Linuxino meet Arduino, discussione

astrobeed:

Madwriter:
i GPIO dell’aria g25 lavorano a 3 o a 5v?

Esclusivamente a 3V, nessun pin è 5V compatibile, purtroppo questo è un limite di moltissime MCU ARM, però è anche vero che entro breve tempo, pochi anni, non esisteranno più componenti a 5V, è una evoluzione obbligatoria.

capisco l’avevo immaginato :grin: quanti mha eroga ogni pin? (scusa per le domande ma sono interessato al prodotto :grin:)

Madwriter: capisco l'avevo immaginato :grin: quanti mha eroga ogni pin? (scusa per le domande ma sono interessato al prodotto :grin:)

Corrente massima per tutto il micro 350 mA, di cui ~109 mA sono il consumo rms del micro stesso quando lavora alla massima potenza (38 mA in idle), massima corrente su i singoli pin fino a 8 mA per tutti i port escluso PORTC (0-31) che al massimo regge 4 mA.

astrobeed: Domani arriva la prima parte del tutor per compilare, onboard su Linuxino, uno sketch di Arduino e caricarlo tramite bootloader,

Purtroppo sono in ritardo su i tempi previsti causa prematura dipartita del hard disk principale del mio pc desktop, sto reinstallando tutto e dato che sono tante cose, ovviamente ho dato la precedenza a quanto uso per lavoro, mi ci vuole un pochino di tempo, dovrei finire oggi, durante il weekend arriva il tutor.

Molto interessante. Pensi potrebbe avere un senso uno shield per linuxino che in realtà sia un vero e proprio Arduino ?

A me interesserebbe il contrario. Una shield con layout MEGA/DUE con a bordo l'aria G25 con porta Ethernet e SD, alimentazione separata, collegata tramite spi e/o seriale con l'Arduino: Una vera WebServer Shield. :grin:

PaoloP: A me interesserebbe il contrario. Una shield con layout MEGA/DUE con a bordo l'aria G25 con porta Ethernet e SD, alimentazione separata, collegata tramite spi e/o seriale con l'Arduino: Una vera WebServer Shield. :grin:

Ecco questa è una idea che mi piace, per giunta una shield con sopra aria che fa da web server, ma anche da usb host, verrebbe a costare poco di più della normale eth shield e volendo basta mettere una key WiFi per aver sia la eth che il WiFi, insomma di tutto di più a prezzi da saldi :)

tuxduino: Molto interessante. Pensi potrebbe avere un senso uno shield per linuxino che in realtà sia un vero e proprio Arduino ?

Si, ho in previsione di realizzare una shield Arduino.

Mi prenoto per l'acquisto.

astrobeed: Ecco questa è una idea che mi piace, per giunta una shield con sopra aria che fa da web server, ma anche da usb host, verrebbe a costare poco di più della normale eth shield e volendo basta mettere una key WiFi per aver sia la eth che il WiFi, insomma di tutto di più a prezzi da saldi :)

Lo voglio ! tipo la wifi si potrebbe fare anche con questo ?? http://electricimp.com/

lollotek: tipo la wifi si potrebbe fare anche con questo ?? http://electricimp.com/

Sarebbe una grossa limitazione, Aria G25 è un mini pc a tutti gli effetti, gli puoi collegare una qualunque key WiFi e hai una connessione a piena velocità senza alcuna limitazione, ovviamente il dialogo con Arduino avrebbe sempre il limite della SPI, però è possibile pre elaborare tutto su Aria e passare ad Arduino solo lo stresso indispensabile, non solo è possibile avere un vero web server completo di PHP, SQL, etc, in grado di gestire n connessioni e senza limitazioni come numero e complessità delle pagine web.

Bellissimo progetto, mi permetto di dire che si potrebbe creare uno shield come ha elettronica in per rendere compatibile con arduino non credo sia cosi difficile compreso i 5 volt non sono un limite anzi, domanda stupida e se io volessi sviluppare un python?

Iz2rpn: domanda stupida e se io volessi sviluppare un python?

La disto Linux di Aria G25 ha sia il compilatore C che python residenti on board, c'è anche una libreria python che consente l'utilizzo di tutte le periferiche del processore, il che include i vari GPIO, le quattro seriali, la I2C, la SPI, l'ADC, il modulo display Daisy 24 e altre cose.

Ho messo in cantiere la realizzazione di una libreria che consentirà di utilizzare Aria G25, non importa dove è montata, come shield per Arduino con le seguenti funzionalità:
Ethernet Shield 10/100 Mbps con pieno supporto web server con php , MySql e cgi.
WiFi shield tramite key usb WiFi, può funzionare in contemporanea con l’ethernet.
Usb host shield High Speed fino a tre porte indipendenti.
Accesso alla SD di sistema per memorizzare/recuperare dati.
Possibilità di caricare diversi sketch, a seconda della necessità, su Arduino tramite Aria su richiesta di Arduino stesso o da ethernet/WiFi.
Altre funzionalità che definirò mano a mano che procede il lavoro
La connessione tra Aria G25 e Arduino sarà tramite SPI sia per la comunicazione che per riprogrammare Arduino.
Inutile dire che è un lavoro grosso per il quale sarà necessario molto tempo per completarlo, mano a mano che saranno pronte le varie funzionalità rilascerò una versione beta aggiornata della libreria.

astrobeed: Ho messo in cantiere la realizzazione di una libreria che consentirà di utilizzare Aria G25, non importa dove è montata, come shield per Arduino con le seguenti funzionalità: Ethernet Shield 10/100 Mbps con pieno supporto web server con php , MySql e cgi. WiFi shield tramite key usb WiFi, può funzionare in contemporanea con l'ethernet. Usb host shield High Speed fino a tre porte indipendenti. Accesso alla SD di sistema per memorizzare/recuperare dati. Possibilità di caricare diversi sketch, a seconda della necessità, su Arduino tramite Aria su richiesta di Arduino stesso o da ethernet/WiFi. Altre funzionalità che definirò mano a mano che procede il lavoro La connessione tra Aria G25 e Arduino sarà tramite SPI sia per la comunicazione che per riprogrammare Arduino. Inutile dire che è un lavoro grosso per il quale sarà necessario molto tempo per completarlo, mano a mano che saranno pronte le varie funzionalità rilascerò una versione beta aggiornata della libreria.

i lovvo this man. :* :*

astrobeed:

Iz2rpn: domanda stupida e se io volessi sviluppare un python?

La disto Linux di Aria G25 ha sia il compilatore C che python residenti on board, c'è anche una libreria python che consente l'utilizzo di tutte le periferiche del processore, il che include i vari GPIO, le quattro seriali, la I2C, la SPI, l'ADC, il modulo display Daisy 24 e altre cose.

e quello che volevo sentire, molto molto bene grazie

astrobeed:
Ho messo in cantiere la realizzazione di una libreria che consentirà di utilizzare Aria G25, non importa dove è montata, come shield per Arduino

Mi sa che a sto punto arduino è lo shield :wink:

Una volta che hai una board basata su Aria g25 tra le mani Arduino puoi buttarlo tranquillamente al bidone . Anzi non facciamo i maleducati, diciamo che andrebbe buttato all'isola ecologica, categoria rae raggruppamento r4 . :grin:

Non va denigrato l'Arduino. L'Arduino è utile per i principianti. L'Arduino e la G25 sono due cose differenti.

E' vero, hai perfettamente ragione. E' poi comunque è sempre meglio tenerselo l'arduino, fa sempre comodo, soprattutto la uno, una volta tolto il 328 è un ottimo convertitore seriale -> usb :grin: Scherzi a parte , la definizione di Leo è assolutamente calzante, un principiante non avrebbe la stessa flessibilità di arduino su un sistema con Aria, cosa completamente diversa invece per chi è un pò navigato, o magari è anche soltanto abituato a smanettare con linux. La varietà di linguaggi utilizzabili e le ricche funzionalità messe a disposizione dalla distribuzione dedicata a quel sistema lo rendono un ottimo 'oggetto' del desiderio,si riesce a fare veramente di tutto con poco impegno, anche semplicemente da uno script bash, e anche se a vederlo da fuori non sembra (io ero il primo ad essere scettico) potenza di calcolo ne ha da vendere! :fearful:

Diciamo che il creatore non sta facendo nulla di nuovo: https://www.olimex.com/

e io non butterei arduino nel cesso come dite voi, il bello di un micro e che è semplice e non ha fronzoli e non crescia cosi facilmente, in progetti molto complessi dove la potenza di calcolo e tutto, demanderei molto ad arduino e metterei come unità centrale un arm, avrebbe molto più logica, ma ha anche i contro che pochi dicono :) arduino io lo vedo come un ottima piattaforma per determinati progetti ma non lo uso per altri dove uso altri tipi di piattaforma, si usa quello che ci serve in base al progetto, non esiste un standard esiste solo quello che ci serve per il progetto che vogliamo realizzare, si rischia di creare una guerra religiosa con queste discussioni