Consiglio acquisto gruppo relè

Ciao a tutti, sono nuovo del forum!!

mi sto cimentando da poco con arduino, non sono molto esperto di elettronica però ho già fatto qualche esperienza in passato!!con la programmazione invece non ho problemi.

volevo realizzare un sistema di controllo luci (con gruppo RTC per il timer) e temperatura (con sensore LM35 già messo in funzione su arduino, funziona bene!). devo gestire per ora 6 elementi che lavorano a 220V per cui volevo acquistare un gruppo di relè per attuare questi elementi. prima di fare l'acquisto volevo da voi più esperti un parere se questo è ciò che fa al caso mio:

http://www.amazon.com/SainSmart-8-Channel-Relay-Module-Arduino/dp/B0057OC5WK

grazie per l'aiuto!!

Benvenuto... Io uso una scheda simile e mi trovo molto bene. Comunque se posso ti do 2-3 consigli... 1 Controlla l' amperaggio di quello che vuoi gestire con i relè. 2 alimenta i rele con un' alimentazione esterna a 5v, gestisci solo con l aruino apri/chiudi con dei pin analogici. 3 Metti in comune il GND di arduino con quello dell' alimentazione esterna.

ciao

Ciao, grazie per la risposta.

al massimo in uscita avrò 1-2A sul singolo relè.

scusa l'ignoranza, ma cosa intendi mettere in comune il ground dell'alimentatore (-) con quello di arduino? la scelta di non attaccarsi direttamente ad arduino, quindi alimentare direttamente il relè a cosa è dovuta?

alimentatore esterno da 5V DC 1000mA può andare bene? considerando il fatto che in esercizio arduino lavorerà a 9V DC (questo perchè ho letto che rende più stabile la lettura della temperatura da parte del sensore LM35) può dare problemi?

scusa le domande banali ma mi piace capire perchè si fanno certe scelte!!

grazie ancora.

I relé consumano un po di corrente. Alimentando la scheda dai 5V di arduino puó capitare che sovracarichi Arduino. Per quello é meglio alimentare la scheda con un alimentatore. Puoi anche alimentare Arduino con quel alimentatore. Se usi alimentazioni diverse per la scheda e per Arduino le masse (o poli negativi devono essere unite perché funzioni la scheda (senó non ha riferimento per la tesione di pilotaggio e non sa rivelare un H o un L).

Sí un 5V DC 1000mA va bene.

considerando il fatto che in esercizio arduino lavorerà a 9V DC (questo perchè ho letto che rende più stabile la lettura della temperatura da parte del sensore LM35) può dare problemi?

Se colleghi le masse no, nessun problema. Ciao Uwe

I relè sono dispositivi elettromeccanici che svolgono il loro lavoro tramite delle bobine. A quanto pare è sconsigliabile eccitare la bobina dei relè direttamente da arduino proprio per la loro natura induttiva (ammesso che la potenza richiesta da esse te lo consenta), quindi si fa ricorso a degli alimentatori esterni che apri e chiudi con arduino attraverso un semplice bjt. Il circuito di arduino e quello del bjt devono avere un potenziale di riferimento comune, quindi colleghi assieme le due masse.

così :)

sciorty: I relè sono dispositivi elettromeccanici che svolgono il loro lavoro tramite delle bobine. A quanto pare è sconsigliabile eccitare la bobina dei relè direttamente da arduino proprio per la loro natura induttiva (ammesso che la potenza richiesta da esse te lo consenta), quindi si fa ricorso a degli alimentatori esterni che apri e chiudi con arduino attraverso un semplice bjt. Il circuito di arduino e quello del bjt devono avere un potenziale di riferimento comune, quindi colleghi assieme le due masse.

Matt86 chiede esplicitamente di questo prodotto: http://www.amazon.com/SainSmart-8-Channel-Relay-Module-Arduino/dp/B0057OC5WK

Ciao Uwe

Si, volevo spiegargli il fatto dell'alimentazione, come voi l'avete spiegato a me ;)

quindi ricapitolando, vediamo se ho capito. con riferimento al blocco relè: http://www.amazon.com/SainSmart-8-Channel-Relay-Module-Arduino/dp/B0057OC5WK

1) Alimentazione duale: arduino 9V (700mA) + alimentazione gruppo relè 5V (1000mA)

  • jack arduino --> 9V
  • GND arduino --> (-) 5V
  • GND blocco relè --> (-) 5V
  • Vcc blocco relè --> (+) 5V
  • Pin (x) digital arduino --> IN(x) blocco relè

1) Alimentazione singola 5V (1000mA)

  • jack arduino --> 5V
  • GND arduino --> (-) 5V
  • GND blocco relè --> (-) 5V
  • Vcc blocco relè --> (+) 5V
  • Pin (x) digital arduino --> IN(x) blocco relè

corretto? grazie a tutti!!

corretto?

non ci siamo.

A parte l'uso scorretto di sigle

  • GND arduino --> (-) 5V

. il -5 non e' il GND, ma una tensione negativa

non puoi entrare nel jack arduino con 5Volts

col (-) 5V intendevo il GND dell'alimentatore 5V scusate :blush:

non puoi entrare nel jack arduino con 5Volts

quindi è corretta la prima soluzione?

anche la seconda, ma col +5V non devi entrare sul jack, ma direttamente sulla linea 5V.

Comunque se possibile e' meglio usare due alimentatori separati

Comunque se possibile e' meglio usare due alimentatori separati

cioè la prima soluzione?

io volevo alimentare arduino con 9V perchè da quanto ho trovato stabilizza la lettura dell'LM35

scusate ma sono piuttosto inesperto e vorrei imparare!! :blush:

si, la prima soluzione.
Perche’ usando due alimentatori separati hai meno problemi di eventuali disturbi generati dalle bobine dei rele’. Sopratutto se l’alimentatore che hai da 5V 1000mA non e’ di qualita’.
E poi, se vedo bene, quella scheda rele’ ha dei fotoaccoppiatori in ingresso, quindi potresti proprio separare le due alimentazioni.

io volevo alimentare arduino con 9V perchè da quanto ho trovato stabilizza la lettura dell’LM35

questa non so’ dove l’hai letta, ma e’ un po’ una bufala.
Arduino, sia che lo alimenti con 7,5V, 9V, 12V etc… nulla cambia
Tra il jack di ingresso alimentazione e la circuiteria interna c’e’ un regolatore di tensione che appunto la stabilizza al valore di circa 5V.

Se vuoi una migliore precisione e stabilita’ in lettura del LM35, usa l’ analogReference(INTERNAL), che serve ad avere come riferimento per la lettura una tensione stabilizata ( 1,1Volts ) e piu’ precisa di quella di alimentazione
Che non e’ detto sia di 5V, ma puo’ variare anche di un quarto di Volt. Cosa che non da’ nessuno problema di funzionamento, ma importante nella formula che usi per leggere il valore che arriva dal LM35 e che viene convertito dal convertitore Analogico-Digitale ( ADC ) dentro all’Atmega328

E poi, se vedo bene, quella scheda rele' ha dei fotoaccoppiatori in ingresso, quindi potresti proprio separare le due alimentazioni.

quindi la cosa ottimale sarebbe alimentare a 5V la scheda relè e 9V arduino e l'unico elemento di connessione rimarrebbe:

digital pin(x) --> IN(x) scheda relè

no, va' sempre aggiunto un riferimento di tensione. E normalmente e' sempre il GND

In questo caso, dovendo entrare su dei fotoaccoppiatori, potrebbe essere il GND o il Vcc, dipende da come sono stati collegati sulla scheda. Ma senza vedere la scheda o almeno uno schema elettrico si capisce male

come vedi nel disegno, ci sono due modi per collegarsi ad un fotoaccoppiatore.

Con il primo invii un HIGH al pin e accendi il led del fotoaccoppiatore
con il secondo invii un LOW al pin e accendi il led del fotoaccoppiatore

il riferimento e’ quindi diverso nei due casi.

Per fare le cose per bene andrebbe controllato se il connettore di alimentazione presente sulla scheda rele’ ( quei due pin liberi sull’estremita’ a destra del circuito ) e’ collegato fisicamente ai rispettivi pin GND e Vcc del connettore a 10 poli.

fotoacc.png

Quindi il GND del 5V lo devo collegare anche su arduino mentre il +5V solo sulla scheda.

in rete ho trovato pure lo schema. http://www.thesunrain.com/Amazon/8%20relay%20board/8%20Relay%20Module.zip

Serve il GND come riferimento. Perche' e' stato messo in comune su tutta la circuiteria ( allora che li usano a fare i fotoaccoppiatori ??? .. mah ! )

e vuole un segnale LOW per attivare il rele'

Si, ti serve un alimentatore esterno, perche' quando sono tutti accesi il consumo della sola scheda sale a 400mA. Troppi per alimentarli attraverso l'alimentazione di Arduino

Power Supply: 5V DC / 400mA (relay all ON) Input control signal voltage: 0V - 0.5V Low stage (relay is ON) 2.5V –5V High state (relay is OFF). Input control signal LOW state current: 2.5V: 0.1mA. 3.3V: 0.18mA. 5V: 0.35mA

Quindi il GND del 5V lo devo collegare anche su arduino mentre il +5V solo sulla scheda.

esattamente

comunque quella scheda, a quel prezzo, e' interessante. Se non ci devi attaccare grossi carichi ( sopratutto induttivi ) va bene

quindi collego a parte sul GND e vcc del 5V (sullo schema diciamo collegamento a dx) mentre da arduino metto un GND comune e arrivo con i segnali sui vari ingressi!

cioè il GND vicino agli ingressi server a arduino per chiudere, e forma un circuito a se stante rispetto all'alimentazione separata della base relè.

Se non ci devi attaccare grossi carichi ( sopratutto induttivi ) va bene

ho al massimo 1A sul singolo relè.