Circuito pilotaggio elettrocalamite

Non dovrebbero vibrare, perche' sono pilotati dagli opto ... comunque per evitare del tutto il rischio basta usare degli opto con isteresi interna ed uscita non invertente collegati in modo diverso (si, ci sono pure quelli, solo che costano di piu e potrebbe essere piu difficile trovarli, come ad esempio i PC901V0NSZXF o una serie equivalente ... inoltre siccome hanno bisogno di essere alimentati, sarebbe necessario configurare il circuito in modo diverso per fornirgli la necessaria alimentazione dal lato uscita)

Come alternativa, ma la cosa funzionerebbe solo se il ponte del circuito originale del servo funzionasse in modo lineare e non in PWM, si potrebbe inserire una piccola isteresi nel circuito di pilotaggio, proprio sfruttando il fatto che stiamo usando degli opto anche se non servono ad isolare il circuito (non e' un'utilizzo standard degli opto, pero' funziona ;)), anche se in questo modo verrebbe meno l'isolamento galvanico fra le due sezioni, perche' sarebbe necessario collegare insieme le due masse, del comando e del circuito em ... comunque prima di poter testare questo sistema bisognerebbe controllare con un'oscilloscopio che le uscite dei ponti non presentino il pilotaggio in PWM ...

Un'altra alternativa che mi viene in mente e' di aggiungere l'isteresi modificando il circuito dalla parte dei mosfet, ma per poterlo fare serve aggiungere un PNP ed un paio di resistenze per canale, ed il circuito si complica leggermente ...

Ma come prima cosa, perche' non provi al volo con il circuito originale e vedi se vibrano o meno ? ... magari ti stai semplicemente ponendo un problema che non esiste ... ;)

Allora facciamo diversamente... come posso fare affinche il relè si accenda SOLAMENTE raggiunti i 5v di tensione provenienti dalla scheda del servo..e non ad esempio a 2v, 3v ecc???

Ciao, il problema è capire che servo usi… potresti mandarci una foto del servo con i fili?

Comunque se lavora in pwm (classico 3 fili) allora devi convertirla in una tensione analogica semplicemente così:

ed inviarla ad arduino.

Se invece è già analogica come hai detto adesso, prendi la tensione, la metti dentro un pin analogico di arduino la misuri ed attivi le uscite.

In entrambi i casi arduino sarà un comparatore di tensione, ad esempio:
se Vingresso<1 attiva out 1 disattiva out2
se Vingresso>4 attiva out 2 disattiva out1
se 1>Vingresso<4 disattiva 1 e 2

La parte di potenza può essere il circuito di Etemenanki al #15 (con gli ingressi dei fotoaccoppiatori riferiti a massa con una resistenza da 330)

Maggiori dettagli quando ho capito che servo usi…

Ciaooo

Di nuovo eccomi!! ho trovato su ebay questo modulino http://www.ebay.it/itm/Modulo-2-Rele-12V-Carichi-fino-250V-10A-Relay-Module-Arduino-PIC-ARM-Atmel-/131164354650?hash=item1e8a01385a:g:ek4AAOSw2GlXEV2p che magari potrebbe fare al caso mio... mi servirebbe solo capire come pilotarlo...sarebbe semplice giusto??

Ciao, per il tuo carico lavorano abbastanza al limite: occorre che metti in parallelo ai contatti una resistenza da 470 in serie ad un 0,1uF per ridurre il carico induttivo altrimenti i contatti non reggono a lungo.
Pilotarlo è semplicissimo: colleghi l’alimentazione e due pin di uscita di Arduino.

A parte quello credo il problema principale sia capire che servo usi e come discriminare gli stati logici necessari a pilotare i relè o il circuito che ti hanno proposto…

Stefano

Il servo che uso è di tipo standard...questo ad esempiohttp://www.hobbyking.com/mobile/viewproduct.asp?idproduct=16269

Il vero problema non e' il modello del servo o il sistema in cui e' pilotato dalla ricevente, qui e' capire se il ponte all'interno dell'integrato che controlla il motorino del servo e' pilotato in PWM o in lineare, perche' secondo come e' pilotato, lo schema da utilizzare cambia ... se non hai uno schema del circuito interno del servo (io non l'ho trovato, non con la sigla del servo fornita da HK, comunque), o se non hai un'oscilloscopio per vedere le forme d'onda di uscita sul motore, o al limite se non ci puoi dare perlomeno la sigla dell'integrato che c'e' su quel circuito (cioe' sul TUO circuito, quello del servo che TU usi, non uno generico), in modo da poter cercare un datasheet, siamo bloccati qui ...

Allora cambiamo sistema... come posso fare per abilitare un passaggio di corrente da 4v in poi? Cioe... da 0 a 4v non succede nulla... da 4 a 5 i relè si eccitano e ho il n passaggio di corrente alle elettrocalamite... chessò una resistenza...non saprei..

Ciao, @Etemenanki: ma se il motore è standard (3 fili, come sembra) dovrebbe andare in PWM (vedi mio post #22). Oltretutto essendo il servo a 3 fili il ponte non può servire poichè lavora diretto su un motore DC (2 fili) ....Astrobeed dovrebbe avere la soluzione in tasca

Ale, se ti basta quello è sufficiente portare ad un ingresso analogico la tensione (se non supera quella di alimentazione di arduino, altrimenti devi mettere un partitore), misurarla e se è superiore a 4 attiva l'uscita corrispondente.

Stefano

cam: credo stia facendo un po di confusione ... a quello che ho capito, lui in origine usava un servo da radiocomando per premere due pulsanti (uno in un senso e l'altro nell'altro) che azionavano due rele' i quali a loro volta azionavano due coppie di elettrocalamite ...

I miei suggerimenti erano per eliminare del tutto i pulsanti ed i rele', "riciclando" la schedina elettronica interna di un servo rotto, in modo che pilotasse direttamente due mosfet di potenza, che a loro volta avrebbero potuto pilotare in modo diretto le due coppie di elettrocalamite ... non di prendere il segnale di pilotaggio per il servo in modo diretto ...

ale: se con lo schema di prima metti due diodi 1N4148 per parte, in serie ai led degli opto, invece di uno solo per parte, e riduci la resistenza a 100 ohm, gli opto, e quindi i mosfet, dovrebbero andare in conduzione solo sopra i 3.5V circa, sia in un senso che nell'altro ... se dovessero "vibrare", dovrebbe bastare aggiungere un paio di condensatori in parallelo ai led interni degli opto, magari usando due resistenze separate tanto per sicurezza ... hai gia fatto qualche prova ?

Ah ok... non avevo capito la tua idea di riciclo!

Stefano

Ancora nessuna prova purtroppo.. mi sto limitando a scrivere qui dato il poco tempo a disposizione ultimamente... sarebbe utile uno schema col tuo suggerimento di mettere due condensatori in parallelo... comunque la schedina potrebbe gia essere formata dalla scheda del servo e i due relè che comandano le calamite... mi manca sapere come collegare i diodi e i condensatori...tutto qui...mi sembra ci sia tutto x farla funzionare