IR switch E18-D80NK - interferenze

Ciao a tutti.
Ho realizzato una illuminazione per le mie scale interne, utilizzando due IR switch E18-D80NK collegati agli input con una resistenza da 10K in parallelo tra segnale e VCC.
In teoria il sistema funziona bene, ma poi mi sono accorto che qualcosa non va.
Infatti mi sono ritrovato spesso le luci accese, e sempre nella stessa direzione.
Il sistema utilizza uno IR switch posizionato sul primo gradino, collocato in una scatola a incasso , dove arrivano anche i fili dell'alimentazione e del segnale dei led (uso dei WS2812). Il sensore è collegato direttamente al microprocessore (montato sul retro del coperchio della scatola).
Il secondo IR switch è sull'ultimo gradino, con tre fili (segnale + alimentazione) che arrivano anch'essi (via interna) alla stessa scatola.
Mettendo il piede sul primo gradino la scala si accende in sequenza in salita, mettendolo sull'ultimo si accende in sequenza a scendere. E in teoria funziona a dovere.
Purtroppo mi sono accorto che accendendo le luci di casa, la scala parte sempre in discesa. Ho pensato che fosse una qualcosa tipo interferenza luminosa, cui pensavo di ovviare montando un piccolo...schermo sullo switch incriminato (quello più in basso non da alcun problema). Il fatto è che succede anche se accendo la luce nel seminterrato (cioè 2 rampe più sotto !!!). Facendo un pò di prove, mi sono accorto che ogni volta che attivo un relay, parte l'illuminazione (sempre in discesa). Non è dovuto a interferenza luminosa, in quanto ho alcuni relays non collegati a nulla, ma anche se faccio scattare quelli la scala si accende (nota: se manovro il relay "a mano" dal quadro elettrico invece non succede nulla). Insomma nel 99% dei casi ogni volta che attivo un relay parte la luce. Nell'1% che resta, me lo fa con una delle poche luci comandate da normale interruttore, nello stanzino del piano terra, e in uno stanzino del seminterrato.
Preciso che ogni piano (seminterrato, piano terra e primo piano) ha un suo centralino dove fanno capo tutti i relays del piano.
Dovevo installare lo stesso sistema anche sulla rampa che dal piano terra porta nel seminterrato, ma visto....l'inconveninete mi sono fermato. In pratica ad esempio la sera quando spengo le luci al piano terra per andare in camera, la scala si dovrebbe accendere in salita appena metto il piede sul gradino e invece me la ritrovo che (anarchicamente) si accende in discesa non appena spengo la luce (relay)
A cosa può essere dovuto, e come risolvo la cosa?

Grazie
Andrea

Probabilmente è un disturbo elettrico che influenza gli ingressi digitali di Arduino.

Se i relè sono a 5V alimentati da Arduino puoi provare a risolvere il problema con un condensatore elettrolitico da 470u posto sull'alimentazione della scheda relè, ammesso che l'alimentatore da te usato sia da almeno 1A.

Oppure inserendo un piccolo condensatore elettrolitico da 10u in parallelo all'ingresso digitale.

Meglio se mostri lo schema.

cyberhs:
Probabilmente è un disturbo elettrico che influenza gli ingressi digitali di Arduino.

Se i relè sono a 5V alimentati da Arduino puoi provare a risolvere il problema con un condensatore elettrolitico da 470u posto sull’alimentazione della scheda relè, ammesso che l’alimentatore da te usato sia da almeno 1A.

Oppure inserendo un piccolo condensatore elettrolitico da 10u in parallelo all’ingresso digitale.

Meglio se mostri lo schema.

Grazie per la risposta.
I relays non sono pilotati da arduino. Sono i normali relays domestici, quelli montati sui quadri elettrici.
Quanto allo schema, avevo disegnato uno schema ma mi sto incartando nel caricarlo.
In ogni caso non è niente di particolare: un alimentatore mi fornisce la tensione 5V/40A. All’uscita dei 5V in parallelo ho installato un condensatore da 1000mf (non mi ricordo perchè, ma avevo trovato uno schema, se non sbaglio serviva a stabilizzare la tensione o qualcosa del genere).
Comunque, la tensione a 5V mi alimenta direttamente la led strip, il microprocessore e i due IRSwitch.
Il segnale di ogni IRSwitch è collegato ad un ingresso del microprocessore, con in parallello una resistenza da 10k collegata al +5V
L’uscita del microprocessore verso la led strip ha in serie una resistenza da 470 ohm.

Spero di aver descritto bene il circuito.

Andrea

Senza uno schema è difficile aiutarti.

Chi comanda i relè? Quanti LED compongolo la strip?

Come mai non hai usato dei sensori PIR che costano una sciocchezza e funzionano bene?

cyberhs:
Senza uno schema è difficile aiutarti.

Chi comanda i relè? Quanti LED compongolo la strip?

Penso di essere riuscito a postare uno schema (scusate lo stile, ma l'ho fatto in fretta in ufficio)

Quanto ai relays, come ho detto sono normali relays domestici da quadro elettrico. In pratica li comanda il mio dito da un normale interruttore a parete per accendere le luci di casa

i LED totali sono 48

icio:
Come mai non hai usato dei sensori PIR che costano una sciocchezza e funzionano bene?

Il PIR era stato il mio primo progetto, ma il raggio di rilevamento era troppo ampio, io volevo qualcosa di limitato ad un'area piccola, sennò anche solo passare vicino alla scala avrebbe acceso le luci. Con gli IRswitches invece devo per forza mettere il piede sul gradino per attivarli e posso regolarli in profondità. Infatti così anche rimanendo in piedi vicino al gradino non succede nulla.

Comunque penso di aver trovato il problema. Mi sono accorto che accendendo le luci lo IRswitch incriminato non faceva una piega, eppure il segnale arrivava al microprocessore. E mi è venuto un dubbio, così ho seguito il percorso del filo del segnale dell'IRswitch. Ho scoperto che il genio dell'elettricista, quando gli dissi di predispormi 3 fili (alimentazione + segnale) che andassero all'inizio della scala, ha pensato bene di fargli fare il giro di tutte le scatole di derivazione della casa. Praticamente c'ho interferenza a manetta.....
Proverò con delle induttanze, se non vanno proverò con un cavetto schermato, e se non va neanche quello dovrò improvvisare un percorso alternativo del segnale nello scheletro della scala......

ciao
scusa ma non hai già aperto una discussione con lo stesso tema

stefa24:
ciao
scusa ma non hai già aperto una discussione con lo stesso tema
http://forum.arduino.cc/index.php?topic=279284.0

Ciao
Tema si, ma problema diverso: quello software l'ho risolto infatti, come detto negli ultimi post. Qui ho postato per il problema HW che ho riscontrato una volta risolto quello SW.

Andrea

Faccio un update del problema.
Ho staccato il filo del segnale dal sensore IR, ho provato ad accendere una luce qualunque, e si sono accese nuovamente le scale. Quindi ho staccato lo stesso filo dal microprocessore, ho provata di nuovo ad accendere una luce ma stavolta non è successo niente.
Pertanto suppongo questa sia la prova che ci sono segnali parassiti lungo quel filo e che non dipendono dal sensore IR.
A questo punto, sfruttando il rivestimento in cartongesso dello scheletro della scala, ho fatto passare (non senza fatica) un nuovo filo all'interno di esso (nessuna scatola elettrica coinvolta), quindi l'ho collegato al sensore e al microprocessore. Il sensore funziona, ma anche stavolta, accendendo una qualsiasi luce, si accende anche la scala.
Ho provato a mettere due nuclei in ferrite lungo il nuovo filo, ma niente da fare.....
Mi rimarrebbe da provare a usare un cavetto schermato, ma far passare il filo dietro al cartongesso è veramente snervante.....
Sinceramente non so dove sbattere più la testa....

Andrea

ma la resistenza di PullUp da 10K, dove l'hai posizionata ?
Sull'ingresso del Micro o vicino al PIR ?

Prova a mettere sugli ingressi digitali IN1 ed IN2 due condensatori elettrolitici da 10u

Brunello:
ma la resistenza di PullUp da 10K, dove l'hai posizionata ?
Sull'ingresso del Micro o vicino al PIR ?

Sono posizionate entrambe sull'ingresso del micro

cyberhs:
Prova a mettere sugli ingressi digitali IN1 ed IN2 due condensatori elettrolitici da 10u

Proverò a farlo (tra l'altro se non sbaglio dovrei averli un paio di condensatori). Presumo che il positivo di ognuno di essi andrà saldato in parallelo con la resistenza, come da schema (l'ho rifatto un pò più... decente - perdonatemi ma io sono un chimico....)

Riposto lo schema che mi sembra non essere uscito nel post precedente