Consigli collegamenti fra 3 Arduino per impianto domotico

Salve,stavo pensando di costruirmi un impianto domotico in casa utilizzando tre Arduino,una ethernet shield e vari moduli,sensori,relè etc.. Il problema però sta nel collegamento fra i vari Arduino. Inizialmente avevo pensato di collegarli tutti tramite le canaline dell'impianto elettrico,peccato che come avevo intuito,è praticamente impossibile far camminare cavi così sottili per metri e metri di percorso... Di conseguenza mi sono ispirato al buon vecchio Von Neumann. Ho pensato quindi di utilizzare la messa a terra (il connettore centrale delle prese elettriche) come fosse un BUS. Molto sinteticamente,pensavo di utilizzare l'arduino vicino al modem come "decodificatore" dei dati in entrata dalla rete tramite la ethernet shield per poi comunicare agli altri arduini mettendo un segnale (pensavo ad una connessione seriale,ma anche una roba a bit andrebbe bene) sul bus (cavo di terra),che verrebbe ricevuto da tutti gli Arduino ma eseguito solo dal destinatario del comando. E' solo un ipotesi,ho tutto il necessario ma non ho ancora messo mano a niente proprio perchè potrei anche aver detto una brutta brutta eresia. Nel caso comunque (sicuramente) non andasse bene,potete consigliarmi un buon sistema di collegamento fra Arduini? Avevo preso in considerazione anche le XBEE però oltre ad essere costose penso che non abbiano un range così elevato,giusto?

Il cavo di terra benchè possa sembrare il più innocuo è in realtà il cavo più pericoloso di un impianto se non trattato con il duvuto rispetto, soprattutto perchè non ha interruttori automatici di intervento. Usare questo conduttore da solo non significa nulla, l'altro conduttore? dove lo prendi? Lascia stare il conduttore che è appunto detto di protezione e deve svolgere solo la funzione di disperdere correnti parassite.

ciao

Orrore... :o :astonished: :grin:

Metti dei moduli xbee, se preferisci evitare di passare altri fili.

In ogni caso, attenzione che perdi la certificazione dell'impianto elettrico. Evita anche le "schede ad n relè cineseria".

Consiglio: fatti aiutare da un elettricista bravo. Oppure monta tanti estintori :D

Ho già impianti a relè in giro per casa controllati da Arduino da un anno e passa,però non sono collegati fra loro :P. Penso che opterò per le xbee allora,vedo qualche versione cinese su internet hahaha. Per quanto riguarda l'elettricista,se avessi i soldi per pagarne uno mi farei fare un cablaggio LAN per tutta la casa :'( :'( Grazie per i consigli comunque,la xbee quanti metri ha di range?

Dipende dalle versioni e da tanti fattori ( spessore muri, interferenze etc etc...) Cmq i pro in campo aperto funzionano sicuramente per qualche centinaio di metri, al chiuso è molto variabile.

In casa mia ci sono dei semplici tramezzi di massimo 15-18 cm di spessore,il problema è che lo studio si trova al centro della casa,se per esempio volessi collegare l'arduino che uso in cucina a quello nello studio vicino al modem, in linea d'aria sarebbero poco più di 15 metri però passando fra tre pareti... Pur volendo risparmiare,queste xbee non sono comunque proprio proprio economiche quindi vorrei essere sicuro dell'acquisto.

Se non hai problemi di consumo ( cioè non pensi di alimentare a batteria ) prendi i S2 PRO e vai tranquillo. Io sono a piano terra, metto un Xbee in una stanza e ci arrivo in cortile fuori a circa 15mt ( provato con il range test fattibile da software Xbee). Purtroppo io non riesco ad arrivare in cantina, cioè passare 3 muri e un pavimento in cemento armato, ma micca fanno i miracoli... :)

Inoltre Xbee S2 possono anche fare da ripetitori. Al massimo se proprio non ce la fai prendi un altro xbee e lo usi come ripetitore.