[info] utilizzo del pin13

Domanda banale e stupida... ma vorrei evitare di dover rifare la configurazione... Sto mappando i pin di Arduino Mega per il mio sistemuccio domotico. Vorrei evitare di utilizzare quei pin che mi potrebbero servire per altro (shield, pin3 per IR, ecc.). Sono arrivato al pin13 che ha il led già collegato. Ci sono limitazioni? Lo posso utilizzare indipendentemente come IN o OUT? In caso di OUT devo limitare ulteriormente la corrente prelevata visto che c'è già connesso un led, esatto?

Grazie!

Il pin 13 lu puoi utilizzare tranquillamente come OUT (ti si accende pure il led per il debud),,,se lo usi come IN ricorda che è già collegato a massa tramite il led e la resistenza,quindi in pratica ha una resistenza di pulldown...il mio consiglio è di usarlo come OUT,almeno non ti mangi una uscita(sulla mega sembrano tante,ma alla fine finiscono pure loro sigh)e non hai problemi di pullup/pulldown....ii personalmente nel mio sistema demotico ci ho collegato un transistorino che pilota il buzzer che mi fa da sveglia...

ibbba: Il pin 13 lu puoi utilizzare tranquillamente come OUT (ti si accende pure il led per il debud),,,se lo usi come IN ricorda che è già collegato a massa tramite il led e la resistenza,quindi in pratica ha una resistenza di pulldown...

ibbba ... sarà il caso che ti studi lo schema di Arduino perché ... NON è affatto vero !!! ]:D

Guarda lo schema QUI ... e segui partendo dal chip di destra (328P) il pin del chip 19 che finisce sul pin Arduino 13 e che porta il segnale SCK della SPI ...

... poi vai a vedere in alto, al centro, e ... scoprirai che .. entra in un operazionale (identificato da U5B) e che [u]l'operazionale pilota il LED[/u] !

Guglielmo

gpb01:

ibbba:
Il pin 13 lu puoi utilizzare tranquillamente come OUT (ti si accende pure il led per il debud),se lo usi come IN ricorda che è già collegato a massa tramite il led e la resistenza,quindi in pratica ha una resistenza di pulldown…

ibbba … sarà il caso che ti studi lo schema di Arduino perché … NON è affatto vero !!! ]:smiley:

Guarda lo schema QUI … e segui partendo dal chip di destra (328P) il pin del chip 19 che finisce sul pin Arduino 13 e che porta il segnale SCK della SPI …

… poi vai a vedere in alto, al centro, e … scoprirai che … entra in un operazionale (identificato da U5B) e che l’operazionale pilota il LED !

Guglielmo

oh perbacco è vero,forse ero rimasto,che a qualche versino indietro o forse pensavo fosse uguale allo schema della nano o mini che ho utilizzato in un mio progetto a cui ho dovuto aggiungere un’ingresso ed essendo solo il 13 disponibile avevo fatto queste valutazioni…bene,ho detto una caxx…,grazie Guglielmo della correzione…

PS…: io avevo utilizzato un arduino micro,ecco perché non mi ricordavo dell’operazionale…perchè non c’è!!.

ibbba: PS..: io avevo utilizzato un arduino micro,ecco perché non mi ricordavo dell'operazionale....perchè non c'è!!.

Vero ... che brutta cosa ... sulla Leonardo c'è e sulla micro, che usa sempre il ATmega32u4, invece no ... :~

Guglielmo

Sono fuori ma ho dato un'occhiata veloce, lo schema, vedo che riferito alla arduino UNO. Forse non l'ho specificato ma io sto utilizzando una Mega. Ha ragione anche Ibba quando dice che purtroppo i pin finiscono anche su questa scheda... Me ne rimangono 5 liberi, ma devo collegare ancora le strip RGB, qualche sensore di movimento per l'automazione delle luci (presenza o meno), due o tre fotoresistenze per la luminosità... lascio libero il pin 13 e parto con una seconda board di Arduino Mega. Dovrei essere apposto per un po.

Comunque vedo di cercare lo schema per darci un'occhiata.

EDIT: visto lo schema della Mega. Stessa identica cosa (non ho confrontato la sigla dell'operazionale) ma a memoria sembra tutto uguale. Beh, se proprio mi dovesse servire lo userò come OUT sapendo di avere già la R di limitazione e un led che si ciuccia un po di corrente.

khriss75: Sono fuori ma ho dato un'occhiata veloce, lo schema, vedo che riferito alla arduino UNO. Forse non l'ho specificato ma io sto utilizzando una Mega. Ha ragione anche Ibba quando dice che purtroppo i pin finiscono anche su questa scheda...

Non ho capito di che parli ... :roll_eyes:

Se guardi lo schema QUI ... vedrai che il pin 13 va ad un operazionale (IC7A) che è quello che pilota il LED ... esattamente come sulla UNO.

Guglielmo

gpb01: Se guardi lo schema QUI ... vedrai che il pin 13 va ad un operazionale (IC7A) che è quello che pilota il LED ... esattamente come sulla UNO.

Guglielmo

Non mi dai il tempo di scrivere XD Ho editato il mio post precedente, ho visto lo schema ed ho visto che appunto la cosa è identica. Buona domenica! La suocera mi aspetta!!! :grin:

La storia di r e led collegati direttamente al pin 13 è comunque vera. Risale alla duemilanove e alle r1 di Uno e Mega. Peraltro nella soluzione dell'op amp, almeno inizialmente c'era un problema di stato fluttuante per cui alcuni hanno il led acceso fisso ed altri all'opposto. ;)

khriss75: Sono fuori ma ho dato un'occhiata veloce, lo schema, vedo che riferito alla arduino UNO. Forse non l'ho specificato ma io sto utilizzando una Mega. Ha ragione anche Ibba quando dice che purtroppo i pin finiscono anche su questa scheda... Me ne rimangono 5 liberi, ma devo collegare ancora le strip RGB, qualche sensore di movimento per l'automazione delle luci (presenza o meno), due o tre fotoresistenze per la luminosità... lascio libero il pin 13 e parto con una seconda board di Arduino Mega. Dovrei essere apposto per un po.

Comunque vedo di cercare lo schema per darci un'occhiata.

EDIT: visto lo schema della Mega. Stessa identica cosa (non ho confrontato la sigla dell'operazionale) ma a memoria sembra tutto uguale. Beh, se proprio mi dovesse servire lo userò come OUT sapendo di avere già la R di limitazione e un led che si ciuccia un po di corrente.

capperi affianchi un'altra board??...poi lede dovranno dialogare tra di loro o dialogano con un terzo personaggio che dice loro cosa fare??...io nel mio sistema demotico utilizzo una sola mega,qualche scheda figlia che comunica in modus rtu ed un paio di espander i2c....mi piacerebbe confrontare le soluzioni che abbiamo trovato...

Dialogano con un serverino che dico loro cosa devono fare. Ce ne sarà poi un'altra per la gestione del meteo (anemometro, pluviometro e...vedo cosa collegarci ancora... Preferisco separare le cose per aver meno problemi in caso di necessaria sostituzione. Addirittura la parte relativa alla sicurezza (sensori infissi ecc.) era prima previsa su una UNO, poi avevo spazio sulla MEGA ed ho spostato il tutto li. Ora mi "avanzano 4 o 5 pin analogici e 9 pin pwm per la gestione dei led RGB (strip led), comanderò quindi un massimo di tre strip separate. All'appello mancano: pir interni per supporto alla sicurezza oppure attivazione di luci in automatico, 1-wire (va beh, è solo un pin) per i sensori temperatura (vorrei metterne uno per ogni stanza più uno sulle bocchette dell'impianto di climatizzazione (uscita aria) ed un sensore sulla griglia di aspirazione aria. Ho un impianto di climatizzazione canalizzato, non con gli split. Potrò così tenere sotto controllo il delta T tra ingresso ed uscita aria. Ho imparato che avere molti dati a disposizione, aiuta tantissimo nell'analisi della gestione risparmio consumi. Ad esempio, in inverno, anche se non sono in casa, mantengo sempre una temperatura minima. Tenere spento il riscaldamento di giorno per farlo "pompare" solo nelle ore serali consuma molto ma molto di più. Ovviamente questo vale per la mia tipologia di impianto con i classici termosifoni in alluminio.

khriss75: Dialogano con un serverino che dico loro cosa devono fare. Ce ne sarà poi un'altra per la gestione del meteo (anemometro, pluviometro e...vedo cosa collegarci ancora... Preferisco separare le cose per aver meno problemi in caso di necessaria sostituzione. Addirittura la parte relativa alla sicurezza (sensori infissi ecc.) era prima previsa su una UNO, poi avevo spazio sulla MEGA ed ho spostato il tutto li. Ora mi "avanzano 4 o 5 pin analogici e 9 pin pwm per la gestione dei led RGB (strip led), comanderò quindi un massimo di tre strip separate. All'appello mancano: pir interni per supporto alla sicurezza oppure attivazione di luci in automatico, 1-wire (va beh, è solo un pin) per i sensori temperatura (vorrei metterne uno per ogni stanza più uno sulle bocchette dell'impianto di climatizzazione (uscita aria) ed un sensore sulla griglia di aspirazione aria. Ho un impianto di climatizzazione canalizzato, non con gli split. Potrò così tenere sotto controllo il delta T tra ingresso ed uscita aria. Ho imparato che avere molti dati a disposizione, aiuta tantissimo nell'analisi della gestione risparmio consumi. Ad esempio, in inverno, anche se non sono in casa, mantengo sempre una temperatura minima. Tenere spento il riscaldamento di giorno per farlo "pompare" solo nelle ore serali consuma molto ma molto di più. Ovviamente questo vale per la mia tipologia di impianto con i classici termosifoni in alluminio.

ah ok ho capito,una filosofia "opposta" alla mia....nel mio sistema è la mega il cervello di tutto,assecondata da una raspberry pi che serve le pagine web di controllo e gestisce la parte audio....ho preferito lasciare fare le varie cose a "chi" le sa fare meglio e facendo sapere il tutto alla mega...es:l'antifurto funziona sempre coma la sua centralina,i suoi controlli ridondanti e la sua batteria,però è collegato ad un espander i2c che fa sapere alla mega lo stato dell'impianto,compreso lo stato dei vari sensori pir(uno per stanza)per comandare l'accensione automatica dei punti luce e delle casse dell'impianto audio centralizzato....ok,diverse idee,diversi tipi di impianto,questo è anche il bello dell'autocostruzione