Gestione consumi, dubbio...

Ciao a tutti :)

Devo controllare le prese di casa in base al carico che c'è in quel momento e dare la priorità ad alcune.

L'impianto al momento è così:

Contatore enel (è fuori casa una decina di metri)
|
|--> Piano terra.
|           |--> Salvavita linea luci.
|           |--> Salvavita linea prese.
|--> Primo piano.
            |--> Salvavita linea luci.
            |--> Salvavita linea prese.

Pensavo di fare una cosa così:

Contatore enel (è fuori casa una decina di metri)
|
|--> Salvavita generale
        |
        |-> Lettura volt (arduino).
              |
              |--> Piano terra.
              |       |
              |       |--> Salvavita linea luci.
              |       |         |
              |       |         | --> Lettura ampere (arduino).
              |       |         
              |       |--> Salvavita linea prese.
              |               |
              |               | --> Lettura ampere (arduino).
              |
              |--> Primo piano.
                      |
                      |--> Salvavita linea forno.
                      |       |
                      |       | --> Lettura ampere (arduino).
                      |       
                      |--> Salvavita linea luci.
                      |       |
                      |       | --> Lettura ampere (arduino).
                      |                |
                      |                |--> Relè (arduino).
                      |       
                      |--> Salvavita linea prese generiche.
                      |       |
                      |       | --> Lettura ampere (arduino).
                      |                |
                      |                |--> Relè (arduino).
                      |       
                      |--> Salvavita linea cucina induzione (è da 7400W).
                      |       |
                      |       | --> Lettura ampere (arduino).
                      |       
                      |--> Salvavita linea forno e frigo.
                      |       |
                      |       | --> Lettura ampere (arduino).
                      |
                      |--> Salvavita linea PC e TV.
                              |
                              | --> Lettura ampere (arduino).

Ora se ad esempio è sera ho le luci accese, uso il forno, il pc e la tv, il congelatore si attacca e qualcuno accende il phon salta la corrente, dal contatore dell'enel segna sovraccarico del 30%. Facendo controllare tutto all'arduino dovrebbe partire un BEEEEEEEPPPP di avviso poi, se chi usa il phon non lo spegne dopo un po' ci pensa l'arduino facendo scattare il relè delle prese.

Dite che va bene così ?

Stai per modificare l' impianto elettrico e percui perdi la certificazione. Se succede qualcosa sei nei guai perché hai un impianto non certificato.

Questi controlli di consumo lavorano senza considerare quello che fanno le utenze. ( Fanni i conti senza l' oste). Un utenza non consume sempre la stessa corrente e alcuni hanno inoltre uno spunto notevole (frighi e frizzer) Per primo devi misurare valori in alternata e devi considerare pure lo sfasamento. Con che logica spegni in caso di consumo troppo alto? Con che logica riaccendi o deve essere resettato l' impianto in qualche maniera?

Ciao Uwe

Assodato quanto detto sopra, prova a dare un'occhiata QUA, come spunto non è male.

Altrimenti potresti pensare ad utilizzare delle pinze amperometriche. Ma per controllare tutte quelle linee, 1 ti viene a costare un botto in materiale, 2 c'è da valutare bene quale Arduino prendere, sicuramente non la UNO.

Stai per modificare l' impianto elettrico e percui perdi la certificazione. Se succede qualcosa sei nei guai perché hai un impianto non certificato.

:cold_sweat:

Questi controlli di consumo lavorano senza considerare quello che fanno le utenze. ( Fanni i conti senza l' oste).

Dovrei avere delle prese "fisse" e "generiche" quindi più o meno so chi fa cosa.

Un utenza non consume sempre la stessa corrente e alcuni hanno inoltre uno spunto notevole (frighi e frizzer)

Però dura poco, quando s'impenna l'assorbimento basta contare per quanto tempo, mi basta staccare le prese generiche prima che salti il contatore dell'enel :)

Per primo devi misurare valori in alternata e devi considerare pure lo sfasamento.

sfasamento ?

Con che logica spegni in caso di consumo troppo alto? Con che logica riaccendi o deve essere resettato l' impianto in qualche maniera?

L'arduino controlla tutte le linee quindi se va oltre il max scollega l'ultima linea che s'è accesa, comunque prima parte una allarme così posso spengere a mano qualcos'altro :)

...

Assodato quanto detto sopra, prova a dare un'occhiata QUA, come spunto non è male.

Pensavo di usare il ACS756 da 50 amp.

...

Sennò potrei fare un'altra cosa... Prendo due contatori elettronici da collegare ad arduino (il primo che ho trovato ha MODBUS RTU su porta 485 più IR e uscita ad impulsi) circa 30 € l'uno. Li collego così:

Contatore enel (è fuori casa una decina di metri)
|
|--> Piano terra.
|        |--> Contatore 1   ----------------------------|
|                 |--> Salvavita linea luci.            |
|                 |--> Salvavita linea prese.           |
|--> Primo piano.                                       |
         |--> Contatore 2 ---------------------|        |
                  |--> Salvavita linea luci.   |        |
                  |--> Salvavita linea prese.  |        |
                                               |        |
                                               V        V
                                                Arduino
                                                    |
                                                    V
                                            PC (sempre acceso 24/7)

L'arduino legge i kw dai contatori e li somma, se sono > 3.3kw avvisa il pc su seriale, il pc fa partire un file audio che mi avvisa e stacco a mano qualcosa...

I fatto che hai chiesto cos'è lo sfasamento indica che non ne sai molto di elettrotecnica.

Le grandezze in regime sinusoidale (tensione e corrente in alternata) vanno misurate calcolando il [u]valore efficace[/u].

Per far questo, devi usare un algoritmo di calcolo [u]RMS/u ovvero la radice quadrata della media quadratica dei campioni letti da Arduino.

A parte questo, non basta calcolare il valore efficace della corrente poiché i carichi elettrici possono avere delle componenti non resistive (cioè capacitive od induttive) che alterano il valore della potenza assorbita.

Infatti, la potenza è P = V * I * cos(?) ove il cos(?) (fattore di potenza) vale 1 per carichi puramente resistivi (una stufa od un phon) o meno di 1 in presenza di carichi induttivi (la tua piastra ad induzione, un motore od un compressore) o capacitivi (tubi al neon).

Calcolare il cos(?) corrisponde a calcolare l'angolo di sfasamento ? tra tensione e corrente.

Il fatto che hai chiesto cos'è lo sfasamento indica che non ne sai molto di elettrotecnica. . . .

Si infatti... Non vorrei che mi prendesse fuoco casa per qualche errore :cold_sweat: Mi sa che metto i 2 contatori e faccio partire un allarme se supero i 3 kw, poi spengo a mano, anche se sarebbe stato "più figo" tutto in automatico :roll_eyes:

Premetto, che per alcune domande che hai fatto, come è stato poi confermato, potresti non avere le conoscenze per eseguire le varie operazioni in sicurezza. Fai quindi mooooolta attenzione a ciò che tocchi e che fai. Non vuole essere una critica, ma un avvertimento, vogliamo sicuramente leggere ancora di te sul forum. :)

Per quel che mi riguarda lascia perdere gli ACS... ne ho in casa un paio, anche da 50A ma quando ho visto la basettina e come sono fatti, la mia testolina mi ha vietato di utilizzare quei cosini microscopici per farci passare anche soli 5A. Poi c'è chi li ha usati e li sta utilizzando e non sembra ci siano problemi, ma ripeto, appena li ho avuti in mano ho avuto una sensazione di totale insicurezza. Ma questo è solo un mio parere personale, magari funzionano benissimo, io però non li ho provati.

Per il mio sistema domotico, ho prima utilizzato una pinza amperometrica, un poco ostica da gestire però, ci devi fare il circuitino di contorno, tarare, mettere un trasformatore per rilevare sfasamenti ecc. ecc. ecc.

Poi ho trovato questo: http://www.ebay.it/itm/LCD-5-32A-230VAC-DIN-Rail-Kilowatt-Hour-kwh-Meter-DDS238-1-/160675358903

modulino che ho messo nel mio quadretto, questo manda un impulso ogni W/h (1000 impulsi ogni KW/h). O meglio, ha una uscita open collector, (qua c'è anche lo schema: http://www.marcmart.com/lcd-5-32a-230vac-din-rail-kilowatt-hour-kwh-meter-dds238-1.html ) io ho collegato ad arduino mediante fotoaccoppiatore (santi componenti, mi hanno risolto mille problemi!!! :P). In pratica conto quanto tempo passa tra n impulso e l'altro e vedo quali sono i consumi medi. E' logico che non leggerai consumi istantanei in caso di basso assorbimento di corrente, ma a me interessa monitorare quando consumo troppo. a 3KW/h avrai 3000 impulsi ogni ora, significa avere all'incirca un impulso ogni secondo quindi più che accettabile.

Questo valore di "consumo elettricità" lo do poi in pasto al sistema domotico che nonostante possa configurare per agire su alcuni carichi, mi avvisa solamente (parla ed inizia a mandarmi messaggi sullo smartphone). Solo se supero i 3800W/h allora spegne le luci (faretti) se ce ne sono accesi).

Modulo semplice, abbastanza economico e di "semplice" utilizzo.

Come detto nella mia permessa, se non sei più che sicuro, fai molta, mota molta attenzione a ciò che fai. Io gioco con elettronica ed elettricità da parecchio tempo (anche se non mi ritengo un esperto, anzi!!!) ma cerco sempre di prestare la massima attenzione. La prima cosa che ho fatto una volta ricevuto l'aggeggino, è stato di collegarci 5V e vedere gli impulsi sull'oscilloscopio (ovviamente ci ho collegato un carico 230V per vedere gli impulsi), poi l'ho collegato ad arduino per le prove e solo alla fine di tutto l'ho installato nel quadretto. Se hai letto fin qua, sicuramente avrai capito quanto è importante prestare la massima attenzione!

Buon lavoro

Ciao Faccina,
penso che se fai un giretto qui: http://www.openenergymonitor.org/ troverai molte idee!

e per andare più veloce questa http://playground.arduino.cc/Italiano/Emoncms

Buona lettura! :grinning: