Domotica e Arduino

Salve a tutti, come da titolo sto realizzando una casa intelligente, tramite arduino , riesco a controllare luci,irrigazione,allarme,cancelli ecc... svolgendo il progetto, ovviamente sono nate delle difficoltà, la domanda sta , per l irrigazione che motore devo usare ? Se conviene comprare quello a 5v?

Ciao,
essendo il tuo primo post, ti chiederei cortesemente di presentarti QUI (spiegando bene quali conoscenze hai di elettronica e di programmazione ... possibilmente evitando di scrivere solo una riga di saluto) e di leggere con attenzione il REGOLAMENTO ...

... poi, visto l'argomento, richiamo la tua attenzione sul punto 15 del regolamento, ed in particolare sui punti 15.2 e 15.3.

Mi raccomando ... ::slight_smile:

Guglielmo

Certo Guglielmo , mi sono appena presentato, e ho dato un occhiata al regolamento, grazie per avermi avvisato :slight_smile:

Presumo tu debba realizzare questo sistema come progetto d'esame.
Per l'irrigazione devi per forza utilizzare dell'acqua vera con un motore?
La soluzione migliore sarebbe quella di riprodurre un sistema di irrigazione reale ma miniaturizzato.
Allora ti servirebbero un paio di cose:

  • Un RTC shield con DS1307 (necessario a operare con ore/minuti/secondi)
  • Relay shield
  • 4 elettrovalvole a 12V (per 4 getti d'acqua)
  • Un alimentatore 12V abbastanza potente da alimentare Arduino e le elettrovalvole
  • E ovviamente un impianto di irrigazione a cui collegare la centralina (Un motore potrebbe andare bene, ma potresti far capire l'idea con dei semplici diodi)

La pompa dovrebbe essere a 12V, magari opta per quelle degli acquari o dei mulini/fontanelle per presepe, mi metto alla ricerca, per ora ho trovato questa qui (CLICCA), se trovo qualcosa ti avviso qui.

sto realizzando una casa intelligente, tramite arduino

Figo!!! Cosa intendi per "casa intelligente"?
Mi interessa perchè la vorrei fare anch'io con Arduino .... se fosse arduino nano ancora meglio.
Aspetto notizie, buon lavoro, ciao

Nightwist:
Presumo tu debba realizzare questo sistema come progetto d'esame.
Per l'irrigazione devi per forza utilizzare dell'acqua vera con un motore?
La soluzione migliore sarebbe quella di riprodurre un sistema di irrigazione reale ma miniaturizzato.
Allora ti servirebbero un paio di cose:

  • Un RTC shield con DS1307 (necessario a operare con ore/minuti/secondi)
  • Relay shield
  • 4 elettrovalvole a 12V (per 4 getti d'acqua)
  • Un alimentatore 12V abbastanza potente da alimentare Arduino e le elettrovalvole
  • E ovviamente un impianto di irrigazione a cui collegare la centralina (Un motore potrebbe andare bene, ma potresti far capire l'idea con dei semplici diodi)

La pompa dovrebbe essere a 12V, magari opta per quelle degli acquari o dei mulini/fontanelle per presepe, mi metto alla ricerca, per ora ho trovato questa qui (CLICCA), se trovo qualcosa ti avviso qui.

Grazie per la risposta e l'interesse per la ricerca della pompa.
Diciamo che mi sono spiegato in modo superficiale,ho sviluppato un app con appinventor per comandare sia l'irrigazione (compreso di timer) che i cancelli e le luci e invia i messaggi via bluethoot(HC-05), quindi l'orologio che mi hai consigliato non mi serve, per quanto riguarda il relay shield già ho quello a 8 entrate/uscite,invece per quanto riguarda l'elettrovalvola non so se usarla in quanto la mia idea era quella di prendere ovviamente una vaschetta riempita con l'acqua poi il motore(che dicevo) mi serve per prendere l'acqua dalla vaschetta e farla fuoriuscire dai tubi, perché vorrei realizzare due getti...
Per il fatto di usare i diodi mi sembra troppo "facile" cioè si perde anche l'effetto visivo diciamo..
Quindi il tutto sta nel trovare il motore e l'alimentatore da 12V, posso provare a vedere il motore del presepe(bella idea grazie), ti faccio sapere, se nel frattempo trovi qualche motore o alimentatore fammelo sapere! :slight_smile: e fammi sapere il tuo parere riguardante la mia idea di non usare le elettrovalvole.

pablos:
Figo!!! Cosa intendi per “casa intelligente”?
Mi interessa perchè la vorrei fare anch’io con Arduino … se fosse arduino nano ancora meglio.
Aspetto notizie, buon lavoro, ciao

Per casa intelligente intendo una casa con un impianto di tipo domotico, che migliora il confort, la sicurezza e i consumi di chi vi abita(in poche parole).
Capito, fai bene . è un progetto veramente interessante, per la scheda arduino da usare dipende dall’idea che hai, nel senso cosa vuoi mettere, luci,cancello automatico,allarme,irrigazione ecc… perche in base a questo devi calcolare le entrate che ti servono e prendere la scheda arduino adeguata, io era dell’idea di usare arduino uno, però mi sono reso conto che non mi bastano gli ingressi e quindi sto prendendo la mega.
Grazie, se vuoi chiedere altro non esitare

Ciao, insinuo un dubbio:
Non è meglio distribuire la logica piuttosto che accentrare tutto?
Ad esempio il cancello ha una sua logica così come la centrale di irrigazione piuttosto che l'antifurto.
Ovviamente il tutto sarà gestito su bus (can/rs485) o wireless da una unità centrale che farà da direttore d'orchestra....

Stefano

Gianluca4697:
Per casa intelligente intendo una casa con un impianto di tipo domotico, che migliora il confort, la sicurezza e i consumi di chi vi abita(in poche parole).
Capito, fai bene . è un progetto veramente interessante, per la scheda arduino da usare dipende dall'idea che hai, nel senso cosa vuoi mettere, luci,cancello automatico,allarme,irrigazione ecc.. perche in base a questo devi calcolare le entrate che ti servono e prendere la scheda arduino adeguata, io era dell'idea di usare arduino uno, però mi sono reso conto che non mi bastano gli ingressi e quindi sto prendendo la mega.
Grazie, se vuoi chiedere altro non esitare

Il limite potrebbe non essere dato dal numero di ingressi ed uscite che anche su un arduino nano si possono espandere, ma alla capacità di calcolo e memoria disponibile.
Nemmeno la mega potrebbe bastare :wink: i sono arrivato a 2 mega e una nano :wink:

cam9500:
Ciao, insinuo un dubbio:
Non è meglio distribuire la logica piuttosto che accentrare tutto?
Ad esempio il cancello ha una sua logica così come la centrale di irrigazione piuttosto che l'antifurto.
Ovviamente il tutto sarà gestito su bus (can/rs485) o wireless da una unità centrale che farà da direttore d'orchestra....

Stefano

Ciao, si è veramente conveniente sia in termini di "velocità" che soprattutto di ordine , cosi non si crea confusione tra la diversa logica di ogni sistema, a dire la verità non mi era neanche passata per la testa una cosa del genere, invece è veramente utile!Grazie Stefano.

khriss75:
Il limite potrebbe non essere dato dal numero di ingressi ed uscite che anche su un arduino nano si possono espandere, ma alla capacità di calcolo e memoria disponibile.
Nemmeno la mega potrebbe bastare :wink: i sono arrivato a 2 mega e una nano :wink:

emh si questo è un piccolo dettaglio che mi sono dimenticato di elencare, IL PRINCIPALE ahah ;D
Che progetto hai fatto per utilizzare tutte queste schede(uscite/entrate) ?! O non ti bastava la memoria?

Vero khriss!

Ho utilizzato un Nano per l'antifurto e sono quasi al limite :frowning:

@Gianluca: sono felice di averti complicato la vita :wink:

Per casa ho studiato una scheda "standard" con can bus, in pratica uno shield su cui montare il Nano che può avere più configurazioni. Per ora sto scrivendo il codice per il controllo serrande, centrale antifurto e ricevitore IR per il telecomando delle serrande. Più avanti mi servirà per alzare/abbassare i lucernai ed interfacciarmi (o sostituire) la centralina del cancello elettrico.

Chissà quando ne esco :slight_smile:

cam9500:
Vero khriss!

Ho utilizzato un Nano per l’antifurto e sono quasi al limite :frowning:

@Gianluca: sono felice di averti complicato la vita :wink:

Per casa ho studiato una scheda “standard” con can bus, in pratica uno shield su cui montare il Nano che può avere più configurazioni. Per ora sto scrivendo il codice per il controllo serrande, centrale antifurto e ricevitore IR per il telecomando delle serrande. Più avanti mi servirà per alzare/abbassare i lucernai ed interfacciarmi (o sostituire) la centralina del cancello elettrico.

Chissà quando ne esco :slight_smile:

Si è vero, il fatto della memoria è fondamentale, io diciamo che sono “agevolato” perché sia l’irrigazione che il cancello automatico per la maggior parte li faccio gestire all’app del telefono, nel senso che ad arduino invio solo una stringa con scritto quello che deve fare, esempio APRI CANCELLO,AVVIA MOTORE ecc, infatti il timer ecc se ne occupa l’app che sarà un po’ “più pesante” ma niente di che… il “bello” viene con l’allarme ,VI farò sapere :slight_smile:

Mi darò da fare, ci studierò sopra e vedrò di fare il possibile :smiley:
Complimenti bel progetto!

Per casa intelligente intendo una casa con un impianto di tipo domotico, che migliora il confort, la sicurezza e i consumi di chi vi abita(in poche parole).

Ah ho capito, quindi il tuo arduino ha un intelligenza artificiale, fa tutto da solo!! bello!!! :slight_smile:

Io utilizzerei le elettrovalvole per ricreare come detto in precedenza un impianto reale miniaturizzato. Così fai capire alla commissione che hai anche effettuato una ricerca che si spazia non soltanto sulla logica di Motore -> Getto d'acqua ma dell'intero funzionamento.
Altrimenti avresti bisogno di un driver per i motori, che sia un L293/L298 o L6203.

Nightwist:
Io utilizzerei le elettrovalvole per ricreare come detto in precedenza un impianto reale miniaturizzato. Così fai capire alla commissione che hai anche effettuato una ricerca che si spazia non soltanto sulla logica di Motore -> Getto d'acqua ma dell'intero funzionamento.
Altrimenti avresti bisogno di un driver per i motori, che sia un L293/L298 o L6203.

Si è vero, acquistando due elettrovalvole il sistema è molto più reale e completo, l'unico mio dubbio sta nel fatto che il giardino che voglio annaffiare è abbastanza “piccolo” 50/60 cm, e quindi non so se due elettrovalvole siano esagerate… forse meglio metterne solo una, o “piegare il tubo” in modo che arriva meno pressione di acqua e quindi l'elettrovalvola getta meno acqua…
Per quanto riguarda l'acquisto dell'elettrovalvola ho visto in giro sia nel sito che mi hai dato tu:

-questa qui(CLICCA)
sia in altri siti:

che ne pensi? Ti sembrano adeguate? Grazie! :slight_smile:

forse meglio metterne solo una, o "piegare il tubo" in modo che arriva meno pressione di acqua e quindi l'elettrovalvola getta meno acqua…

Guarda che un eletrovalvola serve ad aprire/chiudere .
Se devi prendere l'acqua da una vaschetta e distribuirla ti serve un elettropompa

Brunello:
Guarda che un eletrovalvola serve ad aprire/chiudere .
Se devi prendere l'acqua da una vaschetta e distribuirla ti serve un elettropompa

Si lo so, infatti avevo pensato al motore (di cui avevo parlato in precedenza, che prende l'acqua dalla vaschetta ) e la porta all'elettrovalvola, che con la pressione dell'acqua mandata dal motore si apre.. correggimi se sbaglio.

A cosa ti serve un'elettrovalvola se usi una pompetta elettrica ( tipo quelle da acquari ) ?
Quando avvii la pompa, spruzza acqua.
Quando la fermi, non spruzza più

Certo, ora che mi ci fai pensare è inutile :slight_smile: GRAZIE "dell'illuminazione". :sleeping: