Cristallo al quarzo di Arduino

L’ho notato ora, il cristallo al quarzo di Arduino è collegato all’AtMega16U2, dov’è fisicamente il quarzo collegato all’AtMega328p? E’ il solito condiviso tra i due chip?

No. L’Atmega328 ha un risuonatore ceramico, meno preciso (e più economico) di un quarzo ma per i compiti dell’Arduino è più che sufficiente. Nella foto è evidenzato il risuonatore su una UNO R3.
Il risonatore è stato introdotto con il modello UNO, la scheda Arduino 2009 aveva ancora il quarzo.

OK, grazie, non si finisce mai di imparare..

ma in effetti non era megli omettere il quarzo ad arduino e il risonatore all'AtMega16U2?

lesto: ma in effetti non era megli omettere il quarzo ad arduino e il risonatore all'AtMega16U2?

L'USB è molto più sensibile a deviazioni dalla frequenza standard per cui a logica la soluzione adottata (quarzo sull'8/16U2 e risonatore su 328) è migliore. Oltretutto la precisione è relativa, a parte che nella gestione degli orari, poco importa se l'accuratezza non è molto elevata.

io avrei lasciato il quarzo su entrambi.

Probabilmente c'erano dei problemi di carico capacitivo a condividere il quarzo con entrambi i chip, chi sa qualcosa sull'argomento se risponde a http://arduino.cc/forum/index.php/topic,105712.0.html mi fa un gran favore

Ciao

@Brain: non lo hanno fatto secondo me per semplici questioni economiche. La 2009 non aveva 2 quarzi per il solo motivo che l'FT232 non ne ha bisogno, avendo l'oscillatore integrato. Passando all'Atmega8U2 hanno dovuto aggiungere un quarzo esterno e, per ridurre i costi, hanno optato per un risonatore ceramico per l'Atmega328.

@flz47655: i normali quarzi non credo possano essere condivisi fra 2 utilizzatori. Mi pare che ci sia un dispositivo che può fornire il clock anche a 2 utilizzatori ma non mi ricordo il nome.