EV bistabile con L293E

Buonasera a tutti.

Ho utilizzato in passato un L293E associato ad Arduino per comandare dei DC motors con cambio di direzione, la configurazione è come quella presente nel DATASHEET, con i diodi a protezione delle extratensioni.
Non ho avuto nessun problema a realizzare il circuito anche perché tutto era alimentato a 5V, motori compresi.

Ora vorrei utilizzare lo stesso schema per comandare delle elettrovalvole bistabili e il "problema" qui sta nel fatto che le EV hanno una tensione di lavoro di 24V.

Ho letto, sempre nel datasheet, che l'L293E supporta tensioni di alimentazione sino ad un massimo di 36V, quindi i miei 24V vanno (dovrebbero) andare più che bene. La tensione sui pin di abilitazione, con una Vss come quella che voglio fornire va da 2,3V a 7V, quindi anche qui credo che non ci siano problemi di interfaccia con le uscite di Arduino.

La mia domanda in conclusione è, le uscite del L293E, una volta abilitate sono pari a Vss? Ovvero, posso collegare la mia EV che lavora a 24V direttamente all'integrato o devo accoppiarle in qualche altro modo?

Grazie

Meluino

I transistori di potenza del L293 perdono qualche V. Con un alimentazione di 24V e 1A ci arriva qualcosa come 21,6V, sufficente per la elettrovalvola.
Se l’ elettrovalvola consuma meno di 1 A allora il L293 va bene.
Non dimenticare i Diodi di protezione esterni.

Ciao Uwe

Grazie Uwefed, le tue risposte sono sempre eccelse.

uwefed:
Se l' elettrovalvola consuma meno di 1 A allora il L293 va bene.

Ora non vorrei sparare una cifra che sinceramente non ricordo bene, ma avevo guardato sul datasheet delle EV e avevano una corrente decisamente "irrisoria".

uwefed:
Non dimenticare i Diodi di protezione esterni.

Col progetto dei motori li avevo messi, speriamo di ricordarmi anche stavolta :smiley: , scherzi a parte, ho notato che molti progetti presenti in rete utilizzano l'L293D, che se non sbaglio ha il vantaggio di avere dei diodi integrati, ma, sempre se ricordo bene, ha una corrente d'uscita più bassa. Comunque io non ho scelto, sto utilizzando quelli che ho in "casa".

Grazie ancora per l'aiuto

Meluino.

P.S. devo segnalare un problema di visualizzazione del Forum, se non faccio il Log In non riesco a vedere né il mio thread, né quelli fattida una certa ora in poi.

Sí, Il L293E ha una corrente nominale di 1A mentre il L293D regge 600mA. Se la elettrovalvola sta sotto 600mA allora prendi il L293D.
Ciao Uwe

Sì, effettivamente calcolando che il circuito finale prevede 12 EV, la soluzione con 3 L293D, toglierebbe l’impiccio di dover inserire una miriade di diodi.

Comunque al posto dei 4 diodi si possono mettere anche dei ponti radrizzatori ma non chiedermi a memoria la disposizione. Gli AC sui poli del motore e il - alla alimentazione e il + a massa. Chiedo che qualcuno confermi la disposizione data perché non sono sicuro.

Ciao Uwe

Effettivamente guardando l’immagine che c’è nell’esempio del datasheet per il motore con inversione di polarità, i quattro diodi formano un ponte raddrizzatore. Beh sarebbe sicuramente una soluzione più “pulita”, anche se sto prendendo in considerazione l’opzione “D”.

Se ci stiamo per la corrente é meglio usare la versione L293D o la copia SN754410 ( 1A con diodi intergrati ).
Ciao Uwe