Costruzione piccola macchina inciosione Laser

Salv a tutti,
ormai le tante guide lette on line non fanno altro che spingermi sempre più alla costruzione di una piccola macchina per incisione LASER, ma tutti i progetti sono differenti tra loro o non riesco a trovare proprio quello adatto a me, calcolando anche la mia inesperienza in campo.
Premetto che conosco i rischi legati all’ uso di laser. Detto questo passo al quesito.
Mi servirebbe costruire una macchina piccola capace di incidere legno(disegni vari, scritte ecc) generalmente MDF o multistrato di pioppo o abete e SE POSSIBILE, ma non deve essere un fattore di limite, tagliare carta, senza bruciacchiarla però(forse per quest’ ultima servono laser più costosi per cui magari se così lasciamo stare). L’ area mi basterebbe di 30x 30.
Adesso vorrei sapere da chi ha già costruito ed ha esperienza, in termini costo/risultato:
è meglio trasmissione a vite continua o cinghia e quale più economica?
Con dei NEMA 17 avrei voglia, non devo fare una CNC a fresa per cui che modello(in termini di coppia/Amperaggio)?
Quale versione dell’ arduino?
Che laser(magari mi consigliate un prodotto cheap usato da voi, ne ho trovati da pochi euro a centinaia…)
come pilotare il laser(magari in pwr)

Il tutto mantenedosi nei costi, non vorrei spendere oltre € 120 ,almeno inizialmente.Magari per la Versione iniziale userei per le strutture parti recuperate.
SE avete qualche tutorial da indicarmi me lo spolpo, csì comincio a farmi un’ idea.
Grazie a tutti
Salvo

Per le meccaniche ci sono diverse possibilita' (e di certo persone piu esperte di me in merito, per cui possono consigliarti meglio) ... per quanto riguarda il laser, dato che ci "gioco" da quando c'erano solo i 5mW He-Ne (e ci ho alche lavorato per un po, anche se una Rofin-Sinar da 2KW a CO2 non e' esattamente da hobbysta :P :D) forse posso darti qualche suggerimento ... ed un paio di avvertimenti ;)

Mi fido quando dici di conoscere i rischi inerenti al lavorare con i laser, ma lasciami comunque aggiungere, come prima cosa, di abbondare sempre con la sicurezza ... perche' di occhi ne abbiamo solo due, e non vendono ricambi (o comunque, non li vendono a basso prezzo, ne facili da sostituire :D) ... un laser abbastanza potente da tagliare la carta senza bruciacchiarla potrebbe essere un risuonatore RF a CO2 dai 5W in su, e per il CO2 che emette sui 10600nm, come protezione basta qualche mm di plexiglass, pero' a potenze superiori al Watt, qualsiasi laser presenta un rischio che spesso si sottovaluta, e cioe' quello delle riflessioni da superfici NON a specchio (ad esempio, i vari diodi laser da 4 o 5 W sui 445nm, blu chiaro, possono danneggiare la retina anche per un riflesso su una superfice verniciata liscia, pure se non a specchio).

Ti suggerirei di fare prima qualche esperimento con laser di potenza inferiore, tipo 500mW o 1W (ormai si trovano moduli decenti in 445nm pilotabili direttamente in PWM, piu difficile trovarne IR o rossi da quelle potenze ... verdi no, verdi di buona qualita' sono improponibili come prezzi, una cavita' a 532nm da 1W reale puo costare alcune migliaia di Euro, mentre i vari "puntatori" verdi spacciati per 1W o piu sono tutte truffe) ... a bassa velocita' possono comunque incidere disegni su legno o plastica, servono comunque occhiali di protezione specifici per la lunghezza d'onda del laser usato, ma sono reperibili a prezzi "quasi umani" essendoci molti hobbysti che li usano ... poi se vorrai passare a qualcosa di piu potente, potrai sempre sostituire il solo laser ...

A proposito, con 30x30 intendi mm o cm ?

Ciao caro e innanzitutto grazie per le tue delucidazioni che hanno chiarito alcune cose e messo altra carne sul fuoco ;-) Inizio col dirti che a parte un paio di occhiali decenti per i primi tempi, successivamente la macchina verrebbe chiusa con uastruttura ed il lavoro verebbe seguito attraverso una webcam, in modo da avere tutto sotto controllo al pc e nella massima sicurezza. Per quanto riguarda il laser: non vorrei prendere "prima un laser per giocare" mi sa di soldi buttati, vorrei prendere già un laser simpatico da poter usare per disegnare su legno su un area massima di 30 cm x 30 cm. In generale scritture e piccoli disegni su multistrato, mdf o legno in generale.

io vorrei un consiglio specifico(link al prodotto per l' acquisto se possibile in modo da analizzarne le caratteristiche e capirle. Grazie ancora

Salvo

Sicuramente a cinghia , laser blue a diodo, con 120 euro dovresti starci dentro

Ciao, perchè "sicuramente a cinghia?Credevo che la trasmissione a vite, oltre che ad essere più semplice fosse più affidabile e meno costosa. Giusto per capire! Per quanto riguarda "un diodo blu" il problema è...quale, perche' h letto in giro di parecchi diodi venduti che sono tutt' altro quello che descrivono. SE avete un diodo sott' occhio sarei felice di andare sul sicuro e comprarlo, viceversa non saprei come distinguere un diodo dalle caratteristiche reali da quello con caratteristiche "pompate"

Ciao e grazie

icio: Sicuramente a cinghia , laser blue a diodo, con 120 euro dovresti starci dentro

Se non viene indicato il colore, il che mi pare strano, verrà riportata la lunghezza onda cioè 473nm o 445nm o 405nm, sono tutti blue

icio:
Se non viene indicato il colore, il che mi pare strano, verrà riportata la lunghezza onda cioè
473nm o 445nm o 405nm, sono tutti blue

…e ICIO se ne intende, guarda qui: laser :slight_smile:

Per il discorso “a cinghia” se guardi QUALSIASI scanner, ma anche QUALSIASI stampante a testina, troverai la risposta

Per quanto riguarda i laser, se non conosci il venditore, occhio alle descrizioni, che a volte sono "moooolto fantasiose" (tipo i "puntatori verdi 5000mW" :P :D) ... io in passato ho acquistato alcuni oggetti da tre diversi venditori, che si sono rivelati abbastanza seri ...

o-like.com , un negozio in Cina (purtroppo, tempi di consegna lunghi, molto fornito, ma serve leggere bene le descrizioni ... ad esempio, che costa relativamente poco hanno a catalogo questo, ma con quel case io personalmente lo ridurrei a 3W, non di piu, come potenza massima ...

OFL, inglese, anche lui abbastanza fornito, consegne veloci, ma prezzi piu alti (inoltre in sterline ci si perde), ha anche una sezione dedicata alle CNC laser per hobbysti ...

DTR, e' un'hobbysta americano che si e' messo a vendere i suoi prodotti, ed ha realizzato diversi oggettini "interessanti", nonche un sacco di post interessanti su laserpointerforums.com (ad esempio, questo) ... il bello e' che essendo lui stesso un'hobbysta, e' possibile che scrivendogli (in inglese ovviamente) con domande specifiche, dia anche suggerimenti interessanti ...

Ovviamente ci sono altri venditori, ma con prezzi improponibili per "normali esseri umani" ...

@steve-cr , qualcosina, qualcosina....ma non vorremmo togliere ad Etemenanki il podio sui laser in quanto a conoscenza e condivisione!!! Anche se Etemenanki...dovresti farti un sito personale, che sò ,una vetrina .... qualcosa per far vedere quello che fai, in modo da distinguerti tra quelli che parlano ma non fanno mai vedere quello che fanno, perchè probabilmente non fanno niente e noi che facciamo più di quanto parliamo.

Anch'io compero su https://odicforce.com , sito serio e rapido

icio: macche’ podio, guarda che sono un’hobbysta pure io, non un professionista o un venditore … con la Rofin-Sinar da 2KW ci ho solo lavorato per qualche anno, mica era mia (purtroppo :D) … per il resto, tutta passione personale …

In passato ho costruito alcuni oggettini con i laser, puntatori casalinghi, un combinatore dicroico (con lo specchio dicroico recuperato da una vecchia slitta PHR803 di una xbox) per ottenere un laser “giallo” miscelando rosso e verde (un’incubo, da allineare), ed uno RGB per un’amico, drivers vari, alcuni LPM, galvo fatti con i motori voice-coil di vecchi hard disk, esperimenti qua e la … avevo iniziato il progetto di un’arpa laser con il ventaglio generato da un galvo, ma poi per vari problemi personali e’ rimasto tutto a meta’ su uno scaffale … nulla di professionale, comunque, sempre roba a livello hobbystico, e di solito non vendo, per cui non ho mai pensato a farci un sito …

a proposito di LPM, se posso dare un suggerimento (anche se qui e’ OT, mi scuso per questo) … ho visto che hai usato il corpo di un mosfet bruciato come elemento “nero”, personalmente preferisco la vernice nera opaca per grigle da barbecue direttamente sulla cella, oppure un pezzettino di alluminio sottile anodizzato nero opaco, riflettono meno della plastica nera e risulta alla fine molto piu sensibile :wink: … con questa testina artigianale, ad esempio, riesco a leggere anche laser da 3/4mW con una certa precisione (ho usato una cella di Peltier da 10x10mm incollata su un vecchio dissipatore per CPU con colla termica)

Immagine 005.jpg

Immagine 007.jpg

In effetti quella che ho usato io, una 40x40mm è troppo grande per i laser piccoli a diodo, e se carteggiassi la superficie del D2pack per renderlo opaco?

icio: In effetti quella che ho usato io, una 40x40mm è troppo grande per i laser piccoli a diodo, e se carteggiassi la superficie del D2pack per renderlo opaco?

Puoi provare, ma dipende da due cose, dalla massa dell'oggetto che si usa come "bersaglio" (piu e' ridotta e piu si possono misurare potenze piccole, la vecchia termopila OPHIR che ho come riferimento per tarare i vari LPM ha un disco in ceramica speciale che sara' un paio di decimi di mm di spessore, tanto per darti un'idea), e soprattutto il grado di riflessione del materiale che si usa ... senza un luxmetro c'e' un modo "empirico" per giudicare la riflessione, o almeno per comparare diversi materiali, si prende un laser verde (da 4 o 5mW e' piu che sufficente), ed un foglio di carta bianca, in un'ambiente poco illuminato si mette il foglio in verticale, si appoggia vicino il materiale da provare in orizzontale, poi si punta il laser a 45 gradi sul materiale, e si giudica "ad occhio" il riflesso sulla carta ... meno e', meglio va ... per quanto riguarda l'altra faccia della cella, andrebbe incollata ad una massa di alluminio o rame, di solito si usa un dissipatore non per raffreddarla, ma perche' raggiunge la temperatura ambiente in poco tempo, e la sua massa mantiene la faccia "fredda" a temperatura stabile per piu tempo, permettendo di misurare anche laser piu potenti (altrimenti l'energia assorbita dalla faccia nera si trasferisce velocemente anche all'altra, e dato che la lettura dipende dalla "differenza" fra le due, in poco tempo si falsa) ... un'altra cosa che aiuta e' scegliere celle con la tensione piu alta e la corrente piu bassa possibile ... dato che la tensione generata dipende dal numero di giunzioni presenti, le celle con tensione di funzionamento alta e corrente bassa (quelle meno potenti di solito) hanno piu giunzioni delle altre, quindi a parita' di potenza ricevuta generano piu tensione in uscita ... ci sono celle su ebay abbastanza economiche da 15x15 o 20x20 dichiarate per 4 o 5 V e 3 o meno Ampere che dovrebbero risultare abbastanza buone ...

alfaone78 : scusaci per l'OT, se pensi che stiamo dando fastidio dillo che continuiamo in PM ... o magari apriamo un thread a parte su come realizare un LPM con Arduino, anche se non so a quanti potrebbe interessare alla fine un misuratore di potenza per laser .. non e' proprio uno strumento che si usa tutti i giorni :)