Interferenza relè

Ciao a tutti. Ho un problema con un relè. Allora in pratica nel mio progetto è presente un controllo di temperatura. Quando viene superata una certa soglia mi si attiva un relè che mi pilota una pompa di quelle da acquario. Il problema è che ogni tanto quando mi scatta il relè e parte la pompa il display sul quale mi compare la temperatura va in tilt e inizia a scrivere simboli a caso senza riuscire a risolvere se non attraverso il reset sull' Arduino o togliendo alimentazione. Vorrei sapere se esiste un modo non troppo complesso oer evitare queste interferenze. Ho notato che se collego la spina della pompa su una prolunga a parte questo problema ce sempre ma accade molto più raramente. Consigli?

Ma la pompa che tensione di alimentazione ha ? E di che potenza è ?

Come è collegata la scheda relè ? Ha un suo alimentatore separato o usa la stessa alimentazione di Arduino ?

Metti uno schema dei collegamenti.

Guglielmo

E' una cosa che qui è stata affrontata diverse volte.
Sintesi del discorso: RELE + LCD = DISASTRO

Prova ad allontanare il rele dal resto del circuito, vedi se risolvi, altrimenti cominciano i casini.... se fai una ricerca, troverai le varie soluzioni.

Ma no... leggende metropolitane: se l'alimentazione è corretta non c'è alcun problema.

Giuso spiegaci bene com'è alimentato il tutto come ti ha chiesto Guglielmo e vedrai che risolviamo!

Stefano

Allora, il relè è alimentato direttamente da Arduino poiché la bobina va a 5 V. La pompa va a 230, la potenza non me la ricordo, e adesso è chiusa in un contenitore e non posso guardare. In ogni caso è una di quelle pompette che fa 100 lt\h. Per farvi capire ne ho un altra più grande con potenza max di 13 W. Cam9500 non capisco cosa intendi con alimentazione corretta. Più che collegare il relè con 5V e la pompa ai 230...
Però mi è sorto un dubbio. Io al relè porto il filo del neutro della pompa che viene interrotto, mentre la fase l'ho lasciata collegata direttamente. Se provassi a interrompere anche la fase cambia qualcosa?

cam9500:
Ma no... leggende metropolitane: se l'alimentazione è corretta non c'è alcun problema.

Questa è come quella dei relè per le tapparelle :slight_smile: :slight_smile: :slight_smile:
Se il display è di quelli senza armatura in metallo e senza collegamento verso GND o terra il problema esiste eccome. L'argomento è stato ampliamente discusso in passato, testato, verificato e confermato, poichè il chip del display indipendente dall'avr non è protetto e sensibile ad ogni minima variazione di campo. Non è sempre l'alimentazione, ma anche il tipo di LCD che si usa.

Eh allora..... ancora?
Se non sei capace a collegare un relè ed un display in un solo circuito oppure hai problemi con un interruttore delle tapparelle è inutile che fai allarmismi.

Detto questo impara a leggere le risposte: Giuso ha un relè alimentato da Arduino: spiegagli quale potrebbe essere il problema invece di fare polemiche. Dai forza, sii costruttivo anzichè dire banalità da bar.
Aggià.... NON COLLEGARE MAI UN RELE' + DISPLAY.... ESCONO I MOSTRI !!

Giuso:
Allora, il relè è alimentato direttamente da Arduino poiché la bobina va a 5 V. Cam9500 non capisco cosa intendi con alimentazione corretta. Più che collegare il relè con 5V e la pompa ai 230…
Però mi è sorto un dubbio. Io al relè porto il filo del neutro della pompa che viene interrotto, mentre la fase l’ho lasciata collegata direttamente. Se provassi a interrompere anche la fase cambia qualcosa?

Ciao, l’alimentazione deve poter alimentare sia arduino che il relè, quindi dovresti avere un alimentatore da 9v almeno 1.5A, sempre che non ci sia altro (sensori ecc.) per questo Guglielmo ti ha chiesto lo schema.
Il relè è attivato da Arduino, come? Che relè è? direttamente dal pin, o da una scheda, com’è collegata?
Vero che sono tante domande ma problemi come il tuo sono subdoli e per risolverli o quantomeno rispondere correttamente bisogna capire bene lo scenario.
Stefano

Talvolta dipende dall'alimentazione, in questo caso, se avesse collegato direttamente la bobina del rele senza usare transistor, questa potrebbe essere una causa.
Aspettiamo lo schema.

Stefano: Per quanto riguarda invece il discorso più generale, esiste veramente e la soluzione spesso è fuori dalla portata di un principiante. Se fosse solo una questione di alimentazione, spiegami come mai spesso si risolve semplicemente allontanando il rele dal resto del circuito.

Il problema è quasi certamente da attribuire alle extratensioni causate dall'attivazione/disattivazione della pompa a 230Vac, che, anche se di piccola potenza, produce dei disturbi elettrici.

La soluzione è mettere in parallelo al contatto del relè uno snubber (resistore in serie ad un condensatore), un Varistor oppure un diodo TVS.

Prova con lo snubber formato da un resistore da 39 ohm in serie con un condensatore da 10nF 400V.

Ragazzi il relè è direttamente alimentato dal pin. Provai a usare un transistor ma non so il motivo ma il relè non partiva, usavo un BC337, va bene? E comunque è un Arduino mega al quale è collegato molto altro.è una casa domotica per la maturità e avrei urgenza di risolvere, ma la mia poca esperienza me lo impedisce xD. Comunque non so chi di voi ha ragione ma non credo sia utile polemizzare in merito, se si può risolvere o almeno provare a risolvere posso fare qualche tentativo, altrimenti lascio perdere e mi invento altro.
L'arduino è alimentato da un alimentatore da 5V 1,5A. Ne ho uno da 12 ma gli A son più bassi, posso provare sempre con quello....se riesco vi posto una foto dei collegamenti...fare uno schema di tutto verrebbe un macello

Giuso:
Ragazzi il relè è direttamente alimentato dal pin …

MALE, ti ricordo che …
… ogni pin di Arduino può dare al massimo, a Vcc, 40 mA (… ma quello è veramente un limite, nel normale funzionamento occorre stare al 60-70% di detto valore) ed inoltre la somma di tutti i pin e dell’assorbimento del chip, non deve superare al massimo i 200 mA (… e anche qui massimo va considerato come valore limite, ma nel normale funzionamento occorre stare al 60-70% di detto valore). Assorbimenti oltre detti limiti possono danneggiare irrimediabilmente il chip.

E’ la bobina di un relè, oltre a tutti i problemi di extracorrenti, sicuramente assorbe più dei 20/30 mA massimi che può dare un pin … quindi … prima o poi bruci il pin.

Il collegamento con un transistor è banale, copia lo schema allegato, in alto a sinistra.

Per il resto, come già detto da cyberhs, uno snubber sui contatti potrebbe attenuare i disturbi … schema allegato.

Guglielmo

scheda_3.pdf (408 KB)

snubber.pdf (14.8 KB)

Ciao, paulus1969 Pablos, concordo appieno con quanto dici. Però qui si dovrebbe cercare di aiutare chi è più principiante di noi... vero?

Scriveresti frasi del genere:
E' una cosa che qui è stata affrontata diverse volte.
Sintesi del discorso: RELE + LCD = DISASTRO
pensando di aiutare?

Per quanto mi riguarda è ridicolo.... sarebbe come dire che i fantasmi esistono.
Poi le discussioni parlano da se.

Stefano

Ah, a tutti … vogliamo piantarla con le polemiche? O devo usare, cosa che odio, le maniere “cattive” ? ? ? ::slight_smile:

Guglielmo

Ok allora cambio subito il collegamento e uso il transistor. Ho detto che all'arduino ce collegato molto altro, comunque non faccio mai funzionare tutto insieme, perchè andrei oltre i limiti che arduino può fornirmi. Appena provo con il transistor vi faccio sapere se ho risolto. Dallo schema vedo che devo usare un alimentazione esterna da 5V. Ma la corrente dell'alimentatore è indifferente?

Giuso:
Dallo schema vedo che devo usare un alimentazione esterna da 5V. Ma la corrente dell'alimentatore è indifferente?

Se vuoi, inizialmente, puoi anche provare ad alimentarlo con i 5V che da il pin 5V di Arduino e comunque aggiungere lo snubber ...
... ma se hai sempre problemi allora un piccolo alimentatore esterno è consigliato (il relè assorbirà 50/70mA, quindi un qualsiasi alimentatorino da 0.5, 1 o 2 A va bene).
Guglielmo

cam9500:
... sarebbe come dire che i fantasmi esistono.

Certo che esistono ... e non e' neppure vero che non uccidono :stuck_out_tongue: :smiley: (scusa Guglielmo, non ho proprio resistito :D)

Seriamente ... forse Pablos intendeva semplicemente evidenziare il fatto che tali progetti molto spesso portano a dei fallimenti, se non realizzati alla perfezione, ed e' stato semplicemente un po "sintetico", senza l'intenzione di fare polemica, cam ... :wink:

Comunque in effetti, la prima cosa da fare in quei casi (cioe' quando si vogliono usare display LCD, anche senza rele), sarebbe sempre di mettere resistenze di pulldown su tutte le linee (e dove possibile, sul pin E, saldarla diretamente sul display, perche' di solito e' il pin che crea piu problemi) ... poi, sempre disaccoppiare molto bene tutte le alimentazioni abbondando con i condensatori di filtro, e per i rele o i motori se ci sono, usare sempre dove possibile un'alimentazione separata, o se non disponibile prendere l'entrata che va al jack e regolarla con un circuito a parte, e sempre, come giustamente dice anche Guglielmo, evitare assolutamente di pilotarli direttamente dai pin di Arduino, ma solo con transistor, come minimo (e se sono rele', sempre ricordarsi il diodo in antiparallelo alla bobina, piu veloce e', meglio va) EDIT: ed anche, evitare di intrecciare tutti i cablaggi insieme, che anche quello puo influire ,,, i cavetti delle uscite tenerli separati, e se possibile distanziati, da quelli degli ingressi e delle alimentazioni, cosa che su alcuni circuiti non e' indifferente :wink: ... questo gia dovrebbe risolvere il 90% dei possibili problemi, per cui se DOPO rimane qualcos'altro che non va, almeno si puo essere relativamente sicuri che non dipende dall'hardware e ci si puo concentrare sul resto ... :wink:

cam9500:
Ciao, Pablos, concordo appieno con quanto dici. Però qui si dovrebbe cercare di aiutare chi è più principiante di noi... vero?

Scriveresti frasi del genere:
E' una cosa che qui è stata affrontata diverse volte.
Sintesi del discorso: RELE + LCD = DISASTRO
pensando di aiutare?

Per quanto mi riguarda è ridicolo.... sarebbe come dire che i fantasmi esistono.
Poi le discussioni parlano da se.

Stefano

Guarda che basta usare google per cercare di risolvere il problema nessun fantasma .... dire "leggenda metropolitana" è ridicolo questo si! non mi sembra che anche la tua risposta abbia dato la soluzione.
Poi se vogliamo polemizzare ... non c'è problema io sono qui ... oggi ho tempo :slight_smile: :slight_smile: :slight_smile:
Però preferirei di no. >:(

Scusate ho corretto un errore di omonimia al post #12

Stefano

Ragazzi, al di la delle vostre polemiche xD. Ho provato inizialmente solo con il transistor ma non ho risolto nulla. Provando però a collegare la pompa ad una prolunga separata dalla ciabatta che alimenta arduino son riuscito a evitare problemi. Dopo una decina di test il display non è mai 'saltato'. Quindi la coppia transistor e prolunga sembra andar bene. Lo snubber anche se facile da realizzare è un po un problema perchè non ho i componenti e non saprei dove prendere se non su internet, ma tra spedizione e tutto....non farei in tempo.
Intanto vi ringrazio per il prezioso aiuto e se avete voglia di dare un occhiata a ciò che ho realizzato passate a vedere questo video :wink: