come connettere molte strisce led con molti alimentatori ATX

Buongiorno, probabilmente andrò a collegare circa 50m di striscia led 5050 RGB e per alimentarla pensavo di usare degli alimentatori ATX vecchi che ho a casa. Le strisce led sono divise in 12 zone, di cui 6 indipendenti, che sono comandate separatamente da 18 pin di arduino.

L’idea è di usare 3 alimentatori (che sui 12V supportano 16A) perfettamente identici e di usare ogni alimentatore per comandare 4 zone (2 indipendenti). Per comandarle ho dei mosfet IRLZ44N.

Purtroppo il problema principale è cablare il tutto, le distanze possono raggiungere i 10m dal punto dove si trova l’alimentatore.

A livello tecnico la cosa corretta (ammesso che gli alimentatori eroghino corrente a sufficienza) sarebbe portare 4 fili su ogni settore (+12V, R, G, B) e nella scheda di arduino collegare assieme tutti gli 0V e coi mosfet chiudere i 12V di ogni settore sul relativo 0V.

Non avendo molti fili avevo pensato di utilizzare delle normali prolunghe della corrente (che posso chiedere in prestito) per portare i segnali R/G/B e un unico filo per portare i 12V a tutti i settori (probabilmente un 6mmq). Il problema è che così facendo dovrei tener divisi gli 0V degli alimentatori per evitare “corti” e non avrei più un riferimento fisso degli 0V. Collegando un solo 0V rischierei di lasciare attivi dei settori con un alimentatore con 12V abbondanti (che quindi spingerebbero in basso il 0V relativo al mosfet), vedo dal datasheet che il voltaggio di soglia è attorno ai 2V.

Secondo voi si può fare o è una boiata (darebbe problemi)?
Potrei anche collegare gli 0V di arduino ad un parallelo di diodi a basso voltaggio che selezionino il voltaggio minimo tra gli alimentatori; il rischio diventerebbe quindi un surriscaldamento del mosfet dovuto ad una alta resistenza…

Un’altro dubbio che ho è riguardo ad un eventuale condensatore per stabilizzare la corrente (per ogni alimentatore): quanto grosso lo usereste? Non c’è il rischio che sovraccarichi il trasformatore in accensione - non esiste un modo per creare un soft start?

Grazie

irlz44n.pdf (107 KB)

mi sono perso, perchè 18 pin per 12 zone?

oltretutto solo 6 indipendenti

messa così sembrano necessari solo7 pin

non userei prolunghe standard, non erché non possano portare la corrente o reggere la tensione

ma per il rischio di confonderle con eventuali prolunghe dove ci sia veramente la tensione di rete

non credo, ma non sono sicuro, che ti convenga portare il segnale di comando e il 12 V ai piedi delle striscie

temo che non sia possibile comandare correttamente il fet a causa della capacità dei cavi

non ho capito come ti sei incasinato per lo 0

se colleghi tutte i negativi assieme sei a posto, secondo me

docsavage:
mi sono perso, perchè 18 pin per 12 zone?

oltretutto solo 6 indipendenti

messa così sembrano necessari solo7 pin

6 zone indipendenti * 3 colori = 18 pin. Le zone si accendono a due a due quindi sono in parallelo.

docsavage:
non userei prolunghe standard, non erché non possano portare la corrente o reggere la tensione ma per il rischio di confonderle con eventuali prolunghe dove ci sia veramente la tensione di rete

Segnalerò tutte le prolunghe, ma attualmente non sono in possesso di centinaia di metri di cavo...

docsavage:
non credo, ma non sono sicuro, che ti convenga portare il segnale di comando e il 12 V ai piedi delle striscie
temo che non sia possibile comandare correttamente il fet a causa della capacità dei cavi

Le capacità parassite dei cavi mi risultano essere di circa 100pF/m, la resistenza per un cavo da 1mmq è circa 0.017Ohm/m quindi per 10m non dovrei avere problemi neanche coi Mhz di frequenze... sempre se non ho sbagliato i calcoli o trovato male le informazioni...

docsavage:
non ho capito come ti sei incasinato per lo 0
se colleghi tutte i negativi assieme sei a posto, secondo me

Tutto sta nel trovare metri e metri di cavo elettrico... Non capisco cosa ci sia di confuso nel collegare assieme i 12V e lasciare flottanti i 0V....

brazoayeye:
Tutto sta nel trovare metri e metri di cavo elettrico... Non capisco cosa ci sia di confuso nel collegare assieme i 12V e lasciare flottanti i 0V....

I cavi si comprano.
Se unisci i 12V degli alimentatori per primo hai collagato pure la massa di tutti gli alimentatori perché la massa é collegata alla terra. Per secondo se non colleghi la massa non riesci a pilotare i MOSFET.

Metti insieme tutte le masse (cavi neri) e non sul Arduino ma in un punto comune che colleghi anche a Arduino.
Lascia i 12V separati e colleghi tante strisce sul +12V tanto regge l' alimentatore.
E alla fine spera che non Ti va in protezione l' alimentatore perché manca carico.

Ciao Uwe

Scusa, mi ero dimenticato dello RGB........

OK allora fanno 7 zone (6 indipendenti) per 3 colori 21 pin..........
le zone si accendono 2 a due, e lo ho letto tre volte prima di capirlo..............

poi per cavi e prolunghe fai pure come vuoi, non metto becco

se non capisci cosa ci sia di confuso nel collegare assieme i più e non i meno........

non tento nemmeno di spiegartelo, vista la tua preparazione tecnica su capacità parassite e resistenze al metro sono sicuro che sarai capace tu di spiegarmi perché la tua idea è migliore della mia.......

abbi una buona giornata

uwefed:
I cavi si comprano.
Se unisci i 12V degli alimentatori per primo hai collagato pure la massa di tutti gli alimentatori perché la massa é collegata alla terra. Per secondo se non colleghi la massa non riesci a pilotare i MOSFET.

Occavolo, non avevo pensato che gli 0V fossero collegati alla terra... :frowning: effettivamente l'ho appena testato, dovrò portare 12V distinti...

uwefed:
Metti insieme tutte le masse (cavi neri) e non sul Arduino ma in un punto comune che colleghi anche a Arduino.
Lascia i 12V separati e colleghi tante strisce sul +12V tanto regge l' alimentatore.
E alla fine spera che non Ti va in protezione l' alimentatore perché manca carico.

Intendi che ho collegato solo sul +12 e non sul +5? In tal caso potrei comprare delle resistenze 10 o 5ohm, 10W per caricare i +5V...

Per il collegamento pensavo di fare una scheda preforata con delle morsettiere a vite e delle piste in stagno per collegare il tutto insieme all'interno della quale stagnerei anche arduino. Una pista fatta con lo stagno su schede da 2.54mm quanta corrente può portare?

Altra idea: potrei piazzare gli alimentatori, forse a questo punto anche direttamente 12 alimenatatori, sotto ogni zona e "rinforzare" il collegamento 0V-massa (oppure al massimo tirare un unico filo di massa). Così facendo i 12 +12V sarebbero accopiati da una striscia led "in avanti" e una striscia "in dietro" e quindi praticamente non accoppiati. Quando il mosfet diventerà conduttivo le correnti fluiranno attraverso le piste stagnate della scheda e il filo di massa (o quello di +0V supplementare) per tornare nel genratore che le ha create... Ci sono svantaggi nel fare così?

brazoayeye:
Altra idea: potrei piazzare gli alimentatori, forse a questo punto anche direttamente 12 alimenatatori, sotto ogni zona e "rinforzare" il collegamento 0V-massa (oppure al massimo tirare un unico filo di massa). Così facendo i 12 +12V sarebbero accopiati da una striscia led "in avanti" e una striscia "in dietro" e quindi praticamente non accoppiati. Quando il mosfet diventerà conduttivo le correnti fluiranno attraverso le piste stagnate della scheda e il filo di massa (o quello di +0V supplementare) per tornare nel genratore che le ha create... Ci sono svantaggi nel fare così?

Non puoi avere 12 alimentazioni separate. Per poter pilotare i MOSFET devi avere una massa comune.

Non Ti servono 12 alimentatori ma TI servono abbastanza alimentatori per alimentare le striscie. Nessuno Ti vieta di collegare piú striscie sullo stesso alimentatore.

Ciao Uwe

Allora forse mi sono spiegato male, ho fatto uno schema per semplificare la spiegazione

Le pile sono gli alimentatori ATX, il filo di massa in realità non servirebbe tirarlo perchè sarebbe già presente sotto forma di massa dell’alimentazione dell’atx. Il vantaggio sarebbe la scalarità (senza tirare fili aggiuntivi, cosa che invece dovrei fare se avessi molti alimentatori) nel caso in cui l’alimentatore avesse difficoltà ad erogare la corrente richiesta (le resistenze di carico per i 5V servono?).

In ogni caso come mi consigliate di dimensionare il condensatore che ho messo a schema (chiaro, come ordine di grandezza)

Per motivi estetici, a livello di collocazione, ho i led estremanti che vengono comandati dallo stesso mosfet con conseguente dispendio di cavi nel caso in cui si volesse tenere quasi completamente separato (tranne 0V) un circuito dall’altro. Se connettessi diversi 12V a diverse strisce led allo stesso mosfet (vedi schema), ci sarebbero problemi?

Grazie ancora di tutto

Una domanda

Cosa vuoi fare?

Una cosa permanente?
Solo una prova?

Uno stand, che smonti dopo una settimana....

Uno stand che lascerò montato per una serata, per questo motivo volevo evitare spese grosse...

Ok, adesso torna

Quanto consumano i led?

I led sono questi: https://www.aliexpress.com/item/LED-Strip-5050-DC12V-60LEDs-m-5m-lot-Flexible-LED-Light-RGB-Waterproof-5050-LED-Strip/32823239061.html?spm=a2g0s.9042311.0.0.5Uz72e

RGB, non waterproof

E' scritto un consumo di 11W/m ma dubito sia così alto perchè quasi tutti sono segnati sui 4. Ho preso quelli da 11 perchè costavano uguale... In totale dovrò accendere circa 9 rotoli da 5m.

Stiamo parlando di potenze di circa 1kw

Non male

Gli alimentatori?

Di alimentatori ne ho montagne, avevo selezionato 3 alimentatori con una corrente di 15A sui 12V. Alimentatori ne avrò una ventina, il cavo lo devo comprare, condensatori ne ho qualche chilo :stuck_out_tongue:

Stasera se serve comunico il modello esatto dell'ali

Io ho stimerei (a spanne, esagerando) un consumo di 8W/m * 5*9 m = 360W => 30A, da questo la mia scelta di tre alimentatori.

Beh, se metti gli alimentatori vicini alle striscie risparmi un botto di cavi

E vai in giro coi segnali con cordine leggere…

Prima di tutto controlla che gli alimentatori vadano anche col solo carico sul 12

Io non mi preoccuperei troppo dei condensatori, adesso

Controlla invece la stabilita del 12volt al variare del carico

Molti effetti di luce?

Io ho stimerei (a spanne, esagerando) un consumo di 8W/m * 5*9 m = 360W => 30A, da questo la mia scelta di tre alimentatori.

Sicuro di non essere in difetto?

Stai parlando della versione RGB, ipotizzando 20 mA per colore = 60mA a Led = 3.6A al metro = 40 Watt / metro

Sì, effetti di luce usando PWM e la libreria SoftPWM.

Pensavo di fare una scheda coi 12mosfet ed arduino e collegare le uscite con 150ohm al gate. Che alternative ci sarebbero?
Se sposto i mosfet verso l'alimentatore devo fare molte schede diverse e moltissime morsettiere per portare i segnali logici verso l'attuatore di potenza. I cavi potrebbero essere più piccoli ma comunque la soluzione più semplice mi pare l'utilizzo di prolunghe per la corrente che posso prendere in prestito da parenti etc... Sicuramente si eviterebbe una caduta di potenziale lungo il filo dei 12V.

brunello22:
Sicuro di non essere in difetto?

Stai parlando della versione RGB, ipotizzando 20 mA per colore = 60mA a Led = 3.6A al metro = 40 Watt / metro

La specifica cinese dice 12W/m, ma se cerchi strisce con 5050 RGB mi sembra siano tutte sui 4W/m...

Appena mi arriveranno proverò ad attaccarne tre su alimentatore e vedere se tiene... Attualmente ho solo una striscia, il test attaccando solo quella lo farò nei prossimi giorni

Mah,

Aliexpress non ho trovato

La baya dice 14,4 w al metro

50 metri 750 w circa

Sicuro di evitare cadute di potenziale se usi cavi lunghi con alte correnti?

Se ne sei sicuro andiamo pure avanti

Hai le caratteristiche degli alimentatori?

La baya dice 14,4 w al metro

Forse per il monocolore, non per l' RGB

La baya non specifica, mi sa che hai ragione...

Comunque informazione definitiva arriva dalla prova che farà brazoayeye

Prima è prematuro parlare....