Dettagli su circuito per arduino "standalone"

Salve, sto tentando di fare un circuito con un chip ATmega168 con bootloader. Allora ho trovato alcuni circuiti diversi, in tutti c'e' un pezzo che manca negli altri.. comunque penso di aver capito che servono due resistenze da 10k, una tra RX e ground per evitare di lasciare il pin "floating" e impiantare il bootloader, e una tra reset e +5V, per evitare il reset.

Ora ho visto anche che servono due condensatori da 22 pF tra i due pin del cristallo al ground.. Ma a che servono questi? Si possono omettere?

Tra l'altro ho fatto una prova mettendo solo l'atmega, senza ne le due resistenze ne i due condensatori sul cristallo, e tutto ha funzionato bene.. era un caso?

Grazie :)

se i condensatori ci sono serviranno a qualcosa :)

i condensatori servono a far oscillare il quarzo... certo che se monti il chip su una breadboard le capacità parassite compensano la mancanza dei condensatori ma può smettere di oscillare in qualunque momento.

la resistenza sul reset è consigliabile mentre quella tra rx e ground non serve piu se usi un bootloader recente.

m

grazie della spiegazione massimo, sempre il migliore :) ho preso il chip da sparkfun un mesetto e qualcosa fa.. dici che il bootloader e' il piu' recente ?

altra domandina a riguardo: che svantaggi si hanno ad usare l'oscillatore interno di arduino? so che e' meno preciso, ma nella pratica che differenze si avranno ?

si ha una precisione bassa che cambia anche con la temperatura perciò potrebbe darti problemi con tutti quei protocolli molto precisi tipo le seriali..

Io mi trovo bene anche con un oscillatore da 16mhz, piuttosto che il quarzo. Hai un solo componente da 3 piedini, al posto del quarzo e i due condensatori. Qualche rogna in piu' magari per posizionarlo sulla scheda..