale. Ovviamente non è nulla di preciso ma per lo meno vedo quando arrivo ai 3.5KW/h ed in questo caso il domotico mi avvisa e mi dice di staccare qualcosa. Diciamo che ho una precisione nell’ordine dei 50… 100 W ma come dicevo a me non interessa la precisione.
Qua sotto le equazioni:

dim consumo
consumo =hs.DeviceValue(“J99”)

if consumo < 46 then
consumoOK =-275.3+(35.68consumo)-(1.334consumo^2)+(0.01727*consumo^3)
end if

if consumo >= 46 then
consumoOK =22.53+(4.247consumo)-(0.002338consumo^2)+(0.000006*consumo^3)
end if

'if consumo >= 380 then
consumoOK =-1424+(8.999B41)-(0.002851B41^2)
end if

flz47655:
Mumble.. e come fa a sentire da quella distanza il cicalino?

Già... casomai con un baby monitor usato come lavatricemonitor...

khriss75:
Per il sensore amperometrico potrebbe andar bene questo?
Sensore di corrente ACS712 20A amperometro shield arduino - ART. CG01 | eBay

A me non ispira tanta fiducia il fatto che non sia isolato dalla scheda!!

Ne ho a casa due di questi aggeggini ma sinceramente non mi sono ancora fidato a far passare così tanta corrente in quelle micropiste. Non sto dicendo che non funzioni ma vedendolo dal vivo non mi ha fatto una bella impressione.

Per quanto riguarda la corrente di 30A resiste non avere dubbi, ma se guardi le piste del pcb del link non c'è un isolamento sufficiente, quel pcb è fatto per un isolamento di poche decine di volts, massimo 50-100volts , comunque se togli il morsetto e il soic8 , isoli le piste con il dremel e risaldi i 2 componenti puoi utilizzarlo sulla 230vac

icio:

khriss75:
Per il sensore amperometrico potrebbe andar bene questo?
Sensore di corrente ACS712 20A amperometro shield arduino - ART. CG01 | eBay

A me non ispira tanta fiducia il fatto che non sia isolato dalla scheda!!

Ne ho a casa due di questi aggeggini ma sinceramente non mi sono ancora fidato a far passare così tanta corrente in quelle micropiste. Non sto dicendo che non funzioni ma vedendolo dal vivo non mi ha fatto una bella impressione.

Per quanto riguarda la corrente di 30A resiste non avere dubbi, ma se guardi le piste del pcb del link non c'è un isolamento sufficiente, quel pcb è fatto per un isolamento di poche decine di volts, massimo 50-100volts , comunque se togli il morsetto e il soic8 , isoli le piste con il dremel e risaldi i 2 componenti puoi utilizzarlo sulla 230vac

Mettere mano a quel cosino e modificarlo mi spaventa ancora di più.
Se lo dovessi utilizzare per monitorare consumi/assorbimenti mentre sono presente anch'io potrei anche accettarlo ma lasciare un cosino del genere (ripeto, ne ho a casa 2 e ho visto come sono fatti) collegato sempre (e quindi anche in mia assenza) direttamente al mio impianto elettrico, beh, io non mi fido.
Non metto in dubbio le tue indicazioni e consigli, sto solo dicendo che sono io a non volermi fidare!

Per la lavatrice, conoscendo i tempi del ciclo di lavaggio non sarebbe più semplice mettere un timer che dopo x tempo suona?
Vuoi fare qualcosa di più raffinato? Un arduino in lavanderia che controlla il programma selezionato sulla lavatrice, ha in memoria il tempo totale del ciclo di lavaggio, e via RF avvisa un secondo arduino posizionato nella cucina (abitazione) della nonna che fa suonare un cicalino. Smetterà di suonare solo quando verrà spenta la lavatrice...

comprati delle pinze aperometriche e risolvi il problema. col timer dev far partire lavatrice e timer, e ciò vuol dire un cambio delle abitudini che non è cosa facile (cambia la user-experience, come direbero da me al lavoro :grin:)

Per la lavatrice, conoscendo i tempi del ciclo di lavaggio non sarebbe più semplice mettere un timer che dopo x tempo suona?
Vuoi fare qualcosa di più raffinato? Un arduino in lavanderia che controlla il programma selezionato sulla lavatrice, ha in memoria il tempo totale del ciclo di lavaggio, e via RF avvisa un secondo arduino posizionato nella cucina (abitazione) della nonna che fa suonare un cicalino. Smetterà di suonare solo quando verrà spenta la lavatrice...

La mia idea era di fare come dicevi tu! Solo che notificavo la fine del ciclo della lavatrice quando la corrente scende...
Con gli RF Low Cost ho già tribolato abbastanza su un'altra scheda :sweat_smile:
Questa volta mi aggancio diretto in ethernet :grin: :grin:

Leggendo sul manuale il picco massimo di assorbimento lo ha l'asciugatrice a 2.8kW, cioè con una tensione di rete a 330v (http://fotovoltaico.guglio.net/) sono 8.5A... quindi a corrente dovremmo starci...
Per i volt però non saprei come fare però!! Se Khriss non è ancora saltato per aria però....

se le piste son sottili/piccole, ti fanno da resistenza e ti bruciano la scheda, e quindi fan saltare l'isolamento, per questo Khriss è ancpra di un pezzo solo, le sue correntisono sono abbastanza alte

Khriss non è ancora saltato perché appunto come ha scritto prima utilizza una pinza amperometrica ed ha semplicemente posto tale pinza attorno alla fase dell'impianto elettrico.
Non ho utilizzato quegli accrocchietti! Ho usato la pinza amperometrica.
Come dicevo non ho una grossa precisione (nell'ordine dei 100W circa) ma appunto va benissimo per sapere quando arrivo a circa 3500W di assorbimento!

Aaaa cazzarola avevo capito male... Mando una mail chiedendo info al venditore perchè se a 220 non isola li ho comperati per niente!

non è tanto la 220, ma l'amperaggio che ci devi far scorrere!

Scusami lesto ma non capisco... L'amperaggio non dipende dall'ampiezza delle piste?
Io credevo che il problema fosse invece che le piste sono troppo vicine al piano di massa (almeno così mi sembra dalla foto)