Incisione pcb - dubbi sui lucidi

Ciao a tutti!

Era inevitabile, tutta colpa di arduino, mi è venuta voglia di creare il mio pcb, e visto che è quasi natale (e che avrò un pò di ferie) mi sono deciso a regalarmi tutto l'occorrente!!

Dopo aver letto 1000 tutorial con i più disparati metodi ho deciso di fiondarmi su quello più "classico": esposizione UV, sviluppo e incisione.

Ho dei dubbi su quali lucidi ordinare: in molte guide (direi tutte) si legge che sia indispensabile una stampante laser o una fotocopiatrice. Per contro negli shop online si trovano lucidi per la stampa inkjet: con una stampante fotografica inkjet (pixma ip5200) posso avere una buona resa lo stesso?

Se il lucido e' specifico per inkjet (e si usa la copertura al 100%, senza "risparmio di inchiostro" nelle impostazioni della stampante), e se la stampante raggiunge risoluzioni adeguate (in genere consigliano 1200DPI almeno), dovrebbe essere possibile (facendo ovviamente asciugare il lucido molto bene prima di usarlo)

Le laser sarebbero meglio, sempre che arrivino almeno a 1200DPI, ma serve per forza trovare lucidi "garantiti" per l'uso con la laser (non tutti quelli spacciati per tali lo sono realmente)

Sconsiglio invece le fotocopiatrici, a parte in quelle di fascia molto elevata (che non "digeriscono" molto bene i lucidi, testato personalmente, e passati 40 minuti a scollarne uno a pezzettini dall'interno del gruppo fusore ancora caldo di una copiatrice industriale :P), c'e' anche il fatto che non e' garantita la corrispondenza dimensionale al 100% fra originale e copia (e se con componenti passanti standard una differenza totale di un millimetro o due o di un punto o due percentuale su un'intero foglio A4 non crea alcun problema, con i SMD e le piste da 8 o 10 mils si trasforma in un massacro ;))

Poi dipende dal tipo di resist (negativo o positivo), e dall'attrezzatura per l'esposizione agli UV (bromografo), il risultato finale ... nonche' da parecchie prove per determinare i tempi ottimali di esposizione del tuo sistema, ovviamente ;)

Grazie per la spiegazione!

Allora canon per la mia stampante dichiara : Print Resolution (Up to) Black:600 x 600 dpi*Color:9600 x 2400 dpi*

Ho trovato dei lucidi specifici per inkjet che non costano un rene, proverò con questi, tanto come dici tu le variabili per la resa finale sono davvero tante, gli scarti usciranno sicuramente... Nel frattempo provo su carta normale se le linee più sottili le disegna discretamente o meno...

Ora un altro dubbio atroce però: come si distingue resist positivo da negativo? correggetemi se sbaglio:

Positivo: stampo sul lucido il circuito vero e proprio (piste nere) Negativo: stampo sul lucido la basetta meno il circuito (piste trasparenti)

E nel momento dell'acquisto cosa le differenzia? Le trovo in due shop online:

  • Basetta [...] FR4 [...] ricoperta da uno strato uniforme di rame da 35 micron e photoresist
  • Scheda fotoresistiva in rame AD16 [...]

da cosa capisco se sono positive o negative? :O

Dal fatto che se il venditore e' serio lo deve dichiarare, e' l'informazione principale che ti deve dare ...

Si, se e' negativo devi stampare il lucido in negativo e poi rimarra' sul rame la parte catalizzata dagli UV del resist ... se e' positivo, stampi il circuito cosi com'e', poi lo sviluppo elimina la parte che e' stata illuminata lasciando quella sotto il disegno ...

Consiglio di non comperare nulla da venditori che queste cose non le spiegano, sono le cose piu importanti che devono dire per forza ...

qualcuno dice invece che sono meglio le inkjet perche' il gel e' meno aggredito del toner, e perche' mettere i ludici nella laser potrebbe causare qualche problema per via del calore necessario per fondere il toner: o si inceppa o si deforma, anche leggermente, e per l'smd potrebbe essere nefasto @_@

questo e' quanto e' venuto fuori confrontandoci su un altro lido; io personalmente mi affido ai service, alla fine il vero motivo e' che me fanno anche i fori metallizzati, faccio sempre minimo 2 layer, la cosa per me e' quindi fondamentale

dovremmo fare una lista di stampanti, laser o a gel

credo sarebbe utile :D

Ok allora vado di inkjet e vi faccio sapere!

Oggi intanto monto il bromografo :D

Ho provato la mia pixma ip5200r con i lucidi per inkjet.

Piste precise e nessuna sbavatura, ma la copertura non è sufficiente, controluce si vedono dei "vuoti" lungo le piste. Ho provato ogni impostazione ma il problema persiste. Sto usando cartucce compatibili, magari un pochettino influisce...

Buffetti e la stampa laser hanno risolto il problema :)

Premetto che il primo esperimento è andato male (MOLTO male XD), ho fatto un sacco di errori da principiante, ma d'altronde era prevedibile.

Ora che sto stampando un nuovo provino per stabilire i tempi corretti mi sono posto una domanda: cambia qualcosa stampare direttamente a specchio (e quindi avere l'inchiostra lucido dalla parte delle lampade) o stampare "normale" e girare invece il lucido (inchiostro opaco dalla parte delle lampade) ?

m265: cambia qualcosa stampare direttamente a specchio (e quindi avere l'inchiostra lucido dalla parte delle lampade) o stampare "normale" e girare invece il lucido (inchiostro opaco dalla parte delle lampade) ?

Cambia molto, sopratutto con piste molto sottili, se l'inchiostro è dal lato lampade hai delle ombre dovute allo spessore, seppure minimo, del foglio e le piste ne risentono, la stampa deve sempre essere dal lato rame. L'ideale per i master, sopratutto se hai smd ad alta densità, è andare da un service fotografico, uno buono perché non tutti offrono questo servizio, e chiedere la stampa su pellicola fotomeccanica, è ad alto contrasto, in pratica bianco e nero quasi senza grigi, si ottengono master perfetti, costa meno di 5 Euro per un master 100x160 (Eurocard).

astrobeed: Cambia molto, sopratutto con piste molto sottili, se l'inchiostro è dal lato lampade hai delle ombre dovute allo spessore, seppure minimo, del foglio e le piste ne risentono, la stampa deve sempre essere dal lato rame. L'ideale per i master, sopratutto se hai smd ad alta densità, è andare da un service fotografico, uno buono perché non tutti offrono questo servizio, e chiedere la stampa su pellicola fotomeccanica, è ad alto contrasto, in pratica bianco e nero quasi senza grigi, si ottengono master perfetti, costa meno di 5 Euro per un master 100x160 (Eurocard).

Ok insomma la prima volta pensando di aver sbagliato ho fatto giusto, ottimo XD

Credo che l'ideale con smd ad alta densità sia rivolgersi ad un service hehehe, scherzi a parte per ora l'obiettivo è capire i tempi di esposizione, sviluppo e incisione, le due board che vorrei stampare (vorrei perché come già detto il primo tentativo ha prodotto due pcb da buttare...) hanno solo componenti tth e le piste sono belle larghe!

Intanto mi prendo avanti e mi informo su questa pellicola fotomeccanica e chi la può stampare qui in zona! Grazie per la dritta!

m265: Credo che l'ideale con smd ad alta densità sia rivolgersi ad un service

Sicuramente si, ci sono alcuni service cinesi che lavorano molto bene a prezzi bassi, spesso costa più la spedizione dei pcb, esempio pratico 5 pcb (quantità minima che fanno) 120x120 mm, doppia faccia con rame da 70 micron (indispensabile per le elevate correnti in gioco, oltre 50A), con solder e serigrafia sono costati solo 36 $ spedizione con DHL inclusa, per giunta non ho pagato nulla di iva e dazio perché l'importo era minore della soglia minima dove si paga l'iva. Come sempre consiglio pcbway, i pcb arrivano sempre in meno di una settimana, lavorano pure il Sabato e la Domenica.