Come controllare 84 motori DC?

Salve a tutti,
premetto di essere un profano dell'elettronica, e mi sono interessato da poco al “mondo Arduino”, nella ricerca di un controller per realizzare un progetto di design, che prevede l'impiego di 84 (ottantaquattro) motori DC, di tipo brushless (comuni ventole da PC, durevoli nel tempo) o alla peggio comuni motori elettrici miniaturizzati 6 Vdc / 250 mA.
Formulo una domanda, nella speranza che qualcuno nel forum possa cortesemente rispondermi:
sarebbe possibile con UNA scheda Arduino-Uno, controllare 84 motori DC (cioè comandare attraverso uno sketch, come una partitura musicale, l'avviamento e lo stop di ogni singolo motore, intervallando una rotazione oraria/antioraria) ?
Magari implementando Arduino, ma come?
O suddividendo il lavoro tra più schede Arduino?

Più precisamente, ho la necessità di gestire ad ogni secondo, la totalità dei motori: alcuni rimarranno fermi , altri si avvieranno (e di questi alcuni ruoteranno in un senso, chi nell'altro, con la velocità propria del motore). Tutti i movimenti nel tempo sono predeterminati nello sketch (che formulerò modificando uno dei tanti presenti in rete, che contemplano al massimo il controllo di 4 motori DC).

Grazie.
Buone Feste.
Luca

Guarda se questo fa al caso tuo :

http://www.gioblu.com/tutorials/comunicazione/73-tutorial-gpio-port-expander-e-arduino

Ciao IMer

Ciao Como, forse ho capito la macchina che vuoi realizzare, però non ricordo come si chiama, l'ho vista tempo fà su youtube. Hai forse qualche link?

sarebbe possibile con UNA scheda Arduino-Uno, controllare 84 motori DC

Tecnicamente con un pò di elettronica di controllo esterna ad arduino la cosa è fattibile.

Tuttavia la tua applicazione e time critical, cioè i tempi di latenza tra comando (invio) ed esecuzione (attuazione) deve essere ridotto a pochi ms.

Poi per far suonare ad esmpio un piatto di una batteria, anziche un motore si potrebbe usare un'elettromagnete.

anche per suonare una tromba, basta l'aria e un numero sufficiente di elettrocalamite per premere i tasti.

Io credo che un solo arduino uno sia limitato in velocità e in numero porte, meglio il MEGA.

Ciao.

...Grazie per l'attenzione, ma ho scritto una grande imprecisione: NON è ad ogni secondo, bensì OGNI MINUTO (di attesa) che si verifica il l'accensione di alcuni motori (per cambiare la posizione di un elemento ad esso collegato). Quindi dovrebbe essere più semplice la gestione del tutto.
Breve descrizione: i motori, quando accesi, lavoreranno solo alcuni secondi, il tempo utile a spostare un oggetto collegato, per poi essere disattivati (viene meno l'alimentazione). Ad ogni minuto, il controller accende solo alcuni motori, per pochi secondi, nel senso di rotazione appropriato per ciascuno.

In risposta a MauroTec:
Grazie, con questa mia correzione sui tempi tra una accensione al'altra dei vari motori, forse è tutto più semplificato il quadro rispetto a prima. Per il movimento necessario, solo un motore collegato ad una vite senza fine può fare al caso mio.

In risposta a Imer:
Grazie, non ho capito molto ora al link indicato...proverò a comprendere i contenuti nei prossimi giorni.

Saluti
Buon Natale

I motori devono andare avanti e indietro? e sono 84? e devono essere regolati in velocitá? per ogni notore ti serve un driver ponte H.
Non basta che vanno in una direzione?
Poi per ogni motore vuoi che si fermi in determinate posizioni? percui ti servono 2 sensori o interuttori di finecorsa.
Diventa una cosa costosa.

Vedrei con queste condizioni un Arduino UNO ogni 4 motori (5 uscite PWM (o digitali se non regolati in velocitá), 5 uscite digitali direzioni, 10 entrate sensori finecorsa e 5 driver Ponte H), e uno master che li controlla con collegamento I2C.
percui 18 Arduini ecc

La cosa si semplificherebbe se usi dei Servo da modellismo. Esistono diversi tipi per tutte le esigenze e diverso costo.
Li ti serveono solo qualche controller come questo: http://www.watterott.com/en/Pololu-USB-16-Servo-Controller o http://www.watterott.com/en/Pololu-Micro-Serial-Servo-Controller

Ciao Uwe

Comunque mi pare di capire che non sia una applicazione time critical, quanto piu' che altro deve essere precisa nel tempo rispetto all'intero sistema. Secondo me, anche con ponti H e tutto quanto si puo' fare sbattendosi con un solo arduino...