lcd 16x2 . Come non bruciarlo ?

Buon giorno. Stò leggendo della documentazioni riguardo al LCM1602A 16x2 per montarlo con ARDUINO UNO. Mi chiedevo , dopo aver visto il suo datasheet per cui è prevista una V di 5volt ed una I di 1,5mA
al suo pin di alimentazione che è il secondo a partire da sinistra... mi chiedevo se devo mettere una resistenza che vada ad abbattere la I che passera nel momento che collego il pin 5V della scheda ARDUINO UNO con il pin del lcd che in genere e nominato o Vcc o Vdd.

Vi faccio questa domanda perché in nessun esempio ho visto mettere una resistenza all'ingresso di quel pin. Se è vero che l'lcd vuole solo 1,5mA e gli attacco invece il filo direttamnte dal 5v al pinVcc si dovrebbe bruciare tutto...giusto?...... e allora perché non la mettono negli esempi questa resistenza che dovrebbe essere ,secondo me , di R=V/I = 5volt/0,0015A = 3333 ohm più o meno.

http://www.adrirobot.it/datasheet/LCD/PDF/LCM1602A.pdf

Ti invitiamo a presentarti (dicci quali conoscenze hai di elettronica e di programmazione) qui: Presentazioni
e a leggere il regolamento se non lo hai già fatto: Regolamento
Qui una serie di link utili, non inerenti al tuo problema:

gli attacco invece il filo direttamnte dal 5v al pinVcc si dovrebbe bruciare tutto...giusto?...... e

Sbagliato.
Se la Tua automobile consuma 10l a 100km li consuma a serbatoio pieno come li consuma a serbatoio quasi vuoto.

Il dato di corrente consumata nei dati del componente é riferita alla tensione di alimentazione specificata. Non si rompe niente e non si brucia niente.

Non rieci a misurare la resistenza interna che corrisponde ai valori nominali perché il tester da una tensione molto piccola per misurare la resistenza.

Solo alcuni casi deve essere limitata la corrente. (per esempio LED o dove il datasheed lo specifica).

Ciao Uwe

Qui si parla dell'alimentazione del display.
Attenzione invece alla retroilluminazione...

Mmm purtroppo non ho capito. Mi potresti spiegare perche sapendo che la VCC assorbe 1,5mA non devo preoccuparmi.? 5volt/anche solo1ohm= fa 5A ricorrente che attraversa LCD …

Per quanto riguarda invece la retroilluminazione anche li ho una domanda. Sempre dando un occhio al datasheet gli ultimi due pin sulla derstra devono essere alimentati da una tensione di 5volt ed ha un assorbimento di 110mA .......e qui ho visto esempi variegati. Chi attaccava direttamente il penultimo pin (backlight+) alla 5v. Oppure chi ci metteva prima una resistenza da 3200ohm chi da 600ohm . Accipicchia ma ci vanno oppure no queste resistenze?

Ed in ultimo i pin che sono connessi tra Arduino Uno e LCD LCM1602A 16x2 , escludendo quelli dell alimentazione , sono 6 e ciòe l' RS , E , D4,D5,D6,D7. Ho cercato .senza successo, di capire quanto assorbissero di corrente questi 6 pin perche Arduino ci dice che x ogni suo pin(esclusi quelli delle alimentazioni) possono passare al max 40mA ed la somma di questi ,se presenti in maniera numerosa , non deve superare i 200mA. La domanda e se questi 6 pin che ho elencato sopra .. mi fanno superare forse questo limite dei 200mA oppure dei 40mA x un singolo pin? Rischio di bruciare qualcosa?

Dal datasheet deduco:

+5V power supply(Also available for +3.3V

Che esiste la versione con VDD 5V e quella con VDD 3.3V.

Tra pin VDD e VS devi fornire 5V o 3.3V in base alla versione.
Il Pin V0 penso sia il contrasto.

Il led assorbe 110mA con una VF di 4.2V, quindi metti 1 o 2 diodo in serie e avrai una caduta di tensione di circa 0.7V per diodo. Il manuale non dice se bisogna usare un R di caduta per alimentare il led, tuttavia un led con VF di 4.2V mi sembra poco probabile, solitamente 3.2 - 3.7, quindi ci sarà nella scheda un R di caduta.

Per andare sul sicuro parti con 2 diodi in serie e misuri con un tester l'assorbimento in mA, se non supera i 110mA tutto Ok.

Gli altri pin hanno un assorbimento prossimo a 0, cioè sono ad alta impedenza, quindi vai tranquillo.

Ciao.

Grazie per il consiglio. Ma piuttosto che i diodi io ci metterei una resistenza 5/0,110=45ohm all’ingresso del penultimo pin chiamato A del (non led ma) LCD cioè del display16x2.

Per quanto riguarda l’alta impedenza dei pin dell ARDUINO UNO si lo letto in qualche manuale …ma perche ci ripetono sempre di non superare i 40mA ?

E poi mi chiedo ancora perche per un LED rosso per esempio devo stare attento alla corrente I che lo attraversa che deve stare tra i 0,015 e 0,020mA e per cui con una tensione di 5V devo proteggerla con una adeguata resistenza ......e per il display 16x2 tutto questo ragionamento non vale ? ....o meglio in parte perche al pin VCC che alimenta il video 16x2 non mettono resistenze ...ma al pin A (cioè quello della backlight) si ......anche questo è un mistero. C'è un attenzione x l'impiego delle resistenze, nei due pin , diverse.

La prima cosa da imparare è che ogni componente è diverso, per questo le varie case rilasciano il datasheet.
Perciò un LED prodotto da pinco vorrà X volt e Y Amper, lo stesso tipo di led prodotto da pallino magari vorrà un diverso voltaggio e amperaggio.
Quindi dopo aver letto il datasheet possiamo calcolare ciò che ci serve.

Seconda cosa importante da imparare:
La corrente è come l'acqua, per muovere una turbina puoi lavorare in due modi:
O dai tanta pressione(Volt)
O dai tanta portata(Amper)
Facciamo un esempio:
Hai un pompa che può erogare una pressione di 5v con una portata massima di 1A, e la tua turbina lavora a 5v e tira una portata di 20ma.
Bene possiamo collegarla direttamente perché la pressione della pompa non farà esplodere la turbina e la turbina succhierà poca corrente rispetto a quanto ne può fornire la pompa.
Ora se la nostra turbina potesse usare al massimo 4.2v per non esplodere ci tocca mettere uno strozzature, in elettronica questi strozzatori si chiamano resistenze o per i piu pignoli resistori.
Questi aggeggi però non hanno la capacità di ridurre solo i volt o gli Amper ma lavorano in modo proporzionale ovvero V/A quindi a parità di resistenza più corrente assorbo e meno volt ho, necessito dunque sapere quanto assorbe la mia turbina e quanto voglio far calare la pressione in modo che tramite questo rapporto posso ricavare la giusta resistenza.
Nel nostro caso vogliamo ridurre la nostra pompa da 5v a 4.2v ovvero 0.8v e sapendo che vuole una portata di 200ma otterrò
0.8/0.2= 4ohm.
Se però cambiassi marca di turbina e lei lavorasse a 20ma invece che 200ma dovrei cambiare anche la resistenza perché assorbendo di meno il rapporto v/a cambierebbe e dunque deve cambiare la resistenza a
0.8/0.02 = 40ohm.
Se non cambiassi la resistenza
4ohm * 0.02A = 0.08v
quindi arriverebbe alla turbina ben 4.92v facendola esplodere.

Spero di averti tolto qualche dubbio con questo piccolo esempio un pò banale e assurdo

UN led per backlight che assorba 110mA mi sembra leggermente assurdo ... inoltre 4.2V non sono la caduta tipica di nessun normale led ... probabilmente si tratta di due o tre led in serie ... comunque, 110mA sono comunque un valore assurdo, per il backlight di un piccolo display grafico, direi che 15mA o simili siano gia un valore piu realistico ...

Se il led ha effettivamente una caduta di 4V, la resistenza serve da circa 68 ohm, per un'alimentazione con 5V (oppure 56 ohm per avere un po piu di luminosita')

ti ringrazio perché mi hai fatto capire che ho fatto un errore l'affermazione che ho fatto all'inizio del post e cioè Vi faccio questa domanda perché in nessun esempio ho visto mettere una resistenza all'ingresso di quel pin. Se è vero che l'lcd vuole solo 1,5mA e gli attacco invece il filo direttamnte dal 5v al pinVcc si dovrebbe bruciare tutto...giusto?...... e allora perché non la mettono negli esempi questa resistenza che dovrebbe essere ,secondo me , di R=V/I = 5volt/0,0015A = 3333 ohm più o meno."
È sbagliata perché la V da considerare non è quella di ingresso ma quella di risulta dalla sottrazione della V di ingresso con quella della BU consumata dal componente display 16x2. Dal datasheet lui consuma 5V , per cui 5 d'ingresso meno i cinque consumati dal display risulta 0 perciò 0 V / 0, 0 0 1 5 A= da un valore 0 di ohm . Perciò nessuna resistenza deve essere messa prima del pin Vcc. ...correggimi se sbaglio per cortesia

Credo che tu stia facendo un po di confusione fra tensione e corrente ...

La tensione e' una grandezza primaria (cioe' che esiste "di per se", a prescindere dal circuito a cui la invii) ... se un'alimentatore da' 5V, sono 5V, se ne da 12, sono 12 ... quindi se invii 5V, arrivano 5V, se ne invii 12 ne arrivano 12, e cosi via ...

La corrente e' una grandezza secondaria, cioe' che "di per se" non esiste, poiche' dipende dal rapporto fra tensione applicata e resistenza del circuito a cui la applichi ... se sul datasheet c'e' scritto che il circuito, a 5V, assorbe 1.5mA, significa che il circuito ha una resistenza interna di funzionamento tale da causare un'assorbimento di 1.5mA se gli applichi 5V, gia di suo, senza alcun bisogno di limitarne la corrente ... inoltre, se su un'alimentatore c'e' scritto 5A, NON significa che quell'alimentatore dara' sempre 5A, ma che, secondo il carico che gli colleghi, potra' darti una corrente da pochi mA fino ad un massimo di 5A ...

Diverso e' il caso, ad esempio, dei LED, dove viene dichiarata la massima corrente di funzionamento, che in questo caso devi limitare tu con una resistenza esterna ... ma questo perche' il LED e' un componente nonlineare con una propria caduta di tensione ed una propria curva di assorbimento, per cui al di sotto della tensione di soglia la sua resistenza interna e' elevata, ma appena la si supera la resistenza interna diminuisce di colpo (per questo e' nonlineare), per cui se non gli limitassi tu la corrente, si brucerebbe ...

Si certo se è la tensione e 5 ...e quella per carità. Nella formuletta del calcolo della resistenza da usare x il led rosso la V che vai a mettere e quella che ti risulta dalla sottrazione tra i5 di ingr meno i1,8v richiesti dal led rosso quindi 3,2v/0,015 sara la resistenza da mettere. Nel es ho messo zero perche seguendo le stesso ragionamento mi sono detto ,per il display , gli do in ingr 5v ...poi lui consuma 5volt perciò 5-5=fa 0v
E per sapere se devo usare una resistenza faccio 0v/0,0015mA=0 ohm perciò ecco perche non mettono resistenze

agnagc:
...poi lui consuma 5volt ...

No ... il display non "consuma" 5V ... "funziona" a 5V, "assorbe" 1.5mA, e quindi "consuma" 7.5mW ...

La resistenza NON ci va proprio, gia di suo, il consumo non c'entra nulla con quello ...

... non la insegnano piu, la legge di Ohm ? ... :wink: :smiley:

Quanti mA assorbono i pin RS E D3 D2 D1 D0 del display 16x2 LCM1602A che non lo vedo dal datasheet?

quanti milliampere assorbono i pin della LCD? Nel data sheet ho trovato solo l'assorbimento di 1,5 milliampere per il pin VCC. Ma gli altri tipo RS E i D da 1 a 7?

Non lo vedi sul datasheet perche' quello non e' un datasheet, ma solo un foglietto presentativo, con pochissimi dati ... comunque, sono ingressi dati ad alta impedenza ... piu che di milliampere, parliamo di microampere, e pochi anche di quelli ... se somiglia alla maggior parte degli altri LCD simili, probabilmente fra 1 e 2 microampere ...

Non lo vedi sul datasheet perche' quello non e' un datasheet, ma solo un foglietto presentativo, con pochissimi dati ... comunque, sono ingressi dati ad alta impedenza ... piu che di milliampere, parliamo di microampere, e pochi anche di quelli ... se somiglia alla maggior parte degli altri LCD simili, probabilmente fra 1 e 2 microampere ...

Il datasheet costa scriverlo, se lo fornissero il prezzo da pagare per il display lieviterebbe e ancora di più se fornissero le Application note. Che in sostanza equivale a dire: Mangi quel che hai pagato.