Dimensione R su Base transistor

salve a tutti

volevo realizzare un mini propagatore idroponico su esp8266(esp-01) composto da

un alimentatore esterno da 9V 2A + Ams1117(3.3)
1 sonda ds18b20
1 mini-pompa (3-6 volt @ 120-260 mA) pilotata da un bc337 datasheet
1 tappetino riscaldante ( 5 volt @ 800 mA) pilotato da un c1518 datasheet

ho cercato di apprendere prima un po di teoria sul funzionamento dei transistor qui, ma ora non sono affatto sicuro dei valori delle resistenze

con 9 v sul collettore del bc337, Rcarico= 9 - 6(Vpompa) - 0.7(VCEsat)/0,260(Ipompa) = 12,69 ohm ???

Icollettore=(0,260/60(HfeMin) = 4,33 mA ??? (rientra nei sei 6 erogabili dall’ESP)

Rbase = 3.3 - 1.2(VBEsat)/0.0043 x 1000 = 488.372 ohm ??? possibile ?

mixmax122:
con 9 v sul collettore del bc337, Rcarico= 9 - 6(Vpompa) - 0.7(VCEsat)/0,260(Ipompa) = 12,69 ohm ???

Giusto… occhio che avrai bisogno di una resistenza da (9-6)V*0,26A= circa 0.8W (le classiche resistenze dei kit sono da 0,25W di solito)

mixmax122:
Icollettore=(0,260/60(HfeMin) = 4,33 mA ??? (rientra nei sei 6 erogabili dall’ESP)

Giusto… occhio che è Ibase e non Icollettore

mixmax122:
Rbase = 3.3 - 1.2(VBEsat)/0.0043 x 1000 = 488.372 ohm ??? possibile ?

E’ giusto ma quel 1000 che moltiplica non ci vuole a meno che tu non volessi dire 0.488372 kohm. Ma nonostante questo sì: Rbase = 3.3 - 1.2(VBEsat)/0.0043 =488.372 ohm

Anzitutto grazie per la risposta…
in effetti il mio dubbio riguardava proprio quel “1000”: il tutorial che ho seguito alla fine moltiplicava tutto x 10-3… sbagliando?

la resistenza da 0,8 W non l’avevo considerata ! :confused:

IBase è la corrente esp —> bc337; ICollettore è la corrente di alimentazione del dispositivo (la pompa in questo caso) giusto ?

mixmax122:
Anzitutto grazie per la risposta…
in effetti il mio dubbio riguardava proprio quel “1000”: il tutorial che ho seguito alla fine moltiplicava tutto x 10-3… sbagliando?

Non necessariamente… magari aveva semplicemente espresso la corrente in mA per non stare a scrivere tanti zeri e ci ha messo un 10^-3 davanti.

mixmax122:
IBase è la corrente esp —> bc337; ICollettore è la corrente di alimentazione del dispositivo (la pompa in questo caso) giusto ?

Esatto.

Se hai altri dubbi magari posta il tutorial e si chiariscono: magari hai sostituito dei dati alla cieca e ti è andata bene, ma magari la prossima volta no :stuck_out_tongue:

ho messo il link del tutorial che ho seguito nel primo post... (tra i tanti mi sembra quello fatto meglio)

se posso approfittare... al posto della singola resistenza da 0,25 watt metterne 4 in parallelo da 47 ?

Hai ragione scusami, non me n'ero accorto!
Comunque come immaginavo era un 10^-3, proprio perché ha scritto 36 mA come 36x10^-3 A.

Sì, mettere 4 resistenze in parallelo come hai detto tu va benissimo. Non è di certo elegante ma funziona :slight_smile:

mixmax122:
al posto della singola resistenza da 0,25 watt metterne 4 in parallelo da 47 ?

Si, ma da mezzo watt! Dovranno dissipare quasi 200mW ciascuna. I componenti fatti lavorare vicino ai loro limiti di dissipazione possono superare i 100 gradi di temperatura. Per rimanere a temperature umane le resistenze vanno prese di potenza almeno tre volte superiore a quella a cui verranno fatte lavorare (tanti guasti dei prodotti commerciali derivano dal non rispettare questa semplice regoletta... perché farebbe spendere qualche centesimo in più).

ok grazie Claudio_ff terrò a mente per il futuro visto che le ho gia aggiunte alla millefori

vediamo se ho capito;
dal datasheeet del c1518
Vbesat =1,2; Vcesat = 0,5 Hfe = 50

Rcollettore = 9 - 5 - 0,5 /0,8 = 4,375 @ 2,8 W :wink:
Ibase=0,8/50 = 0,016 che sono troppi per il pin di un ESP giusto ?
Rb = 3,3 - 1,2 / 0,016 = 131,25 ohm

a quanto ho capito questo transistor non va bene: richiederebbe 16 mA che l’ESP non puo erogare… con che lo rimpiazzo ?

intanto ho fatto il “case” del propagatore e mentre il bravo silicone fa il suo dovere mi dedicherò alla parte software

per ora sembra abbastanza “carino” e magari se viene bene si puo pubblicare in megapost

Mi sono fatto una cultura sulle coltivazioni IDROPONICHE.
Non ne sapevo assolutamente nulla.
Interessante. Oggi ho imparato qualcosa di nuovo!

steve-cr:
Mi sono fatto una cultura sulle coltivazioni IDROPONICHE.
Non ne sapevo assolutamente nulla.
Interessante. Oggi ho imparato qualcosa di nuovo!

a onor del vero qui siamo un passettino in avanti AEROponica XD

di progetti peer l'idroponia su arduino ce ne sono a migliaia in rete.. ma nessuno è "completo"

...di progetti per un germinatoio/propagatore non ne ho visto nessuno!!

mixmax122:
con che lo rimpiazzo ?

Con un transistor pilota seguito dal finale di potenza. L'ESP fornisce poco più di 1mA e l'hfe totale è il prodotto degli hfe, oltre 3000:

idro01.png

Le resistenze sono sovradimensionate per lavorare a temperature "normali". Anche il finale BD140 andrà leggermente alettato perché deve dissipare circa 0.4W

Questo circuito in pratica disperde globalmente 3.2W (che potrebbero scendere a 0.6 se si utilizzasse il PWM).

idro01.png

Claudio_FF:
idro01.png

Forse aggiungerei una resistenza tra la base del pnp e la vcc, per polarizzarlo quando l'npn è spento

immaginavo che si sarebbe andato a finire con un transistor di potenza e volevo evitarlo, pensavo di farcela con quello che avevo in casa (kit transistor PNP e NPN ; IRFZ44N e IRL520 forse qualche TIP122)

ho visto, cmq, sul sito del mio fornitore che il BD140 non è disponibile, ma penso che il bd138 sia equivalente.

@sciorty eventualmente quella resistenza di quanto dovrebbe essere? mi trovo a s cendere.. sto facendo la lista della spesa xD

mixmax122:
@sciorty eventualmente quella resistenza di quanto dovrebbe essere? mi trovo a s cendere… sto facendo la lista della spesa xD

Serve solamente a fare in modo che la base di quel PNP non sia flottante quando l’NPN è spento. Potresti mettere quella che vuoi, ma questa resistenza crea una seconda corrente che si andrebbe a sommare con quella della base del PNP, andando a rovinare un po’ i calcoli che @Claudio_FF ha fatto.
Di conseguenza, si sceglie che la corrente che scorre in questa resistenza sia almeno 10 volte inferiore a quella che scorre nella base del PNP, che adesso non so quanto sia perchè non ho fatto io i calcoli, ma otterrai che:

R2= VBEsat1 / (10 * IB1)

Per i nomi della formula, fai riferimento a questo schema:

Scusa, ma se in casa hai dei Mosfet, perchè non usi queli ?

Claudio_FF:
Questo circuito in pratica disperde globalmente 3.2W (che potrebbero scendere a 0.6 se si utilizzasse il PWM).

Condivido.
Io non utilizzerei il c1518 (Ic 1A) per 0.8A. Devi prendere un transistor con almeno Ic 1,5A.
Se hai problemi della corrente di base per attivare il transistor di potenza puoi utilizzare 2 transistor in configurazione Darlington.

brunello22:
Scusa, ma se in casa hai dei Mosfet, perchè non usi queli ?

brunello22:
Scusa, ma se in casa hai dei Mosfet, perchè non usi queli ?

... perche adoro complicarmi la vita xD scherzi a parte per 2 ragioni fondamentali

  1. ho piu transistor che mosfet e data l'esiguità del carico pensavo che si potesse fare

  2. transistor o mosfet comunque dovevo imparare ad usarli e infatti..... LOL

cmq non ho piu irl ma solo irfz44 che presi per i progetti arduniani dici che si puo adattare anche a questa situazione ?

Certo che puoi usarli, visto che anche se non sono logic level devono comunque pilotare un carico bassissimo.

Hai detto di avere anche dei TIP122 che sono dei darlington e vanno bene pure quelli

Avevo scartato un darlington perché per via della VCEsat elevata (1.4V) dovrebbe dissipare almeno 1.12W

Ma a questo punto se la struttura software lo permette si potrebbe anche proporre il comando in PWM, e alimentare il riscaldatore ad impulsi... così non servono neppure le resistenze di caduta esterne.

Sta cosa del PWD cade a fagiolo perche era la prossima domanda che vi avrei fatto.
anche il bc337 puo essere comandato con il pwd ?

intanto mi capitato sotto mano(mentre cercavo il TIP122, che non ho trovato) questo BDW93C che a conti fatti sembra vada bene;

Rcollettore = 2,5 ohm, 1,6 W
Ibase= 0,0008 → 0,8 mA ;D
Rbase= 1000 ohm

solo non ho compreso come faccio a calcolare quanti watt dissipa il componente