easy driver A3967 x motore passo passo

Salve
ho appena acquistato in fiera un motore passo passo a due fasi e una scheda driver per un motore passo passo.

Di questa scheda ci sono di video su internet di come si usa e sembra funzionare (ma su internet)

A me non funziona per niente, il mio dubbio è che visto che ho saldato i PIN e che non ho tanta esperienza a saldare vorrei capire se fosse possibile bruciare/rovinare una scheda se si salda male.
Vi faccio presente che ho saldato malissimo infatti non riuscivo a far attaccare lo stagno tra scheda e pin (forse è il saldatore che non funziona bene, che non scalda)

Qualcuno ha esperienze in merito?
L'avete mai utilizzata e come vi siete trovati?
Qualche consiglio per capire come farla funzionare?

Grazie

Buongiorno e benvenuto sul forum,
essendo il tuo primo post, nel rispetto del regolamento, ti chiedo cortesemente di presentarti QUI (spiegando bene quali conoscenze hai di elettronica e di programmazione ... possibilmente evitando di scrivere solo una riga di saluto) e di leggere con MOLTA attenzione il su citato REGOLAMENTO ... Grazie.

Guglielmo

P.S.: Qui una serie di link utili, NON necessariamente inerenti alla tua domanda:
- serie di schede by xxxPighi per i collegamenti elettronici vari: ABC - Arduino Basic Connections
- pinout delle varie schede by xxxPighi: Pinout
- link generali utili: Link Utili

Ciao giondalar77

Esponi un problema senza dare informazioni con le quali qualcuno potrebbe aiutarti.

Non dai informazioni ne sul motore, alimentazione circuito e sketch che usi.
Se vuoi che Ti diamo quache dritta sulle saldature devi farci vedere anche una foto benfatta delle saldature.

Per saldare devi riscaldare per bene i pin e la schedina e aggiungere stagno. Lo saldatore deve essere caldo (350-400°) e ben coperto di stagno. Usa una lega stagno piombo (60-40%).

Ciao Uwe

Grazie x la risposta:

x la saldatura come vedi in foto ho utilizzato un saldatore 40W (non so a che temperatura arrivi)
lo stagno non conosco le percentuali non me ne intendo potrebbe andare bene?

Se vedi la schedina le saldature fanno pena, il problema è che non riuscivo ad attacare lo stagno al pin ma lo facevo scogliere un po sulla punta (faceva una mezza pallina) e lo appoggiavo al pin e quello che vedi è il risultato (credimi ho provato e riprovato ma niente di meglio)
Credo comunque che le connessioni comunque ci siano, il problema è che non funziona nulla.

Il motore passo passo è quello che vedi, ho provato a fare il test delle fasi e ho trovato due fasi, ho fatto anche la prova dell'ordine delle fasi da attivare e l'ho trovato...
quindi non capisco perche non funzioni, la mia domanda è se è possibile bruciare una schedina se col saldatore si sta molto sulla scheda.

Per lo schetch non ho problemi, mi bastava mettere alto il pin direction e dare impulsi al pin step cosi come ho visto sui video su internet

Ho alimentato la scheda sia a 5v che a 12v con alimentatore a parte (la spia rossa della scheda si accende)

non so piu cosa farci

Quanto hai fatto è il sistema peggiore per fare una saldatura che porta normalmente a "sadature fredde" e a saldature che in realtà non tengono e non fanno contatto.

Si poggia il saldatore sulla piazzola e sul pin inserito, si aspettano alcuni secondi sino a quando sia la piazzola che il pin inserito sono caldi da fondere lo stagno, si poggia anche lo stagno che si scioglie sulla piazzola e sul pin ed aderisce perfettamente.

Se lo fai sciogliere sulla punta del saldatore, fai "evaporare/bruci" quel poco di "flussante/pasta salda" che è contenuto nelle anime interne dello stagno e quindi ... quello che ottieni è un ammasso di stagno che NON è più in grado di disossidare dove va a depositarsi e quindi non attacca (... spesso, quelle saldature, se le muvi un po' con la pinzetta, si staccano).

Se hai del flussante o "pasta salda", quelle saldature andrebbero bagnate con esso e poi rifatte ... ::slight_smile:

Guglielmo

gpb01:
Quanto hai fatto è il sistema peggiore per fare una saldatura che porta normalmente a "sadature fredde" e a saldature che in realtà non tengono e non fanno contatto.

Si poggia il saldatore sulla piazzola e sul pin inserito, si aspettano alcuni secondi sino a quando sia la piazzola che il pin inserito sono caldi da fondere lo stagno, si poggia anche lo stagno che si scioglie sulla piazzola e sul pin ed aderisce perfettamente.

Se lo fai sciogliere sulla punta del saldatore, fai "evaporare/bruci" quel poco di "flussante/pasta salda" che è contenuto nelle anime interne dello stagno e quindi ... quello che ottieni è un ammasso di stagno che NON è più in grado di disossidare dove va a depositarsi e quindi non attacca (... spesso, quelle saldature, se le muvi un po' con la pinzetta, si staccano).

Se hai del flussante o "pasta salda", quelle saldature andrebbero bagnate con esso e poi rifatte ... ::slight_smile:

Guglielmo

ci ho provato diverse volte ma credimi lo stagno non fonde assolutamente.
Dalle foto che vedi potresti darmi conferma che il saldatore che uso e lo stagno vadino bene?

grazie

Ho saldato con ben di peggio ... :smiley: :smiley: :smiley:

... t'assicuro che è solo questione di pratica ... prendi una millefori (... senza nulla montato sopra, solo centinaia di piazzole) e ... fai saldatura dopo saldatura, qualche centinaio, quando arrivi alla fine .. sai saldare. :grin:

Per lo stagno ... è un po' spesso (leggo 1mm) e non si legge quante anime di flussante ha al suo interno, ma anche li ... si salda anche con peggio di quello !

Guglielmo

Grazie proverò così :slight_smile:

per la scheda invece credi che in qualche modo l'abbia rovinata?

giondalar77:
per la scheda invece credi che in qualche modo l'abbia rovinata?

Non mi sembra ... dalle foto mi sembra piuttosto che lo stagno non abbia attaccato bene ...

Guglielmo


Sulla schedina del driver vedo che non hai saldato niente sui pin GND e 5V (in basso a DX). Servono entrambe le tensioni sia GND e 5V che GND e M+ ( PWR IN )

Devi comunque collegare anche GND a GND di Arduino.

Comunque incomincia con le prove di saldatura.

Che resistenza hanno gli avvolgimenti del motore?

Ciao Uwe

a vedere la foto sembra che la punta del saldatore sia nera di ossido, prova con il saldatore ben caldo di dare una leggera pulita con un po' di cartavetrata fine o lana d'acciaio e poi fai sciogliere subito un po' di stagno, vedrai che poi lo stagno si scioglie meglio anche quando saldi

-zef-:
a vedere la foto sembra che la punta del saldatore sia nera di ossido, prova con il saldatore ben caldo di dare una leggera pulita con un po' di cartavetrata fine o lana d'acciaio e poi fai sciogliere subito un po' di stagno, vedrai che poi lo stagno si scioglie meglio anche quando saldi

grazie mille mi hai dato una speranza perche veramente ho provato tanto ma lo stagno neanche a contatto si scioglieva anzi fa una pallina e non si attacca ma scivola via...
comunque appena posso faccio quello che mi hai detto e vi faccio sapere :slight_smile:

ciao

uwefed:
Sulla schedina del driver vedo che non hai saldato niente sui pin GND e 5V (in basso a DX). Servono entrambe le tensioni sia GND e 5V che GND e M+ ( PWR IN )

No, quel connettore (JP4) è un uscita 5V (se il ponte SJ1 viene mantenuto), i 5V per la logica del A3967 viene ricavato dal LM317 presente sulla scheda

uwefed:


Sulla schedina del driver vedo che non hai saldato niente sui pin GND e 5V (in basso a DX). Servono entrambe le tensioni sia GND e 5V che GND e M+ ( PWR IN )

Devi comunque collegare anche GND a GND di Arduino.

Comunque incomincia con le prove di saldatura.

Che resistenza hanno gli avvolgimenti del motore?

Ciao Uwe

ho misurato le resistenze delle due fasi: 4,4 ohm

Non pulire il saldatore con spazzola o carta vetrata , rovini la punta , a saldatore caldo passa la punta su un panno umido e ti viene pulito , se graffi la cromatura della punta saldare sarà un incubo .

giondalar77:
ho misurato le resistenze delle due fasi: 4,4 ohm

Imposta una corrente sul Easydriver (incomincia con una corrente bassa per alzarla se necessario). Alimenta il Driver con 12V.

Per le saldature. Non so dove abiti di preciso. Informati se c'é un fablab nelle Tue vicinanze.
per esempio https://www.fablabvicenza.eu/#all a Vicenza o il http://www.megahub.it/ a Schio o a Dueville il DadoGiallo - Dado Giallo Dueville Lí possono farti le saldature o aiutarti a impararlo.
Ciao Uwe

Se fa le palline significa che la punta è molto ossidata, alla vista è grigia o nera, dovrà venire pulita prima di poter saldare, diventa così quando la temperatura è troppo alta, si lascia il saldatore per molto tempo inattivo a temperatura operativa oppure quando si usa su materiali come plastica, gomma etc..

Se il tuo ferro(in gergo) è di tipo economico e non ha la temperatura regolabile è possibile che sia impostato ad una temperatura alta, quindi dovrai fare attenzione a spegnerlo quando non lo usi.

Come detto visto che fà le palline il suo grado di ossidazione è elevato quindi la spugnetta umida non è sufficiente, potrai usare la tecnica del panno umido solo su punte leggermente sporche.

Usa una paglietta metallica da cucina (non di quelli a fili sottili ma quelli a trucioli) facendo molte passate veloci dall'interno verso la punta,dapprima immergendo la punta per 5mm velocemente in una pasta disossidante diciamo "sacrificabile" in quanto la pasta dentro il barattolo si sporcherà irrimediabilmente, poi far fumare la pasta sulla punta ma lasciarla pochi secondi e pulire velocemente con la paglietta, non lasciarla troppo tempo, 10-15 secondi è troppo tempo, la pasta smette di fumare e l'ossidazione imbratterà ancor di più la punta, lavora solo sull'estremità della punta, 5 mm e non su tutta la punta, ad ogni immersione e relativa pulizia con paglietta (o anche uno straccio in cotone) poi devi sciogliere sulla punta dello stagno in modo da cercare di schermare la punta dall'ossigeno che vorrà ossidare nuovamente la punta, ripeti questa sequenza di operazioni senza fretta finche lo stagno rimane sulla punta avvolgendola completamente, se la punta rifiuta lo stagno anche solamente in qualche zona, ripeti l'operazione, lo stagno deve rimanere sulla punta , su TUTTA LA PUNTA di 5mm bello fluido e lucente, quando raggiungerai l'obiettivo rimuovi con uno straccio di cotone (non sintetico) lo stagno dalla punta , se la punta rimarrà lucente puoi cominciare a saldare.

Non saldare su saldature fredde, rimuovi lo stagno "freddo" con una trecciola rimuovi stagno o con un dissaldatore, se in tuo possesso, pulisci il pcb con trielina , percloro puro o diluente nitro per eliminare residui e solo dopo risalda il pin sul pad.

Quando la punta è perfettamente lucente potrai constatare che la saldatura è semplicissima, quando invece la punta è sporca e ossidata la saldatura diventa man mano sempre più difficile fino a diventare impossibile in caso estremo

Quando la punta è lucente potrai usare il panno umido, una passatina prima di iniziare la prima saldatura e una passatina ogni 10 -20 saldature o ogni minuto circa, i tempi sono indicativi perchè dipendono dalla qualità del tuo saldatore , della punta, della temperatura impostata , dal grado di pulizia del pcb, dalla qualità della lega di stagno, dallo stato dei materiali da saldare

grazie sei stato abbastanza esaustivo

seguirò i tuoi consigli

La saldatura a stagno nel settore elettronico consiste, come tutte le saldature, nel 1% di teoria e 99% di pratica