Controllo relè e verifica stato...

GINGARDU: pensa come sarebbe se tutti i cavi/guaine finissero in un unico punto un una (o due) bella scatola di derivazione occultata in modo perfetto dietro un quadro in metallo enorme (tipo 60 cm in larghezza e 60 cm altezza) occultata in modo perfetto dietro un quadro tutti i cavi disposti con cura maniacale tutti etichettati in modo professionale

8)

...poi ti svegli ed era tutto un bel sogno... e torni alla dura realtà della situazione così com'è nata :) parlo almeno per me ;)

ciao X3fil e ciao a tutti

Ho letto lo scambio di messaggi che hai avuto per realizzare il controllo relè e il verfica stato.

Siccome anche io devo fare la stessa cosa ti chiedo se poi sei riuscito a realizzarlo e se si con quali componenti e se hai uno schema semplice da postare??

Grazie

gugliait: ciao X3fil e ciao a tutti

Ho letto lo scambio di messaggi che hai avuto per realizzare il controllo relè e il verfica stato.

Siccome anche io devo fare la stessa cosa ti chiedo se poi sei riuscito a realizzarlo e se si con quali componenti e se hai uno schema semplice da postare??

Grazie

Ciao!

Purtroppo non ho avuto più modo di seguire il progetto. Mi sono arenato a monte nel cercare di far funzionare delle schede radio nRF24L01+. Ne sto venendo fuori da poco, quindi poi riprenderò il discorso. Un mio amico sta invece provando alternative simili. Alla fine però ha optato per delle schede relè preconfezionate un po' avanzate. La strada che percorrerò cmq per verificare lo stato del relè è quella consigliata, ovvero trovare dei relè passo passo a doppio stato come indicato da brunello. Si trovano con un po' di difficoltà in più, non proprio economici, ma si trovano.

Simone

Girando un pò in rete ho trovato questi: http://it.rs-online.com/web/p/rele-bistabili/2928310/

-hanno 3 contatti, così puoi interrompere fase e neutro della lampada (che è più sicuro) e ne resta uno libero per lo stato -sono da barra DIN (non so se nel tuo caso sia un vantaggio o una penalizzazione) -avendo la basetta si possono sostituire facilmente

Brunello: cosi' http://forum.arduino.cc/index.php?action=dlattach;topic=118811.0;attach=24007;image

Ciao a tutti, rispolvero questo interessantissimo post perchè sto progettando un sistema di controllo luci da remoto con arduino ed ho intenzione di utilizzare dei relè passo passo a due contatti seguendo questo schema. La mia domanda è: visto che ho intenzione di controllare più di 10 punti luce c'è qualche controindicazione ad utilizzare più di 10 pin input (per leggere lo stato delle luci) con i 5V da Arduino? Cosa succederebbe se tutte le luci fossero accese? Preciso che arduino sarebbe a pochi cm dal quadro dei relè.

Grazie

Ciao Popovic... penso che tu voglia usare una MEGA, perche' se ad ogni input corrisponde un output, cosi' tanti pin il povero Arduino Uno non li ha. Per i 5V sugli input non c'e' nessun problema a prenderli da Arduino, semmai saranno i rele' a dover essere alimentati esternamente

Ciao Brunello, grazie per la risposta, si utilizzerò un mega, ma secondo lo schema si utilizza la 5V che va ad un pin input per mezzo di una resistenza 4,7K quindi un solo pin o intendi i pin per far scattare i relé?

cosa intendi per 10 punti luce ?? 10 stanze con altrettante lampade, o una lampada comandata da 10 posti ?

Si beh intendevo lampade, ho detto una .........a?

Non cio' capito niente, comunque

per ogni punto luce ti servono due pin di Arduino Uno di output con cui controllare il rele' uno di input per sapere in che stato si trova ( se la lampada e' accesa o spenta )

i contatti del rele' passo passo vanno uno a massa e l'altro sul pin scelto come input la resistenza va' collegata tra il pin di input e il positivo +5V. Questo collegamento si chiama di PullUP e serve per ottenere un livello logico ben definito sul pin di input. Perche' altrimenti l'ingresso input sarebbe indefinito quando il rele' e' nella posizione di spento

e chi controlla le 10 lampadine? ahahahahahhahaha

Brunello: Non cio' capito niente, comunque

per ogni punto luce ti servono due pin di Arduino Uno di output con cui controllare il rele' uno di input per sapere in che stato si trova ( se la lampada e' accesa o spenta )

i contatti del rele' passo passo vanno uno a massa e l'altro sul pin scelto come input la resistenza va' collegata tra il pin di input e il positivo +5V. Questo collegamento si chiama di PullUP e serve per ottenere un livello logico ben definito sul pin di input. Perche' altrimenti l'ingresso input sarebbe indefinito quando il rele' e' nella posizione di spento

Si si é tutto corretto, mi sorgeva una domanda però, l'ennesima e spero sensata, se anziché collegare la resistenza in PullUp la collegassi in PullDown cambierebbe qualcosa a livello di risparmio energetico e/o di funzionamento? Grazie

A parte invertire la logica di funzionamento ( anche se per molti e’ piu’ facile capire HIGH=ACCESO invece di LOW=ACCESO ) non cambia niente.
Il consumo e’ esattamente lo stesso ( circa 1µA ) sia che ci sia una PullUp che una PullDown.

Diciamo che piu’ logico, specialmente se si hanno piu’ tensioni di lavoro ( non in questo caso )

Grazie mille

Scusate ragazzi se riuppo questo vecchio post. Ho la necessità di accendere Luci tramite arduino. Ora ho fatto tutto e ci riesco però adesso arriva la parte piu complicata. Vorrei fare in modo che nel momento in cui accendo la luce con un interrutore fisico con arduino lo spegno. Quindi quello che mi occorre è conoscere lo stato di un relè. A tal scopo ho acquistato questo prodotto "ACS714 Current Sensor Carrier -30 to +30A ". La mia idea era quella di leggere da questo sensore se c'era passaggio di corrente o meno e quindi conoscere lo stato della luce se accesa o spenta.

Ci sono altre soluzioni?

La mia idea era quella di leggere da questo sensore se c'era passaggio di corrente o meno e quindi conoscere lo stato della luce se accesa o spenta.

Se hai gia' un sensore di corrente, collegalo e basta. pero' il modello che hai preso mi pare un po' non adatto per misurare la corrente assorbita dalle lampadine. Risoluzione 66 mV / A Vuol dire che se hai una lampada a basso consumo da 26Watt , Arduino nemmeno se ne accorge

Scusate vorrei fare una domanda riguardo questo post. Alla fin fine qualcuno è riuscito a collegare arduino al modulo relè che poi comanda il relè passo passo che a sua volta comanda la lampada senza disturbi? Voglio dire, io sto facendo a banco la stessa cosa (con una lampada intanto). Ho arduino collegato al modulo rele (8 canali) che in parallelo è collegato ad un pulsante tipo biticino che comandano il relè passo passo per accendere e spegnere la lampada. Lasciamo perdere per ora la verifica di stato della lampada. Con un programma esterno via web faccio in modo che con un pulsante virtuale mi eccita il rele del modulo relè (quando premo aziona e al rilascio aziona di nuovo (perchè il modulo relè 8 canali non è un passo passo)) spero di essermi spiegato. Quando la 220V non è collegata tutto funziona normalmente, arduino e il modulo relè 8 canali funzionano a meraviglia: premo e rilascio il pulsante virtuale e il modulo 8 relè si eccita e si diseccita. Quando però collego la 220V ho dei problemi che mi fa impiantare arduino. Immagino siano problemi di interferenze all'eccitazione del relè passo passo e mi chiedevo se e come qualcuno avesse risolto. Consigli? Grazie mille

Ti rimando a questa discussione http://forum.arduino.cc/index.php?topic=267972.0 potrebbe esserti utile

Ok grazie Pablos, quando ho un attimo di tempo vado a vedermi la discussione sperando di trovare qualche soluzione.

Grazie ancora. Ciao

Ciao a tutti, Scusate se per l'ennesima volta riapro questo post Anche io come avete già fatto voi mi sto cimentando nell'implementazione di un sistema arduino + relè nell'impianto di casa che usa rele passo passo comandati da pulsanti.

a parte che devo capire come funziona la lettura dello stato dei rele in modo da leggere se la lampada è accesa o spenta, il mio dubbio è MOLTO diverso :

nel circuito che ho attualmente uso il classico rele arduino 5v 10a e accendo regolarmente la lampadina. Perdonate l'ignoranza ma ciò non vuol dire che il relè resta attaccato? mi spiego meglio. Se collego l'uscita del relè ai pulsanti esistenti ed accendo la lampadina da arduino non è come se tenessi il dito premuto su un pulsante?

scusate l'ignoranza. Dario