Goal-Line-Technolgy

Ciao ragazzi, sono nuovo del forum e avrei voluto qualche consiglio da voi…premetto che non sono un portento su programmazione Arduino e progettazione, sono ad un livello ‘studentesco’ e avrei bisogno di una mano da voi.

Volevo progettare, appunto, la goal-line-tecnhology tramite una serie di fotocellula poste sulla linea di porta
che, come credo la maggior parte sappiate, al intero passaggio del pallone, lettore LCD esca ‘Goal’ e nel caso contrario ‘No Goal’.

Il problema più grande sarebbe nella progettazione fisica del plastico, sullo sketch ci lavorerò in base ai collegamenti che farò in seguito.

Grazie in anticipo ragazzi!

Buongiorno,
essendo il tuo primo post, nel rispetto del regolamento della sezione Italiana del forum (… punto 13, primo capoverso), ti chiedo cortesemente di presentarti IN QUESTO THREAD (spiegando bene quali conoscenze hai di elettronica e di programmazione ... possibilmente evitando di scrivere solo una riga di saluto) e di leggere con MOLTA attenzione il su citato REGOLAMENTO ... Grazie. :slight_smile:

Guglielmo

P.S.: Qui una serie di link utili, NON necessariamente inerenti alla tua domanda:
- serie di schede by xxxPighi per i collegamenti elettronici vari: ABC - Arduino Basic Connections
- pinout delle varie schede by xxxPighi: Pinout
- link generali utili: Link Utili

Credo che tu non riesca ad ottenere ciò che desideri con Arduino e fotocellule e ti spiego il perché (almeno a mio modo di vedere) il pallone interrompe le fotocellule e poi viene tirato indietro prima che varchi totalmente la linea, le fotocellule indicherebbero che il pallone non c’è più ma se è entrato o è stato estratto non possono indicartelo, anche ipotizzando di creare una barriera fitta in modo tale da rilevare in qualche modo la forma del pallone e tramite la logica desumere se il massimo raggio della sfera è stato raggiunto = maggior numero di fotocellule interrotto, poi il numero di fotocellule interrotto diminuisce fino a zero = pallone entrato oppure il numero di fotocellule interrotto prima descrece, poi torna al massimo raggio e poi decresce di nuovo = pallone non entrato del tutto ed è stato rimosso rimarrebbe scoperto il caso che il pallone venga rimosso esattamente quando è a metà e occorre anche considerare che le fotocellule hanno un raggio d’apertura che renderebe vano il tentativo di risolvere il problema sopra esposto.
Ti consigleirei di orientarti su un Raspberry, la sua telecamera e un bel po’ di analisi delle immagini per rilevare il pallone e la sua posizione. Considera che per fare un bela lavoro dovresti utilizzare più telecamere in modo da poter determinare, sempre tramite analisi delle immagini, la posizione nello spazio tridimensionale del pallone

Se poi stiamo parlando di un plastico con un pallne sferico rigido (ovvero un pallone di plastica dura ed indeformabile) allora potresti pensare di mettere due barriere di fotocellule una sulla linea e l'altra dentro la porta posta ad una distanza esattemente uguale al diametro della sfera per determinare se il pallone è entrato tutto quando viene interrotta prima la prima barriera, quando questa non è più interrotta se la seconda è interrotta allora il pallone è dentro, altrimenti è stato rimosso, ma è un esemplificazione estrema che funziona solo alla condizione indicata all'inizio e con molti margine d'errore dovuti all'apertura del raggio della fotocellula

E se la luce delle fotocellule viene interrotta dai piedi del portiere o di un giocatore?

Potrebbe essere un'idea ma ciò comporta che le due barriere siano visibili...il motivo per cui volevo usare delle fotocellule era il semplice fatto che c'era la possibilità di interrarle.
Però la prendo in considerazione, non ci avevo pensato...
Per il raspberry dovrei approfondire...

SukkoPera:
E se la luce delle fotocellule viene interrotta dai piedi del portiere o di un giocatore?

Si ho scordato di mettere come vincolo che, oltre alla palla indeformabile, il plastico fosse guidato dalla sola mano dell'utilizzatore e non siano presenti giocatori.
Per questo suggerivo come soluzione realmente efficace l'analisi delle immagini con più telecamere che comunque non è una passeggiata anzi.
Se parliamo di pallone che entra a seguito di tiro da lontano è già difficile se parliamo che il giocatore entra assieme alla palla (Es. dopo un colpo di testa in corsa) allora diventa un delirio allo stato puro :slight_smile:

Talio99:
Potrebbe essere un'idea ma ciò comporta che le due barriere siano visibili...il motivo per cui volevo usare delle fotocellule era il semplice fatto che c'era la possibilità di interrarle.
Però la prendo in considerazione, non ci avevo pensato...
Per il raspberry dovrei approfondire...

Barriera interrata sulla linea di posta e basta, fallimento del progetto assicurato :confused:

rilevare il pallone non e' il problema principale (anche nel caso di una porta reale, bastano due "tende" di laser una all'esterno ed una all'interno dei pali) ... il problema piu grosso (letteralmente :P) e' che non puoi impedire al portiere, ne agli altri giocatori, di varcare fisicamente la soglia della porta, quindi nel caso di azioni "confuse", non potresti rilevare nulla di certo :smiley:

Diverso sarebbe il caso di un paio di telecamerine con obbiettivo a 90 gradi o maggiore, poste esattamente all'incrocio dei pali (punto in cui non causerebbero ostacolo, dato che il diametro della palla le impedirebbe di toccarle in ogni caso), e che inquadrassero la linea, il tutto unito ad un DSP in grado di discriminare la forma del pallone, e quindi dati gli angoli di ripresa, una o l'altra (o entrambe) sarebbero in grado di rilevare se la sfera ha attraversato totalmente la linea o meno ...ma di certo una cosa del genere non la si tira insieme con un'Arduino :wink:

Allora niente portieri con la testa rapata.

Ti consigleirei di orientarti su un Raspberry, la sua telecamera e un bel po' di analisi delle immagini per rilevare il pallone e la sua posizione

Diverso sarebbe il caso di un paio di telecamerine con obbiettivo a 90 gradi o maggiore, poste esattamente all'incrocio dei pali (punto in cui non causerebbero ostacolo, dato che il diametro della palla le impedirebbe di toccarle in ogni caso), e che inquadrassero la linea, il tutto unito ad un DSP in grado di discriminare la forma del pallone, e quindi dati gli angoli di ripresa, una o l'altra (o entrambe) sarebbero in grado di rilevare se la sfera ha attraversato totalmente la linea o meno ...ma di certo una cosa del genere non la si tira insieme con un'Arduino :wink:

Pixy :slight_smile:

Una pixy e' in grado di discriminare la sagoma di un pallone calciato a tutta forza dall'erede di Levratto ? ... :smiley:

(nel caso qualcuno se lo stesse chiedendo, Felice Levratto era un giocatore degli anni 20 e 30, che ai suoi tempi divenne famoso anche perche' calciava talmente forte da riuscire a strappare le reti ... :D)

50 fps, ce la può fare. Forse però occorre colorare il pallone di rosso :slight_smile:

Non è che il pallone è dotato di una sorta di trasmettitore e il segnale è triangolato da riceventi sul perimetro della porta?
..... troppa fantasia dite??

pazzokli:
Non è che il pallone è dotato di una sorta di trasmettitore e il segnale è triangolato da riceventi sul perimetro della porta?
..... troppa fantasia dite??

A me pare che nella realtà del calcio il pallone contiene un sensore trasmettitore.

Tranne quando tira Muntari…