Fototransistor e Fotodiodo, differenze ?

Salve volevo dei chiarimenti riguardo i Fototransistor e Fotodiodi, nello specifico come posso riconoscerli, e chi è più veloce nel leggere informazioni ?

Come velocita', il fotodiodo e' in genere molto piu veloce del fototransistor ... per riconoscerli, se non c'e' una sigla da controllare o un disegno sul case, con il tester, il fotodiodo segna come un normale diodo (da una parte resistenza altissima, al buio ovviamente, dall'altra la caduta tipica del diodo), il fototransistor segna resistenza altissima da entrambe le parti (come provare un normale transistor fra emettitore e collettore ... anche qui va provato tenendolo al buio, o comunque ben riparato dalla luce)

Ovviamente anche l'utilizzo e' diverso ... il fototransistor lo puoi usare come un normale transistor, la luce lo manda in conduzione come un segnale sulla base ... il fotodiodo va usato polarizzandolo, di solito con polarizzazione inversa, e richiede in genere un circuito aggiuntivo per sfruttarlo al meglio ...

Premesso che i fotodiodi sono più veloci dei foto transistor, però parliamo comunque di velocità minime molte alte, diversi MHz, c'è una sostanziale differenza tra i due, il foto transistor funziona come un normale transistor dove oltre alla polarizzazione della base per far scorrere corrente tra collettore ed emittore si può illuminarlo, pertanto è da considerarsi come un "interruttore" comandato dalla luce.
Il fotodiodo se non illuminato si comporta come un normale diodo, se riceve luce diventa un generatore di corrente, in grado di erogare pochi uA, con polarità inversa, pertanto va usato sempre abbinato ad una resistenza in serie ed un opportuno stadio di amplificazione o con un ADC ad alta risoluzione.
Qui un pdf che spiega molto bene come funziona un foto diodo e come usarlo.