Domanda sui relè, consigliatemi

Ciao a tutti, sto iniziando un nuovo progetto con cui userò un Arduino MINI. Ho molto problema di spazio e peso, pertanto ogni mm e ogni g guadagnati sono utili!

Per questo, essendo alimentabile a 7-9V pensavo di usare 5 miniatilo da 1,5V e 800mA: 7,5V totali.
Ora viene il problema, devo usare un relè per l'alimentazione in quanto dovrò avere spegnimento automatico in certe condizioni.
Relè da 7,5 non ne conosco, quindi la scelta è 6V o 9V di nominale in cc: cosa conviene fare?

Il 9V riesco a eccitarlo ugualmente secondo voi? (secondo me no, però qualcuno su internet dice che alcuni 12 si eccitano a 9 quindi chiedo...)

Per il 6V dovrei abbassare la tensione con una resistenza conoscendo la corrente nominale che assorbe la bobina (R=V/I-->R=3/Inom) oppure quel volt e mezzo in più non gli fanno nulla? potrebbe dover lavorare per molto tempo e non posso usarlo in normalmente chiuso.

Ricorda che se usi celle ricaricabili la tensione non è 1.5V ma 1.25V circa cioè 6V-6.3V in totale

Comunque quando scegli un rele', se ti cerchi il datasheet trovi riportate anche i valori min e max.
in genere, anche i rele' "scarsi", si attivano gia' con un 75% della tensione nominale.
Mentre diverso e' il discorso sulla max tensione sopportabile. Gli scarsi sopportano solo un 10% in piu, ma se usi rele fatti a dovere, la tensione di lavoro puo' anche essere doppia

potresti usare anche un relè bistabile pero’ hai bisogno di due uscite di arduino (una eccita e l’alta diseccita il relè)

perchè due uscite?
se si fa funzionare arduino come un pulsante basta un’uscita , bisogna solo portare un uscita di arduino a livello alto per un periodo di 300ms, o mi sbaglio?

perchè due uscite?

Perche' i rele Bistabili hanno due bobine. Oppure una sola bobina ma bisogna invertire la tensione di alimentazione

forse mi sono spiegato male… ci sono relè bistabili passo passo a singola bobina 2 commutazioni (I° impulso acceso, II° impulso spento), quindi ne basta solo una uscita.

forse mi sono spiegato male.. ci sono relè bistabili passo passo a singola bobina 2 commutazioni (I° impulso acceso, II° impulso spento), quindi ne basta solo una uscita.

non confondiamo i Bistabili con i Passo Passo

non confondiamo i Bistabili con i Passo Passo

hai ragione parlavo del passo passo che ho erroneamente chiamato bistabile.

I rele passo passo sono anch'essi bistabili ma sono "bistabili passo passo" mentre quelli di brunello sono "bistabili set-reset" , sono ntraambi "con memoria" ma il problema dei bistabili passo-passo è che all'accensione di arduino non sai lo stato dell'uscita e non lo saprai mai a meno che non metti un sensore sul carico, mentre i bistabili set-reset puoi sempre impostarli come desideri quindi sono più adatti per applicazioni in domotica

mentre i bistabili set-reset puoi sempre impostarli come desideri quindi sono più adatti per applicazioni in domotica,

se va via la corrente elettrica e quindi arduino si spegne, alla sua riaccensione come si fa a sapere lo stato del relè? (non è polemica, ma voglio capire meglio il loro funzionamento).
grazie

Non è che devi "leggere" il suo stato ma "impostare" il suo stato ovviamente dando l'impulso alla bobina giusta
Nel rele passo-passo non puoi nè leggere, nè impostare