Collegare BJT E RELE ad arduino

Ciao a tutti,

sono un nuovo utente, appena iscritto, e desidero innanzitutto presentarmi. Mi chiamo Luca e sono appassionato di informatica, sviluppo software, vi seguo da tanto tempo e finalmente ho ordinato il mio primissimo arduino, dopo aver appreso parecchie informazioni di programmazione tramite il suo IDE di sviluppo e ahime dopo aver ripreso i miei vecchi appunti di elettronica di 10 anni fa!
Si, avete letto bene: 10 anni ;D ;D
Sono stanco di relegare gli algoritmi dentro un monitor! E’ ora di esternare i “sentimenti” del mio pc :grin:

Ragazzi, ho bisogno di alcune delucidazioni perche da solo credo di essermi decisamente bloccato.

Dunque, ho allegato due schemi elettrici a questo post. Vediamoli con ordine perchè sono due problematiche credo differenti (anche se forse simili e di uguale approccio)

  1. Immagine con nome RELE.JPG

Scopo: appurato cosa siano le resistenze di pullDown e come si dimensionano… il mio scopo è attivare un rele comandabile da un pin digitale di arduino che faccia scorrere la 220v.
In parole povere al mio comando HIGH (di durata 0,5sec) su un piedino di output deve scattare un rele passo passo che faccia passare corrente. gli 0,5 sec sono per essere sicuro che la bobbina abbia avuto il tempo di eccitarsi dopodichè la meccanica del rele va a riposo per non sprecare watt (quando termina il valore HIGH) e la 220v continua a passare.

SE ritorna un altro impulso HIGH il rele deve interrompere la 220v e stare a riposo.

Questo perchè devo attaccare due scaldabagni da 1500W (potrei usare due rele associati a 2 pin diversi di arduino per scendere a 9A di consumo per ogni rele, anziche doverne acquistare uno solo da 16A…

Domande:

  1. il transistor NPN in saturazione lo so calcolare in termini di Ic, Ib, I1, I2… ma quale rele devo scegliere?Devo sapere quanti mA consuma altrimenti come calcolo il BJT con la sua Ic ? Va messo il diodo di protezione o i rele per arduino hanno gia il sistema di protezione col diodo? Non avendoli mai usati abbiate pazienza, devo esserne sicuro"

  2. domanda banale ma non ricordo la risposta e non ne trovo in rete: la massa del vcc che sarebbe una alimentazione esterna ad arduino (batterie supplementari che in questo caso convoglierebbero sempre 5v ma potrebbero anche erogare 24V) si deve collegare a quella dell’arduino? cioe, mettiamo vcc=24v con corrente 1A (corrente gigantesca, sto esagerando) che circola nella maglia del COLLETTORE… i componenti di quella maglia (collettore) vanno collegati alla massa della pila da 24v o dentro il gnd dell’arduino?l’emettitore invece va nella GND dell’arduino?


FILE LAMPADA 55W .jpg

scopo: stesso dirscorso del precedente ma stavolta devo collegare nella maglia del collettore una lampadina abbagliante della mia auto. Potenza nella confezione 55W quindi da formula inversa Ic=4,6A. che transistor scegliere? Devo accendere la lampada da arduino. la Vcc è la mia batteria da auto.

Sempre qui…l’emettitore va collegato al gnd della pila da auto o dentro arduino?

Ragazzi, grazie per le risposte… abbiate pazienza per la banalita delle domande ma non è piu stato il mio campo, non vorrei fare danni…

Luca.