Lettura sensore di pressione

Salve a tutti, un piccolo aiuto, ho un sensore di pressione, come quello in allegato:
Ha tre pin, due di funzionamento (5v) e un'uscita.

dalla scheda mi viene indicato il range di lavoro in base alla pressione in un serbatoio (0-4.5V) - (0-12Bar)
Dovrei a rigor di logica ritrovarmi con questa scala (non ho ancora testato il sensore).

0,5v = 0Bar
1v = 1,5Bar
1,5v = 3Bar
2,5v = 6Bar
3v =7,5Bar
3,5v =9Bar
4v =10,5Bar
4,5v =12Bar

Creando uno sketch dovrei prima di tutto lavorare con float gestendo le virgole, ma per poter gestire le condizioni in base ai bar al posto dei volt che tabella di conversione dovrei inserire? Grazie a tutti

Una semplice formula:
Bar =(volt-0,5) *3

Ammesso che il sensore sia lineare e la tua tabella giusta...

Un link?

UFOSTUFO:
Creando uno sketch dovrei prima di tutto lavorare con float gestendo le virgole,

Dato che la lettura del ADC è un valore intero, 0-1023, non serve a nulla usare i float, al massimo converti il valore solo ai fini di una visualizzazione su un display, all'interno del programma puoi tranquillamente usare il valore intero, eventualmente previa conversione in un valore 0-12000 tramite la map(), così ragioni con i milli bar, tenendo presente che la reale risoluzione è 11.72 mb per ogni count del ADC.

astrobeed:
Dato che la lettura del ADC è un valore intero, 0-1023, non serve a nulla usare i float, al massimo converti il valore solo ai fini di una visualizzazione su un display, all'interno del programma puoi tranquillamente usare il valore intero, eventualmente previa conversione in un valore 0-12000 tramite la map(), così ragioni con i milli bar, tenendo presente che la reale risoluzione è 11.72 mb per ogni count del ADC.

ok, Grazie. Visto che i valori non dovranno essere visualizzati da display, lavorerò senza float.
Inoltre non ho necessità di gestire i millibar.
A 4 bar deve fare una cosa.
a 7 un'altra...

Allora ti basta usare le due soglie equivalenti, in count ADC, a 4 e 7 bar, prevedi un minimo di isteresi, almeno 50 mb, per la commutazione, il valore esatto dipende dalla reale precisione del sensore a da come varia la pressione nel tempo.

astrobeed:
Allora ti basta usare le due soglie equivalenti, in count ADC, a 4 e 7 bar, prevedi un minimo di isteresi, almeno 50 mb, per la commutazione, il valore esatto dipende dalla reale precisione del sensore a da come varia la pressione nel tempo.

Oggi farò dei test sul serbatoio, riempiendolo d'aria. Voglio capire innanzitutto se all'aumentare graduale della pressione aumenta sempre gradualmente e linearmente il valore di tensione.

Per accennarvi il progetto si tratta dell'arducompressor. Un compressore con motore frigo comandato da arduino. Terminato tutto, riporterò il progetto in modo dettagliato.

Io non lo tocco, un arducompressor...

Almeno non senza un presbiterato meccanico di sicurezza, come sui compressori veri...

A quel punto a che serve arduino?

docsavage:
a quel punto a che serve arduino?

Concordo, due pressostati, uno fisso di sicurezza tarato per il massimo valore di pressione ammesso, uno variabile per regolare il livello di pressione desiderato, costano meno di un Arduino con sensore di pressione e relativo driver relè, sopratutto è quasi impossibile che si rompono e non serve software per farli funzionare. :slight_smile:

docsavage:
Io non lo tocco, un arducompressor...

Almeno non senza un presbiterato meccanico di sicurezza, come sui compressori veri...

A quel punto a che serve arduino?

La valvola di sicurezza è sempre presente. interviene a 10Bar

P.s. un arducompressor non è più pericoloso di un arduino con un'uscita che pilota un carico da 220v :slight_smile:

UFOSTUFO:
P.s. un arducompressor non è più pericoloso di un arduino con un'uscita che pilota un carico da 220v :slight_smile:

... e qui NON ne puoi propiro parlare ... REGOLAMENTO, punto 15 e suoi sottopunti ... o il thread viene chiuso e cancellato.

Guglielmo

gpb01:
... e qui NON ne puoi propiro parlare ... REGOLAMENTO, punto 15 e suoi sottopunti ... o il thread viene chiuso e cancellato.

Guglielmo

Da quando è vietato parlare di tensione domestica?

UFOSTUFO:
Da quando è vietato parlare di tensione domestica?

Da quando esiste il punto 15 nel regolamento.

Guglielmo

Ora è tutto chiaro, ringrazio sommessamente il punto 15.

Continuerei a parlare del progetto a questo punto però.

In allegato lo schema di come dovrebbe essere collegato il tutto.

i componenti controllati da arduino sono l'elettrovalvola il sensore di pressione e l'uscita per azionare il motore.

Intanto testo il sensore per capire come andrà il range tensione/bar

In tutta franchezza ritengo assolutamente inutile usare Arduino per controllare un compressore, oltre che più costoso e anche meno sicuro di un pressostato meccanico.
Aggiungiamo pure che a questo punto il thread viola il punto 15.4 del regolamento, indipendentemente dal discorso tensione di rete, perché i compressori sono macchine soggette ad omologazioni specifiche molto severe, non sono giocattoli e non si possono autocostruire senza violare la legge che li regolamenta, a meno di non essere una ditta autorizzato a farlo e poi provvedere alle disposizioni di legge per la certificazione del prodotto.

astrobeed:
... Aggiungiamo pure che a questo punto il thread viola il punto 15.4 del regolamento, indipendentemente dal discorso tensione di rete, perché i compressori sono macchine soggette ad omologazioni specifiche molto severe, non sono giocattoli e non si possono autocostruire senza violare la legge che li regolamenta...

Ne avevo il sospetto ... ::slight_smile:

Lascio il tempo a UFOSTUFO di rispondere e poi chiudo il thread ...

Guglielmo

Per me si può chiudere tranquillamente il Thread, ma poi si devono chiudere tutti i thread in cui si parla di modifiche ad apparati che funzionano a 220v
perchè qui nessuno è omologatore.

UFOSTUFO:
Per me si può chiudere tranquillamente il Thread, ma poi si devono chiudere tutti i thread in cui si parla di modifiche ad apparati che funzionano a 220v
perchè qui nessuno è omologatore.

Di questo tu non ti preoccupare.

Guglielmo