Come pilotare un ingresso MIC con ... (LEGGETEMI)

Ciao,

ho uno di quei microfoni wireless che si usano in Teatro/Tv, con TX (trasmettitore da indossare) e microfono, e l'RX (Ricevitore) con due uscite, una PHONES (Cuffia) ed una AUDIO (Dovrebbe essere una PRE da mandare ad un'amplificatore)

Vorrei usare una di queste due uscite per collegarla DIRETTAMENTE all'ingresso MIC di una EasyVR (non l'ho ancora fatto) ma credo che sia il segnale che le impedenze siano INCOMPATIBILI.

SCOPO: Indossare il microfono wireless per comandare ARDUINO etc etc con la voce. XD

ALTERNATIVA: Utilizzare un'auricolare Bluetooth ma NON SAPREI DA DOVE COMINCIARE :~

Qualcuno sa da dove posso iniziare ?

Indossare il microfono wireless per comandare ARDUINO etc etc con la voce

il software di riconoscimento vocale non penserai mica di metterlo su arduino.

@Pablos: l'easyvr serve proprio per quello ;)

cioè tu mi metti su uno sketch algoritmi adattativi, vocabolario fonetico ecc? Si ho visto il modulino, ma il ricoscimento vocale nella domotica o nei PLC fino ad oggi è stato un fallimento totale, persino per i software molto complessi e costosi non riescono a soddisfare le semplice richieste degli utilizzatori, che poi vengono abbandonate.

Hai perfettamente ragione, ho avuto il piacere di provare quel modulo diverso tempo fa e devo ammettere che non è proprio il massimo dell'affidabilità: parole tipo "arduino" e "mattutino" per lui possono risultare identiche. Secondo me questo modulo è sconsigliato per applicazioni importanti, ma è ottimo se applicato su robottoni o altre diavolerie per livello hobbistico / didattico. Non è comunque da disprezzare, anzi: per ora è l'unico che fa questo lavoro in "standalone", consuma poco ed è anche piccolo di dimensione.

Scusate, evitando di andare fuori tema.......

la domanda era se qualcuno sa come sfruttare questo microfono wireless su un ingresso MIC dove attualmente è collegata una semplice capsula microfonica..... non mi pareva di aver scritto "Userò l'arduino con il modulo EasyVr per comandare lo scambio della TAV o per comandare un robot che fa Operazioni chirurgiche a distanza 8) " - grazie per le indicazioni e gli avvertimenti, comunque prendo Arduino ed il modulo EasyVR per quello che sono, dei gran bei giocattoli, più o meno come un iPhone 4S ]:D.

L'idea è semplicemente quella di fare una "figatina" accendendo e spegnendo qualche luce in casa o aprire qualche sportello solo per sbalordire gli amici con un "maggiordomo elettronico" di nome JAMES che risponde con accento Inglese, cosa che funziona già, basta fare attenzione ai termini che si usa come comandi, ma al momento sono costretto ad andare all'ARDUINO e relativa EasyVR per poter dettare ogni comando.....e per una "figatina" per fare rosicare un po' gli amici non è il massimo; è un po' come avere lo Space Shuttle ma doversi fermare a far MISCELA !!!

Dai rientriamo sull SUBJECT :grin:

SCOPO: *Usare un microfono wireless per comandare ARDUINO a mezzo EasyVR etc etc con la voce. *

ALTERNATIVA: *Utilizzare un'auricolare Bluetooth ma per questo NON SAPREI PROPRIO DA DOVE COMINCIARE *

Si, s’è capito… in pratica vuoi fare una specie di Jarvis del film ironman.
Il microfono wireless che hai senza meno è composto da microfono e dalla sua ricevente, bisognerebbe vedere come collegare quest’ultima al vrbot. Non so se è possibile collegarla diretta, magari la tensione sui segnali è diversa e rischi di spaccare il vrbot (che tra l’altro non costa proprio poco).

Si infatti è proprio questo il mio cruccio.

Il wireless è questo http://www.hamiltonbuhl.com/store/p/1067-Universal-wireless-microphone-system-lapel-mic-belt-pack-transmitter-universal-receiver.aspx ed è un bell'oggetino (usato in televisione per lo più).

Ci vorrebbe qualcuno esperto in Hi-Fi, Radioelettronica, etc..... perchè so che le capsule microfoniche escono con un segnale basissimo e - anche se bassa - dall'uscita del ricevitore verrà quale decina di mV.... rischio di fottere la EasyVR

ASPETTO CONSIGLI è meglio

Ma un datasheet di questo radiomicrofono esiste, o almeno una pagina con le soecifiche tecniche? Il ragionament di Bud non fa una grinza: un radio microfono non è altro che un microfono che usa onde radio al posto del filo, ma alla fine porta sempre un segnale audio ad un ingresso microfonico. Si tratta solo di capire se l'uscita del ricevitore è amplificata e quanti sono i Vpp del segnale; con questi dati (confrontati con quelli di ingresso dell'easyvr) è possibile stabilire se puoi collegare direttamente il ricevitore all'IN MIC oppure se devi abbassare il livello del segnale, per non fare danno. Il discorso sul bluetooth: esistono i moduli BT per Arduino, ma non so dirti che tipo di collegamenti hanno con Arduino e se c'è possibilità di interfacciarli con l'audio. Cerca Arduino e Bluetooth sulla rete, ma anche sul PlayGround e trovi tanta roba, magari anche l'applicazione che ti serve.

Oops mentre pubblico mi pare di capire che hai le idee chiare, ora guardo il link

Ho trovato intanto le caratteristiche del MIC usato nella EayVR

The microphone provided with the EasyVR module is an omnidirectional electret condenser microphone (Horn EM9745P-382): ? Sensitivity -38dB (0dB=1V/Pa @1KHz) ? Load Impedance 2.2K ? Operating Voltage 3V ? Almost flat frequency response in range 100Hz – 20kHz If you use a microphone with different specifications the recognition

Per il MIC WL ho trovato solo il manuale http://v3.hamiltonbuhl.com/products/RH92/RH92%20Series%20Manual.pdf

CHe poi è lo stesso del link precedente. Purtroppo non dicono nulla sul segnale d’uscita del ricevitore, però è alimentato a 9V e questo lascia immaginare che il segnale possa essere ben più “alto” rispetto a ciò che si aspetta un apparecchio alimentato a 3,3V. A mio modesto parere faresti bene a prevedere un attenuatore di segnale.

Ho trovato anche io le specifiche del modulo, hai dimenticato di trascrivere una cosa che secondo me va detta:

Microphone The microphone provided with the EasyVR module is an omnidirectional electret condenser microphone (Horn EM9745P-382): Sensitivity -38dB (0dB=1V/Pa @1KHz) Load Impedance 2.2K Operating Voltage 3V Almost flat frequency response in range 100Hz – 20kHz If you use a microphone with different specifications the recognition accuracy may be adversely affected. No other kind of microphone is supported by the EasyVR.

Anche se, secondo me, è tutto da verificare... sarà davvero così schizzinoso? :)

http://www.vlingo.com/ io ne sono molto soddisfatto, certo non è perfetto.

peccato non sia opensource.

ho postato questo solo per dimostrare che è fattibile implementare una cosa simile, non so se un AVR a 8 bit però ;)

Pelletta: Ho trovato anche io le specifiche del modulo, hai dimenticato di trascrivere una cosa che secondo me va detta:

Microphone The microphone provided with the EasyVR module is an omnidirectional electret condenser microphone (Horn EM9745P-382): Sensitivity -38dB (0dB=1V/Pa @1KHz) Load Impedance 2.2K Operating Voltage 3V Almost flat frequency response in range 100Hz – 20kHz If you use a microphone with different specifications the recognition accuracy may be adversely affected. No other kind of microphone is supported by the EasyVR.

Anche se, secondo me, è tutto da verificare... sarà davvero così schizzinoso? :)

In realtà ha un'impedenza strana questo microfono, però un adattamento è sempre fattibile, bisognerebbe fare un po' di prove; comunque sulla rete attenuatori e adattatori di impedenza dovrebbero trovarsene senza troppo sacrificio.

Si, so che esistono adattatori di impedenza etc etc, ma non è il mio campo e rischio VERAMENTE di fare arrosti per pura IGNORANZA (e poi non so come esce il RICEVITORE, quindi non so neanche cosa cercare, forse è più facile partire dall'uscita PHONE, le cuffiette sono più o meno tutte uguali)

Per quanto riguarda la frase "No other kind of microphone is supported by the EasyVR." sono classiche di alcuni produttori su alcuni apparati (si parano il c...o). Io l'ho usato con almeno TRE diversi MIC (sempre senza ne' pre, ne' amplficazione) e funziona, più o meno bene, ma funziona.

cgs64: Si, so che esistono adattatori di impedenza etc etc, ma non è il mio campo e rischio VERAMENTE di fare arrosti per pura IGNORANZA

Purtroppo con quelle sole informazioni è impossibile aiutarti oltre; disponendo degli apparecchi in laboratorio si potrebbero tirare fuori delle misure e poi cercare di intervenire in modo efficace, ma così, almeno personalmente, non riesco a dirti altro. Mi spiace.

@SUPERLOL

Non ho capito che c'entra VLINGO !!!!!

Te l'ha spiegato nell'ultima riga del suo post

superlol: ......

ho postato questo solo per dimostrare che è fattibile implementare una cosa simile, non so se un AVR a 8 bit però ;)

Ma più che un'esperto ci vorrebbe un mago che ricavi lo schematico della sezione di ingresso del microfono. L'immagine nel sito di EasyAvr mi mostra un microfono a due fili, ma dice anche che è alimentato a 3Volts, quindi dovrebbe essere una capsula microfonica a condensatore la quale appunto richiede una tensione di alimentazione di circa 3 volts fornita attraverso una resistenza che è montata sulla board.

Quindi non è soltanto un problema di impedenza. Il collegamento si può fare attreverso un condensatore da 1uf tra il polo caldo che porta questa tensione e il polo centrale dell'uscita audio amplificata, e gnd connessi calza con calza.

C'è una cosa da evitare assoutamente; mai alimentare il microfono wireless con trasformatore, e sarbbe megli che anche la EasyAvr venga alimentata a batteria diversa da quella del wireless.

Sul micro wireless ci sarà un potenziometro di uscita, basta regolarlo al minimo collegare ed alzarlo poco per volta. Alzandolo oltre modo c'è solo il rischio di saturare e quindi distorcere la forma d'onda, il guasto non dovrebbe proprio potersi verificare, al massimo con il volume al minimo saturiamo l'ingresso con 100mV di uscita e allora devi fare un partitore, ma basta anche un potenziometro esterno.

Bello avere lo schema e non brancolare nel buio, ma in mancanza di ciò quella è una board di sviluppo con una documentazione ridicola, quindi potresti chiedere lumi a loro.

Ciao.