Lettura Celle lipo con partitore

Ciao A tutti, Ho un piccolo problema che spero qualche esperto mi sappia dare una dritta. devo leggere la tensione di batterie ai polimeri di litio usando Arduino, le batterie vanno da 3 a 6 celle.

Ho realizzato un circuito con 6 partitori che mi "scalano" la tensione a 5V per ogni cella connesse tramite il cavo di bilanciatura della batteria, il partitore funziona perfettamente e posso leggere le singole tensioni delle celle facendo i debiti calcoli essendo in serie ( C1 / C1+C2 / C1+C2+C3 etc) Il problema che non riesco a risolvere è che alcune batteria hanno un cablaggio del connettore di bilanciatura invertito, nel senso che hanno un positivo in comune e un negativo per ogni cella anziche un negativo in comune e un positivo per cella. In pratica il voltaggio all'uscita del partitre nel secondo caso è a polarità inversa e non so come modificare il circuito per adattarlo agli ingressi analogici dell'Arduino senza rovinarlo.

Qualche idea ?

Grazie !

Flà

ho letto e riletto ma non capisco come sono messe queste batterie, fa uno schema delle batterie e delle loro connessioni.

io per semplificarla aggiungerei dei fili ad ogni batteria cosi' eviterei di attaccarmi al "cavo di bilanciatura" (che nemmeno so a cosa serva..)

hanno 3.6 / 3.7 V a cella, il partitore di tensione ti serve per misurane la serie di 3 e 6 batterie?

@reizel: no, ogni cella ha un voltaggio e amperaggio minimo. mettendo in serie e parallelo più celle si ottiene la batteria. Però le batterie litio sono delicate e quando ricaricate ogni cella deve avere lo stesso voltaggio (e dunque empiricamente anche lo stesso amperaggio) delle altre, da quì il cavo di controllo.

@MatrixGTI : non sembri nuovo nell'elettrotecnica. Vai sul sito sparkfun e cerca qualche caricabatterie o simili. Tutti i loro prodotti sono "open hardware", quindi trovi il PDF dello schema elettrico... nulla ti vieta di prende spunto dalle loro soluzioni, che possono essere benissimo definite professionali, visto che vengono vendute in tutto il mondo. Purtroppo anch'io non ho le conoscenze per capire ben cos'hai scritto, specialmente riguardo al voltaggio inverso, ma spero comunque di averti fornito un buono spunto

MatrixGTI:
Il problema che non riesco a risolvere è che alcune batteria hanno un cablaggio del connettore di bilanciatura invertito, nel senso che hanno un positivo in comune e un negativo per ogni cella anziche un negativo in comune e un positivo per cella.

Quello che dici è impossibile, è vero che esistono diverse tipologie di connettore per l’equalizzatore, quasi tutti i caricabatterie LiPo dispongono di vari adattatori, da acquistare a parte, proprio per questo motivo, ma tutti quanti sono collegati nello stesso modo sulle batterie indipendentemente da come sono disposti i fili sul connettore.
In pratica la presa di equalizzazione dispone di tanti contatti quante sono le celle più uno, il primo contatto è il negativo del pacco, poi ci sono i contatti tra le celle e alla fine c’è il positivo del pacco.
Per esempio un pacco a due celle ha tre fili sulla presa dell’equalizzatore, uno è il negativo della prima cella, uno è il punto di congiunzione tra la prima e la seconda cella, il terzo è il positivo della seconda cella, se ci sono più celle ci saranno altri fili posti nei vari punti di congiunzione.
Probabilmente il problema che pensi di riscontrare è dovuto al fatto che il connettore del pacco incriminato è disposto al contrario degli altri che stai usando, ovvero basta che lo giri di 180° e il problema si risolve da solo.

Cio' che hai scritto è esattamente quello che pensavo anche io prima di rendermi conto che non è sempre vero :-P

Forse con una foto si capisce meglio, tralasciando il partitore che sappiamo che funziona... ecco il confronto diretto tra una LIPO 3S cablata con Negativo + 3 Positivi e una 6S Cablata con un Positivo e 6 negativi.

Anche misurando con il tester ho lo stesso risultato ( se testo fra il cavo rosso e uno nero usando i puntali corretti leggo una tensione positiva )

Uploaded with ImageShack.us

Ti stai facendo ingannare dal colore dei fili, che serve solo come riferimento per il montaggio, il pacco 6S ha 7 fili e se vai a misurare con un multimetro tra il primo, rosso, e l'ultimo, nero, vedrai che c'è la tensione totale del pacco. tutti i fili compresi tra il primo e l'ultimo sono collegati nelle giunzioni tra due celle, quindi non esiste parlare di positivo o negativo, il riferimento è dato da quale dei due fili estremi usi per fare le misure, nel tuo caso usa il primo cavo nero come riferimento a GND, ovvero la stessa cosa che fai con il pacco 3S.

Quindi secondo te il conduttore rosso della 6s è il positivo della 6° cella (quindi del pacco) e invece il nero dal lato opposto è il negativo in comune e i neri intermedi sono i positivi delle celle intermedie ?

Effettivamente questa prova non l'ho fatta :roll_eyes:

MatrixGTI: Quindi secondo te il conduttore rosso della 6s è il positivo della 6° cella (quindi del pacco) e invece il nero dal lato opposto è il negativo in comune e i neri intermedi sono i positivi delle celle intermedie ?

Esatto, però gli intermedi non sono ne positivi ne negativi, quale sia la polarità dipende dal riferimento che usi visto che si trovano sul punto di giunzione di due celle, ovvero tra il positivo di una e il negativo della seguente.

Come al solito la fortuna è cieca ma la sfiga ci vede bene…
Effettivamente il primo conduttore nero è il GND e gli altri i nodi fra le serie di celle… se non fosse che questa LIPO è stata assemblata in maniera sbagliata e la 5° cella è sul secondo conduttore. In pratica GND 1 5 3 4 2 6 …
Il risultato è che non ho controllato bene i voltaggi all’uscita del partitore e gli ingressi di arduino hanno fatto uan bella fumata… in realtà il fumo non c’è stato ma non ho lettura da A1 a A3… ho rimesso i conduttori nella posizione corretta e con un’altro arduino il tutto funziona perfettamente, leggo tutte e 6 le celle con uno scarto di 0.05 V rispetto al multimetro

Non oso pensare a quale probabilità esiste di trovare una lipo con questo difetto proprio quando si fa un test… va beh… la prossima volta controllero’ meglio prima di collegare :~

Grazie a tutti per i consigli !

scusate l'OT: come si chiamano quei connettori bianchi nella foto postata da MatrixGTI, quelli sulla sinistra? Che sigla hanno? Sto cercandoli da una vita, ma non li trovo mai. Grazie.

Quelli nella foto sono connettori JST-H con passo a 2.54mm, li produce anche Molex e si trovano facilmente da Digikey, però tocca ordinare separatamente il corpo dai contatti, oppure si trovano già crimpati con i cavi nei negozi di modellismo.
Sei sicuro che ti servono proprio quei connettori ?
Te lo chiedo perché i JST-H sono poco usati in elettronica, non è che ti stai confondendo con altri tipi di connettori, magari a passo 2 mm, o minore, che sono si bianchi e simili a quelli, ma al tempo stesso totalmente diversi.

@astrobeed: grazie per l’informazione!
Si cosi’ ad occhio mi sembrano proprio quelli.
O meglio, a me servirebbero quelli con cui connetterli.
Li riconosco per via di quella specie di “freccine” sulla cima.
Che siano poco usati, oltre che a fidarmi ciecamente di te, lo immagino perche’ non li trovo mai.
Mi servivano per poterci attaccare una telecamerina economica.
Mi hanno sempre detto genericamente che sono “connettori video”.
grazie ancora!

MatrixGTI: Come al solito la fortuna è cieca ma la sfiga ci vede bene.... Effettivamente il primo conduttore nero è il GND e gli altri i nodi fra le serie di celle... se non fosse che questa LIPO è stata assemblata in maniera sbagliata e la 5° cella è sul secondo conduttore. In pratica GND 1 5 3 4 2 6 ... Il risultato è che non ho controllato bene i voltaggi all'uscita del partitore e gli ingressi di arduino hanno fatto uan bella fumata... in realtà il fumo non c'è stato ma non ho lettura da A1 a A3... ho rimesso i conduttori nella posizione corretta e con un'altro arduino il tutto funziona perfettamente, leggo tutte e 6 le celle con uno scarto di 0.05 V rispetto al multimetro

Non oso pensare a quale probabilità esiste di trovare una lipo con questo difetto proprio quando si fa un test... va beh... la prossima volta controllero' meglio prima di collegare :~

Grazie a tutti per i consigli !

non oso immaginare che può succedere quando la ricarichi

Beh ora che ho sistemato i connettori va tutto perfetto.... la sfiga è stata che la batteria essendo nuova ed avendo fatto solo prove senza carichi non l'avevo ancora ricaricata. Se no il problema si sarebbe manifestato subito... probabilmente avrei bruciato il caricabatterie anzichè gli ingressi dell'Arduino.....

Nonostante un piccolo corto di brevissima durata sembra che le celle siano ancora integre, dopo la ricarica ho 4.19 4.20 4.19 4.20 4.20 4.18, non c'è rigonfiamento o altro... la tengo d'occhio ma direi che è OK.

MatrixGTI: Non oso pensare a quale probabilità esiste di trovare una lipo con questo difetto proprio quando si fa un test... va beh... la prossima volta controllero' meglio prima di collegare :~

In effetti è veramente un caso più unico che raro e un vero colpo di sfortuna, probabilmente se lo collegavi prima al caricatore te lo diceva lui che qualcosa non quadra, parto dal presupposto che hai un caricatore intelligente con display e equalizzatore integrato.