controllo motori dc

Ciao a tutti, premetto che arduino non mi è ancora arrivato, ma arriverà fra poco, e che, avendo fatto lo scientifico, le mie basi di elettronica sono molto carenti, anche dopo aver letto qualche guida, so che non ne capisco molto, ma cmq ho voglia di fare, anche perchè prima o poi dovrò anche dare un'esame di elettronica. ora, la domanda è questa, io voglio far pilotare ad arduino 2 motori dc, provenienti da Cybot, un robot della deagostini, attaccati a una scheda con questo schema

se collego due pin di arduino a m4 e m2, i motori gireranno? rischio di brusciare arduino oppure è isolato dalle batterie dei motori?

e più in generale se collego alla base di un transistor il polo positivo di un generatore e a un'altro generatore collego un led, il collettore e l'emettitore, il led si accende? devo collegare il - del primo generatore con il - del secondo?

scusate se le domande sono uno po' stupide ma su internet non ho trovato cose del genere da nessuna parte. potete aiutarmi?

ciao

i vari piedini M vanno verso dei transistors che poi sono degli interruttori a stato solido. La corrente che esce da arduino è molto poca perche poi ci pensano i transistor a pilotare il motore percui direi che, senza che poi mi fai causa :), non ci sono problemi di sorta...

Alla fine il robot della de agostini usa una pic (credo) come processore che elettricamente è come arduino (anche se dentro sembra progettato da un burlone)

buon divertimento

m

grazie mille, quindi non serve che collego gnd di arduino con gnd dei motori?

quello sempre

se vuoi che due circuiti si "parlino" devono avere la GND connessa altrimenti non hanno un punto di riferimento

massimo

Ciao Sound. Anch'io ho realizzare il controllo motori di un robot. Come ti ha detto Banzi, è necessario che i due circuiti abbiano la massa comune. In rete trovi schemi dove si utilizzano due batterie separate (con la GND comune) perchè quella che alimenta i motori, è soggetta a forti picchi di assorbimento e potrebbe far resettare il micro, ma ti posso dire che se hai una battieria buona (almeno 2000 mAh) ne basta una sola. Inoltre, sono sicuro che piloterari, mediante PWM, il doppio ponte H (lo schema che hai postato) con la tecnica LAP (ecco qui un tutorial http://www.tmasi.com/robotica/pwmtut/PWMTut_H.htm ) quindi fra il micro è il doppio ponte H dovrai mettere un circuito con l'integrato fatto di porte NOT, il 74HC14N (vedi sempre sul tutorial)......beh tutta sta storia per dire che, devi alimentare sto benedetto integrato mediante la 5V che viene dal 7805 dello schema che hai postato. Io avevo provato a prendere la 5V da un altro regolatore (che era alimentato dalla medesima batteria), ma succedeva un casino.....i segnali PWM non pilotavano, probabilmente perchè si creavano degli anelli di massa.

Mi è arrivato arduino!!! finalmente posso iniziare, e già sono riuscito a far funzionare quello che volevo, grazie anche a voi, devo solo comprare qualche componente per ottimizzare il tutto. non so se per ora deciderò di controllare i motori tramite pwm, grazie mille per il post cmq, quel tutorial l'avevo già trovato, ora me lo leggerò con più attenzione. grazie mille per tutto a presto

non so se per ora deciderò di controllare i motori tramite pwm

se vuoi regolre la velocità non è che hai molte alternative......

Una potrebbe essere quella di acquistare una scheda che riceve in input un comando da Arduino tramite un bus (es. i2c) poi ci pensa la scehda a pilotare i motori......ovviamente bisogna uscire qualche sesterzo :-X Se non vuoi regolare la velocità, ma solo il verso di rotazione potresti, mediante dei relè, invertire la tensione ai motori, ma mi sa più di una cosa da impianto elettrico che da robotica. Tu a cosa avevi pensato???

Se comunque ci ripensi alla soluzione con ponte H e non l'hai ancora acquistato, ti consiglio questo http://wiki.tuttoelettronica.org/index.php?title=MPH102 è un progetto opensource (nello stesso stile di arduino), ma se vuoi puoi acquistare la scheda chidendola all'autore (forse è possibile pure acquistarlo tutto montato in un sito che si chiama Katodo)