elicottero monoala: fattibile con arduino?

ciao a tutti

Ho visto la notizia del velivolo costruito ispirandosi al seme del acero e mi interessa parecchio.

Secondo voi é fattibile fare un semiautopilota con arduino? Usando i sensori di giro sul asse z e acelerometro assi x-y e z e un compasso. Quancuno ha un idea dove trovare dati per calcolare e costruire l'ala e dove trovare il profilo adatto?

http://www.engadget.com/2011/08/11/darpas-maple-leaf-remote-control-drone-takes-first-flight-vide/ Dal video e dalla foto sembra di capire: Lunghezza ala 30cm Motore Brushless con pila Lipo con elica da 10-12cm. Servo che pilota un flap. Il velivolo fa ca 1-2 giri al secondo su se stesso.

Cosa sono le vostre opinioni?

Ciao Uwe

credo no sia complicata come cosa ed arduino possa andare in secondo piano, ti serve un servo da modellismo, un motore brushless (magari alimentato a una sola cella lipo), balsa e capacità di modellarla su un profilo, una ricevente, un trasmettitore ed un regolatore di giri.

non credo serva altro, la radio deve però permettere magari certe miscelazioni.

poi non credo serva altro in quando la parte mobile gestirà l'elevazione, forse un giroscopio per potegli dare un impulso abbastanza rapido per pitch e roll ma non ne vedo l'utilita, metterei invece un timone direzionale per poterlo traslare senza troppe configurazioni.

l'arduino sarebbe fattibile credo ma inutile in quanto ogni servo ha tempi di risposta diversi e diventa un casino fare una letture e poi scrittura in PPM in tempo di pochissimo contando che 1 microsecondo conta fin troppo

Cosa sono le vostre opinioni?

..son rimasto anche io colpito dal progetto! Potrebbe essere il primo "coso" volante che realizzo... solo se c sta dentro Arduino, però.

superlol: poi non credo serva altro in quando la parte mobile gestirà l'elevazione, forse un giroscopio per potegli dare un impulso abbastanza rapido per pitch e roll ma non ne vedo l'utilita, metterei invece un timone direzionale per poterlo traslare senza troppe configurazioni.

Non capisco quello del timone. Hai guardato il video che é sul link? Tutto il pezzo gira intorno alla parte sinistra, ca dove tiene la mano.

Il giroscopio serve per sapere in quale direzione (dei 360 gradi) é l'ala e percui che posizione deve avere il flap. Un po come con gli elicotteri, ma lí la posizione delle pale viene fatto con un PIATTO CICLICO centrale e automaticamente gira le ali a seconda della loro posizione durante il giro. Visto la velocitá di rotazione stimata di 1-2 giri al secondo un angolo di 1 grad viene fatto in 2,8 -1,4 mSecondi.

Sul monoala non c'é niente ce non gira.

Ho ancora serie difficolta di come costruire l'ala. c'é qualcuno che fa modelismo con autocostruzione che si calcola da se le ali?

Ciao Uwe

uwefed:
Dal video e dalla foto sembra di capire:
Lunghezza ala 30cm
Motore Brushless con pila Lipo con elica da 10-12cm.
Servo che pilota un flap.
Il velivolo fa ca 1-2 giri al secondo su se stesso.

La velocità di rotazione è di gran lunga maggiore di 1-2 Hz, per me sono almeno 10 rotazioni al secondo, dopo mi scarico il video e lo controllo a singolo frame per capire quanto gira velocemente in modo esatto.
Comunque è un progetto totalmente fuori portata per Arduino, cercando in rete ho trovato questa pagina dove si vede anche quello che c’è sotto e, sopratutto, la complessità dell’elettronica di bordo.
Per salire e scendere basta variare la velocità di rotazione, l’alettone controllato dal servo viene utilizzato per controllare la direzione di volo, detto così sembra semplice, in realtà è molto complicato da mettere in pratica.

E' un bell'aggeggino però :) bisogna coplimentarsi con chi l'ha fatto....

astrobeed:

uwefed: Dal video e dalla foto sembra di capire: Lunghezza ala 30cm Motore Brushless con pila Lipo con elica da 10-12cm. Servo che pilota un flap. Il velivolo fa ca 1-2 giri al secondo su se stesso.

La velocità di rotazione è di gran lunga maggiore di 1-2 Hz, per me sono almeno 10 rotazioni al secondo, dopo mi scarico il video e lo controllo a singolo frame per capire quanto gira velocemente in modo esatto. Comunque è un progetto totalmente fuori portata per Arduino, cercando in rete ho trovato questa pagina dove si vede anche quello che c'è sotto e, sopratutto, la complessità dell'elettronica di bordo. Per salire e scendere basta variare la velocità di rotazione, l'alettone controllato dal servo viene utilizzato per controllare la direzione di volo, detto così sembra semplice, in realtà è molto complicato da mettere in pratica.

il problema maggiore sia il calcolo della lag del servo che per i miei gusti su un progetto simile è troppa

ratto93: bisogna coplimentarsi con chi l'ha fatto....

Dal link postato da Uwe si legge: Lockheed Martin's Intelligent Robotics Laboratories, non credo che la Lockheed abbia di questi problemi ;)

Ho scaricato il video da youtube, risulta da 24 fps. Guardandolo con un programma di montaggio video che permette di muoversi attraverso i singoli frame vede che una rotazione completa del mezzo richiede circa 3 frame, pertanto la velocità di rotazione è stimabile in 24/3 = 8 rivoluzioni al secondo, ovvero circa 240 rpm.

superlol: il problema maggiore sia il calcolo della lag del servo che per i miei gusti su un progetto simile è troppa

Ingrandendo l'immagine e applicando un paio di filtri sono riuscito a leggere la sigla del servo, è un MKS DS95-i. Si tratta di un servo ad altissime prestazioni specifico per la coda degli elicotteri, tra le caratteristiche salienti la frequenza di lavoro del PPM che è di 560 Hz (11 volte il normale PPM) e una velocità di 0.038 sec/60° (circa 260 rpm, un servo standard non arriva a 50 rpm) che lo pone tra i migliori servo in assoluto per essere abbinati ai giroscopi AVCS di fascia alta.

appunto, non è paragonabile a un HS55 della hitec per capirci :sweat_smile:

direi che per un aggeggino del genere andranno via circa un paio di mesi per la realizzazione del telaio (trovare il giusto profilo anche con un software come profili 2.0, se ti interessa uwe è questione di tempo, e non poco), un 500€ tra elettronica e parti come motore, servo, cerniere di alto tipo ed un processore molto veloce (DSP?) con il giusto giroscopio (anche se ti basterebbe un asse direi che il controllo sarebbe da fare sui 3 assi). poi altri mesi per la programmazione e testing.

dai in metà anno forse riesci a tirare su qualcosa

Nell’articolo tra l’altro si parla di 5 anni di ricerche in questo campo! E sicuramente la Lockheed Martin in fatto di ali in generale ne sa parecchie! Chissà quanti modelli e simulazioni hanno fatto!

Googlando ho trovato qualcosa di simile, ma forse di più umano! http://www.robotliving.com/robot-news/mav-ispired-by-maple-seed/

Comunque è davvero simpatica quest’idea, a parte il rumore pare funzionare bene!

[quote author=Federico Vanzati link=topic=69717.msg516894#msg516894 date=1313671783] Googlando ho trovato qualcosa di simile, [/quote]

Ovvero uno studente che con 1/100 dei fondi e in solo due anni ha realizzato la stessa cosa in grado di volare molto meglio, e all'esterno, di quello del ricercatore Lockheed :D Come avevo già sottolineato nel topic dei multicotteri, dove è apparsa la prima segnalazione di questo mezzo, si tratta solo del lavoro a ruota libera di un ricercatore, sul sito ufficiale della Lockedd di questa cosa se ne parla solo con una piccola nota di presentazione, a differenza degli altri progetti, quelli veri, dove trovate montagne di documentazione.

Grazie a tutti

Mi aspettavo che il flap venisse pilotato durante la rotazione per inprimere un certo setaggio / asetto di volo ad ogni posizione angolare durante una rotazione. (come dissi giá che sui elicotteri viene fatto meccanicamente col PIATTO CICLICO). Su questa monoala viene fatto in modo attivo dal servo.

La velocitá di rotazione dipende dal ala, nel seno dipende dal profilo e dall lunghezza del ala che rotando ha una certa velocitá e a secondo della scelta del profilo e la sua dimensione si puó variare la velocitá e percui i giri al min. (pura teoria mia). Usando un profilo per volo lento posso avere una rotazione piú lenta rispetto a un profilo per un volo veloce. percui dipende tutto dalla progettazione.

Non ho capito se l'intera ala puó essere girata rispetto al corpo centrale (quello col elettronica). O se l' ala é fissa e come é l' angolo di alzamento del motorino - la sua asse é paralella al asse del profilo del ala o é inclinato qualche grado in su?

Comunque dalle foto e video che ho visto ci sono almeno 4 diverse ale che ha usato la Lockheed Martin ( motore in mezzo al ala, motore alla fine dell'ala, ala sottile e lunga con parte verticale terminale.

Grazie astrobeed per l' analisi del filmato e del immagine e per il secondo link con le foto detagliate che non conoscevo.

Sinceramente mi piace di piú la versione grande di quella del studente della Clark School of Engineering.

Allora molto probabilmente aggiungo l'idea ai progetto carini da fare quando avró taaaanto tempo.

Grazie di tutto Ciao Uwe

Guardando bene le foto del Link di astrobeed sembra che l'ala sia fissata con 2 viti in 2 supporti. Visto che l'asta di collegamento é rotonda si puó impostare l'angolo del ala rispetto il corpo centrale, ma non durante la rotazione.

Ciao Uwe