[Help3] Domotica con WebServer Arduino

Ragà, vorrei inserire nei BaBBuini in rete (almeno quelli di Cucina e Sala) un controllo in retroazione per la luminosità.

Premetto che le luci hanno già un controllo PWM e si accendono con una rampa, attraverso il solito Zero-Crossing che agisce come Interrupt esterno sul piedino 2 della Board.

Ora vorrei che attraverso un sensore calibrato in Lux (o più semplicemente una fotoresistenza) inserito in un Analog Input, la luce mi mantenesse un Lux costante.

Mi spiego:

Se c'è l' "aiuto" della luce esterna, la luce delle lampade è più bassa, quando fuori è buio, invece la luce delel lampade è al MAX.

Per esempio imposto 4000 LUX: se è tarda mattinata avro una componente di luce esterna massima, es 3000 LUX, quindi mi basterà un 1000 LUX di luce interna per raggiungere i 4000.

Nel tardo pomeriggio il rapporto si invertirà, quindi avrò un apporto esterno di 1000 LUX, quindi devo portare l amia lampada a 3000 LUX.

Di sera dovrò usare esclusivamente la lampada, perchè da fuori non arriva nulla.

Insomma, un controllo di luminosità costante. I numeri sopra li ho scritti a babbo.

Datemi un pò una dritta per una funzione di trasferimento o per un ciclo che segua quella funzione.

Posso riclare l'interrupt a 50HZ e la funzione di dimmer (che divide in 100 scalini i 50Hz)?

IMPORTANTE:

  • La fotoresistenza (o Fototransistor) è dentro la stanza e prende la luce di essa.

  • Tenete mente chè c'è l'isteresi, se no esce fuori un controllo che continua ad alzare e ad abbassare la luminosità senza mai trovare un equilibrio.

Ma quando arrivi a [Help255] incominici di nuovo con [Help0] o prosegui con [Help256]?? ;) ;) ;) ;)

Posso riclare l'interrupt a 50HZ e la funzione di dimmer (che divide in 100 scalini i 50Hz)?

Come vuoi pilotare la lampada e quale tipo di lampada?

Le lampadine a incandescenza sono in via di estinzione. Le lampade a flurescenza ai vapori di mercurio non si possono regloare oppure servono dei modelli particolari che lo permettono. Danno una luce a 100Hz. La stessa cosa vale per lampadine Led con alimentatore integrato.

Ciao Uwe

uwefed:
Ma quando arrivi a [Help255] incominici di nuovo con [Help0] o prosegui con [Help256]?? :wink: :wink: :wink: :wink:

LOL!! 1023 … è una settimana che fai domande e poi scrivi RISOLTO FANTASTICO!! e non hai mai pubblicato uno straccio di soluzione.
Ti perseguito in tutti i Thread :smiley:

Mi intrometto per curiosità, nemmeno con un reostato che varia la tensione o la corrente si può regolare la luminosità delle lampade a basso consumo? Se non ricordo male quelle a led hanno un alimentatore switchin interno quindi una variazione di tensione non gli farebbe ne caldo ne freddo.

pablos71:

uwefed: Ma quando arrivi a [Help255] incominici di nuovo con [Help0] o prosegui con [Help256]?? ;) ;) ;) ;)

LOL!! 1023 ... è una settimana che fai domande e poi scrivi RISOLTO FANTASTICO!! e non hai mai pubblicato uno straccio di soluzione. Ti perseguito in tutti i Thread :D

Ma... non si era capito che il sistema lo avevo già fatto e devo solo ottimizzarlo? :astonished:

Cosa ti interessa?

allle normali lampade a basso consumo tipo ikea o neon classici, non puoi variare la tensione per ridurre la luminosità, questi sono composti da un reattore lamellare un accenditore o starter, per ottenere una variazione su una lampada neon devi avere un reattore appositamente studiato con morsetti A-B con su scritto Dimmer.

Stessa cosa per i trasformatori elettronici per faretti classici 12v alternata anche questi funzionano solo se un carico supera i 2/3 della portata massima altrimenti si spengono, anche qui esistono trasformatori con ingresso apposito dimmer.

nessun problema per le lampade a incandescenza, per ora sono state eliminate quelle superiori a 60W.

ciao

Caspita, è un problema grosso perchè preclude l'utilizzo di moltissime lampadine, e sopratutto bisogna ricordarselo quando si va a sostituirle, con le lampade alogene c'è questo problema?

le lampade alogene possono essere dimmerate con variazione in tensione, quelle a vapori sodio, mercurio ecc no per le alogene devi fare attenzione alle potenze, mettono a dura prova anche i dimmer commerciali, figurati un circuito con triak fatto in casa :)

ciao

grazie mille!! :)

Con le lampade alogene no, è un semplice carico resistivo.

I neon, e credo le basso consumo, possono essere manipolate solo per un ristretto campo di volt, per esempio tra i 200 e i 220. Sotto si spengono e sopra rimangono sempre alla max luminosità.

Quindi per regolare i neon si usa un regolatore da 200 a 220Volt. Una lampadina la regoli da 0 a 220V.