Innovazione, progresso e... censura tecnologica.

Scusate il disturbo, non voglio sollevare vespai e non ce l’ho con nessuno anche se qualcuno (specie quelli che hanno ancora il “camice bianco”) si offenderanno.
Ogni tanto viene tirato in ballo il regolamento al punto 15 dove, per farla breve, si ha la possibilità di censurare o chiudere un post se non si hanno buone basi di elettrotecnica o addirittura se non si è iscritti in qualche “albo” a norma di legge…
Sono d’accordo, ci mancherebbe, che non si favorisce il suicidio di qualcuno che vuole sperimentare sulla propria pelle cosa succede a prendere i capi di un filo 220v con le mani nude (magari umide)…
Ma il progresso e la innovazione tecnologica passano anche per questi step !
Cioè?
Cioè dico che se per esempio la sperimentazione di “macchine volanti” fosse stata autorizzata solo a persone con esperienza e brevetto di volo (quando ancora non esisteva ne il volo ne il “brevetto”), non avremmo l’aereoplano.
Aereo che, ricordiamolo, ha mietuto migliaia di vittime prima di essere quella macchina perfetta che è oggi.
L’ho presa troppo alla lontana? Va bene, restringo il discorso.

L’altro giorno vado da un rottamatore di auto per comprarmi un riduttore metano seminuovo per la mia automobile. “Non te lo posso vendere perché sei un privato e non sei un installatore”.
Questa è nuova perché fino a qualche mese fa ho comprato delle bombole per metano in carbonio.
L’assurdoè che posso comprarmi una turbina, una centralina, una pompa benzina, addirittura un motore pur non essendo meccanico, ma un riduttore no!

Perché volevo un riduttore metano? Perché quello della mia auto non funziona più ma due officine “autorizzate” non hanno nemmeno pensato che quello fosse la causa ma hanno cambiato iniettori, centralina, elettrovalvole ecc ecc senza risolvere il problema, tanto pago io !
Comunque, alla fine, ho risolto ugualmente. Ho riparato il riduttore.

Ora, quelli “vecchi” come me sanno che “ai nostri tempi” prendere una scossa 220v era la normalità.
Ma la prendevamo (e imparavamo) proprio come ci si scotta col fuoco: la seconda volta (magari anche la terza… o quarta…) non succedeva più.
Avevamo imparato !
Oggi, con l’interruttore differenziale da 0,02 non riesci a prendere la scossa nemmeno a volerlo!
Eppure le regole sono più stringenti!

Sono elettronico, elettrotecnico e programmatore perché mio padre mi regalò un saldatore a 13 anni (cavolo!!! regali un saldatore ad un ragazzino ???) e perché il mio prof di matematica aveva un AppleII e mi ha chiesto aiuto “tu che sai fare tutto…”

Oggi se volessi un figlio ingegnere gli regalo arduino a 10 anni!
E l’indirizzo web di questo forum!

Ma non gli “troncherei la carriera” con frasi “siccome non sei elettrotecnico questo non te lo faccio fare”, magari gli faccio diecimila raccomandazioni e mi affido sempre al “salvavita”.
Anche perché se uno vuole fare una cosa prima o poi la fa… Il proibizionismo non è mai arrivato da nessuna parte.

Poi si vedono post di “controllo impianto riscaldamento” oppure “controllo caldaia” o, peggio, controllo droni (ci vuole almeno l’attestato di pilota di volo ultraleggero, per chi non lo sapesse, per pilotare un drone superiore a X chilogrammi). E qui la censura non la mettiamo?

Il succo del discorso?
Che con le regole, i decreti, le censure e il proibizionismo non ci sarà innovazione tecnologica, oppure, peggio, ci sarà dove queste regole non ci sono !

Forse è per questo che oggi (ma solo oggi, dopo aver copiato da noi) i cinesi sono avanti.

Io ci penserei…

Saluti e… scusate ancora lo sfogo-

Purtropoo vivi in un paese in cui, se su un forum suggerisci a qualcuno come "attaccare un filo ad una spina" e quello, sbaglia e si fa male ... c'è il rischio che si alza lo zelante Magistrato di turno e ti condanna dandoti la colpa (...e, t'assciuro, informati con il tuo avvocato, che è cosa che succede) !

Il punto 15 serve ad evitare anche questo ... proteggendo sia gli utenti, i moderatori, gli admin ed i titolari del sito.

Per quanto riguarda invece modifiche all'impianto elettico di casa, di impianti civili, di impianti industriali, di macchinari, ecc. ecc. ... sempre la "legge" parla chiaro, quindi ...

Detto questo chiudo qui per evitare inutili discussioni e polemiche, non essendo questa la sede per chiarire cosa sia giusto o meno nel regolamento o, peggio, nella "legge" ... ::slight_smile:

Guglielmo