Emonlib: valori fuori range e resistenza di pull down

Salve,

sto studiando il progetto Emon per il calcolo della corrente assorbita e ho riprodotto questo progetto:

http://playground.arduino.cc/Italiano/Emoncms

Ho subito notato che con dispositivo spento (phon, lampada o aspirapolvere) avevo una lettura in Watt tra i 16 e i 18 (dovute alle interferenze captate dall’ADC di arduino) che poi spariscono quando viene acceso il dispositivo. Inoltre, la cosa che più non capivo era il valore di 11.000 - 15.000 watt che avevo quando staccavo il jack della sonda (SCT-013-030).

Poichè il circuito utilizza un ingresso analogico di Arduino e poichè non vedo la resistenza di pull down (mi sembra un semplice partitore di tensione) ho pensato di aggiungere una resistenza di pull down da 10Kohm tra il pin A0 e la massa (vedi circuito in allegato).

Fatto ciò, vedo subito scendere a zero i Watt (invece degli 11.000 Watt di prima) quando stacco il jack del sensore e i Watt misurati ad aspirapolvere spenta sono scesi tra i 0 e i 5 Watt. Le letture del consumo invece non sono variate rispetto al circuito senza pull down. Anzi, prima un consumo di 600W lo vedevo variare anche di 10-15 W in più o in meno. Ora, con la resistenza di pull down, sembra più stabile.

Ora, non essendo esperto di elettronica, vorrei capire: la mia è la fortuna del principiante (basata comunque su un minimo di ragionamento logico) o ho fatto qualcosa che magari nel tempo porterà a sfalsare le letture o rompere il pin di Arduino? In parole povere vorrei una conferma che quella resistenza sta bene dove sta.

Grazie.

Un entrata analogica non collegata a niente misura dei valori a caso.

Non puoi mettere delle resistenze in paralello al trasduttore di corrente ; falsifichi i valori da misurare.

Sei sicuro che le utenze siano spente per davvero? e non sia no in standby o che siano dei condensatori antidisturbo collegati?

Ciao Uwe

Ciao Uwe,

le utenze sono sicuramente spente visto che hanno l’interruttore on/off (aspirapolvere, phon, ecc.). Ho anche scollegato fisicamente la piccola prolunga a cui è collegata la sonda e l’utenza.

Con questa configurazione (cioè con la resistenza aggiuntiva) ho misurato l’assorbimento di un phon, di un’aspirapolvere e di una stazione saldante da 50W (con potenziometro) e le misurazioni non sono diverse da quelle fatte sugli stessi apparecchi senza la resistenza aggiuntiva.

Il motivo per cui ho fatto questa prova non erano tanto i 10-15W a utenza spenta ma i 15.000W con jack sonda scollegato.

Cosa intendi per “condensatori antidisturbo collegati”? Ti riferisci al condensatore da 10 uF del circuito o a qualche multipresa con protezione da disturbi sulla 220?

Grazie. Ciao.

p.s. in allegato ho messo il circuito originale preso dal progetto Emoncms (vedi link nel post precendete).

emon3.jpg

Quello che definisci resistore di pull down è in realtà il resistore di carico da 62 ohm [u]interno[/u] al trasformatore amperometrico SCT-013-030.

Mettendo in parallelo un resistore da 10k, il resistore equivalente vale 61,62 ohm, che altera di poco la misura.

Quello che invece dovresti fare è usare resistori da 10k di precisione (almeno 1%): in questo modo potrai avere lo "zero" posizionato esattamente a 5V / 2 = 2.5V.

Ricordati che il TA ha una precisione del 1%: con 30A l'errore è circa 0.3A che, tradotto in watt considerando una tensione di rete di 230V, corrisponde a circa 69W, mentre con 3A l'errore è circa 0.03A corrispondenti a circa 7W.