Domanda: programmare da Atmega a Atmega

Vi pongo una nuova domanda. Nella mia mente malata è nata quest'idea: programmare un Atmega da un altro Atmega. O meglio, un Atmega da un Arduino Uno.

La mia idea sarebbe questa: costruire una scheda esterna ad Arduino che sia basata su un Atmega328 e su alcuni chip Eeprom. In questi chip Eeprom memorizzo degli sketch in formato hex. Arbitrariamente dall'Arduino scelgo lo sketch desiderato dall'Eeprom della scheda e lo riverso nell'Atmega "solitario". La scheda esterna è realizzata in modo che sia compatibile con Arduino e l'Atmega abbia il bootloader Arduino così che, una volta ricevuto lo sketch, l'Atmega "secondario" possa avviarne l'esecuzione...

E' follia pure oppure è fattibile? :o

Ho postato anche nella sezione internazionale ma non ho avuto le risposte che volevo.... mi sa di aver formulato male la domanda.

Ci riprovo, spiegandovi il progetto così come l'ho rielaborato... :o

Allora... io vorrei realizzare un sistema in cui il programma da eseguire lo sceglie l'utente e lo passa al sistema su Eeprom. Installata la Eeprom, vorrei realizzare un modo per caricare lo sketch nell'Atmega dell'Arduino. Ecco allora che avevo pensato all'uso di un secondo Atmega che fungesse da programmatore del primo. L'Atmega "programmatore" risiederebbe su una scheda esterna, sulla quale ci sarebbe anche lo zoccolo dove l'utente installa l'Eeprom con lo sketch da eseguire. L'Atmega programmatore leggerebbe lo sketch e lo copierebbe nella Flash dell'Atmega dell'Arduino per poi passare il controllo a questo mC.

Ora viene il primo problema: la programmazione di un Atmega si può fare da un altro Atmega semplicemente collegando i pin preposti allo scopo dei 2 mC?