Collegamento scheda a relè 16 canali

Ho capito. Sto provando e sembra sia tutto ok. Per l'alimentazione della scheda relè, mi scoccia un pò dover mettere due alimentatori ma amen, vedrò se riesco a trovare un alimentatore da guida din 1 modulo visto che nel quadretto non c'è più spazio..

grazie!

Immagino che tu non abbia considerato il fattore corrente: ogni uscita di Arduino può pilotare un massimo di 40mA, ma complessivamente non più di un 200mA (se non ricordo male).

I LED degli optoisolatori si accendono anche con 5mA, ma la tua scheda pare ne richieda almeno 15mA.

Quindi, già con 16 relè esaurisci le risorse di Arduino.

Ti conviene pensare ad un altro tipo di scheda, come questa:

denkovi.com/product/28/14-relay-way-output-module-board-for-your-pic-avr-project-24v.html

MauroTec:

sto cercando un modo, un'altra scheda rele, per eccitare i rele con uscite a 1, altrimenti non mi sento sicuro di collegare anche la salita degli avvolgibili perche se spengo arduino mi si energizzerebbe sia salita che discesa e farei un corto. Però altre schede a rele, basterebbero 12 rele, non riesco a trovarle. Con un demux decoder riesco a pilotarle correttamente?

Devi usare un transistor per ogni ingresso della scheda, lo schema è lo stesso identico a quello consigliato per collegare un relè ad arduino, cerca nel playground.

In questo modo risolvi il comportamento anomalo allo spegnimento di arduino e per eccitare il rele devi fornire un segnale HIGH, non LOW come adesso.

Ciao.

Ciao a tutti, riapro questo post perché ho anch'io la stessa scheda rele a 16 ch che funziona a logica invertita e vorrei evitare che tutti è 16 i rele si eccitassero nel momento che si spegne arduino. Qualcuno potrebbe mostrarmi come collegare i transistor ad ogni pin in modo da reinvertire la logica e riportarla su high = eccitato e low = non eccitato? Grazie

la prima soluzione, la più semplice è usare i due stati del relè (Normalemte chiuso o normalmente aperto) in base a quale stato di "riposo" voi. altre soluzioni, son critiche perche se anche metti dei transistor che priam dell'optocopia hanno la stessa limentazione di arduino o almeno dovrebbero, quando spegni si spengono anche essi tornando alla condizione iniziale.

al più ma è solo a questo punto questione di logica, puoi sempre usare un transistor in configurazioen emittitore comune, oppure qualche buffer, ma invertente... ma come detto prima dovrebbe cambiare poco quando spegni arduino.

ho anch'io la stessa scheda rele a 16 ch che funziona a logica invertita e vorrei evitare che tutti è 16 i rele si eccitassero nel momento che si spegne arduino

Non vedo perche' i rele' dovrebbero eccitarsi al momento che spegni Arduino Se l'hai collegata correttamente ( senza massa in comune etc etc , visto che ha dei fotoaccoppiatori ) non c'e' modo che si accendano i led del fotoaccopiatore quando si spegne Arduino

Ma io ho letto che il negativo deve essere in comune, altrimenti non funzionerebbe. Poi quando collego i 12 V alla scheda con arduino spento, tutti e 16 i rele si eccitano.

yaroslavpopovic: Ma io ho letto che il negativo deve essere in comune, altrimenti non funzionerebbe. Poi quando collego i 12 V alla scheda con arduino spento, tutti e 16 i rele si eccitano.

se ben ricordo ma averelo schema non gasterebbe, in comune ci va +5Vcc in quanto l'anodo dei led di ingresso dell'otocpia è posto tramite resistenza appunto a +5V qindi per accenderli tocac dare uno 0 (zero) che va ad eccitare il transistor dentro l'opoisolatore, che a sua volta fa scattare il relè.

quindi:

  • se impkmgo 0 in usita ad arduino eccito il relè
  • se impongo 1 in uscita spengo il relè
  • se lascio il pin flottante (cosa sempre un pò pericolosa) il relè non dovrebbe eccitarsi (a meno di sorprese, visibili meglio in un eventuale scena elettrico della scheda)

le cosiderazioni fatte sopra [u]son a memoria in base ad altri post simili[/u] per avere la certezza del tutto, ribadisco fino alla noia, sarebbe utile avere lo schema elettrico :)

hai un link o una foto della tua scheda ?

La scheda è questa: http://www.ebay.it/itm/16-canali-channel-5V-Rele-Relay-Board-Module-AVR-PIC-ARM-DSP-MCU-/170915329028#ht_3009wt_1397 E ribadisco che non appena collego i 12 V tutti i rele rimangono eccitati, collegando i pin digitali e la massa in comune (non i 5v) la scheda funziona correttamente o meglio a logica invertita, quindi con un low sul pin eccito il rele con un high lo spengo, se invece spengo arduino tutti i rele si eccitano.

non vedo lo schema elettrico...non posso aiutarti di più :(

c'e' uno schema, ma e' illeggibile e non si capisce se quei fotoaccoppiatori hanno il catodo o l'anodo in comune e nemmeno se il GND del'alimetatore esterno e' collegato al GND del connettore perche' non provi a scollegare il GND di Arduino e lasciare solo il +5v e i vari Out

Brunello: c'e' uno schema, ma e' illeggibile e non si capisce se quei fotoaccoppiatori hanno il catodo o l'anodo in comune e nemmeno se il GND del'alimetatore esterno e' collegato al GND del connettore perche' non provi a scollegare il GND di Arduino e lasciare solo il +5v e i vari Out

Ho provato solo a non mettere il ground in comune e non funzionava, questa sera proverò a mettere solo i 5v e/o il ground insieme e vi faccio sapere

caspita cm come si può pubblicare uno schema elettrico in quelle condizioni? =( =( =( =(

attento a collegare le cose a tentativi, immagino che non si abbai alternative, ma vacci con i piedi di piombo, mi raccomando :(, magari analizza bene cosa c'e scritto sul pcb, prova un pò (se possibile) a seguire le piste e vedi se riesci a rubare qualche informazionicina in più prima di partire a razzo :P..purtroppo di più non posso suggerire :(

Allora, provando a collegare sia il ground che 5v in comune con arduino succede una cosa "strana" (almeno per me che sono un ignorante in materia), innanzi tutto c'è da dire che funziona come quando collego solo il ground in comune e cioè con la solita logica invertita, ma quando ho provato a togliere l'alimentazione ad arduino per vedere se succedeva la stessa cosa e cioè tutti i relè eccitati indovinate? Arduino ha continuato a funzionare, probabilmente prendendo i 5v dalla scheda dei relè. Staccando solo i 5v da Arduino, Arduino si spegne e tutti i relè si eccitano, staccando, invece, solo il ground Arduino si spegne e i relè magicamente rimangono spenti, a questo punto ho collegato l'alimentazione ad Arduino (quindi solo con i 5v in comune) e la scheda funziona egregiamente, ergo a questo punto che dovrei connettere oltre ai pin digitali (che funzioneranno sempre a logica invertita) SOLO i 5V in comune, in questo modo quando si spegne Arduino non rischio l'eccitamento di tutti i relè.

Ci avete capito qualcosa?

piu’ o meno…

comunque avevo ricontrollato e gli ingressi sono come in figura
Quindi devi collegare il +5V e gli IN
Il GND non lo devi connettere

e’ chiaro che la logica rimane invertita, visto che la scheda e’ stata costruita cosi’

ing_sch.png

E' un peccato, che non posso connettere sia ground che 5v, cosi mi evitavo di alimentare Arduino separatamente.

leggo bene? 16 fotoaccoppiatori alimentati da un solo micro? ho paura che quando li hai accesi tutti vada a fuoco arduino XD

pablos: leggo bene? 16 fotoaccoppiatori alimentati da un solo micro? ho paura che quando li hai accesi tutti vada a fuoco arduino XD

Mah, in realtà credo che non siano alimentati dal micro ma dall'alimentazione 12V, anche perchè quando provo a collegare in comune solo il ground (e i relè funzionano perfettamente tranne per il fatto che staccando l'alimentazione al micro si eccitano tutti) i fotoaccoppiatori fanno eccitare i relè normalmente.

http://www.webdesign-vda.it/images/16%20RELAY.pdf

Ho trovato questo, adesso mi è venuto un dubbio: ha l’alimentazione a parte (12v) ma i fotoaccoppiatori sono alimentati da Arduino o no? Anche perchè ho intenzione di collegare 2 schede cosi ad un Mega, chiaramente è improbabile che mi servano tutti e 32 i rele eccitati contemporaneamente, ma cosa succederebbe se ciò accadesse?

Mi sembra di aver letto che ogni fotoaccoppiatore necessiti di 15-20 mA ed in teoria 20*32 = 640 siamo un po’ al limite vero?

in realtà ho visto ora lo schema, lavorano con segnali di gnd come il 2003A, cosa accada realmente all'interno del micro dandoti un segnale di gnd non lo so di preciso, comunque attraversano sempre circuiti logici. Sarebbe il caso di fare alcune prove prima di accenderli tutti. o meglio eliminare se possibile gli opto e collegarsi direttamente ai TR o i chip driver.