LM35 reilevazione temperatura.

Buonasera a tutti.
Tempo fa ho realizzato un progetto per rilevare due temperature e trarne la differenza utilizzando come sonde due LM35. Preso atto dell'algoritmo di conversione, pur non avendo bisogno di estrema precisione, mi trovo con i valori un pò imprecisi. Ho "aggiustato" il fattore di conversione regolandomi con i valori rilevati da un termometro a mercurio ed ho ottenuto delle letture più corenti...ancora non sono soddisfatto. Mi sembra anche di aver notato che alimentando il circuito con fonti diverse, che evidentemente forniscono tensioni non proprio stabili, vi è un effetto anche sui rilevamenti.
Giusto per capire...come si può avere una lettura più attendibile/stabile.
PS: il codice è "Gug-approved" :sunglasses: :grin: :sunglasses: :grin:

Quoto le parole di un vecchio utente del forum (Astrobeed), molto esperto, ma che non partecipa più ...

Gli LM35 sono sensori non raziometrici e come tali sono insensibili alle variazioni di tensione.

Dentro gli LM35 c'è un generatore a corrente costante, usato per la misura, che li rende indipendenti dalla tensione di alimentazione, che può essere compresa tra 4 e 30 V, e anche al rumore sulla stessa se non è troppo alto.
Il problema è l'ADC del micro che richiede un riferimento di tensione preciso e noto, più gli eventuali problemi legati al rumore, su Aref e l'alimentazione del ADC, che possono causare notevoli fluttuazioni nella misura.

Guglielmo

Caro Gug bentrovato. Grazie per il riferimento. A questo punto mi sembra di capire che per ottenere una maggiore precisione è opportuno lavorare con l'Aref.
..provo...

Puoi usare un riferimento di tensione esterno ... un TL431B o roba simile, che ti danno un riferimento a 2.5V piu stabile di quello interno ... poi al massimo fai dei partitori sulle sonde per dimezzarne la lettura (perche' con un rifermento a 2.5V, puoi leggere al massimo quelli), ma quello e' il meno ...

Esistono dei riferimenti di tensione da ,2.56V che sono l’ideale per Arduino, oppure mettere un partitore sul TL431 per portarlo a 2.56V

Grazie per le risposte.

Utilizzando il riferimento interno analog.Reference migliora effettivamente la precisione?
Diversamente avete uno schemino sottomano con riferimento di tensione aggiuntivo?

Si, il riferimento interno è abbastanza stabile (sicuramente più di quello dell'alimentazione) ... NON fare affidamento sul fatto che sia esattamente 1.1V, ma la stabilità è buona.

Ovviamnete, in ingresso, NON puoi avere valori di tensione superiori al riferimento, o l'ADC ti da sempre il valore massimo.

Guglielmo

ok. QUindi non posso superare in lettura 1,1 V ovvero 1100mV...giusto?

NON puoi suparare AREF … se scegli AREF interno a 1.1V … beh, mi sembra ovvio … :smiley:

Guglielmo

Se vuoi usare un TL431B esterno, e' abbastanza semplice ... lo usi come zener (anche se e' molto piu preciso) ... ha 3 terminali, anodo a massa, vref insieme al catodo verso il VCC con in serie una resistenza da 1K, dal catodo diretto al pin AREF, con il solito condensatore filtro da 100n verso massa ... tutto qui ...

Grazie Ete...sto smanettando visto che qui piove e non posso andare a pesca!!!
Cmq il valore di conversione dato dalla formula NON mi restituisce valori corretti. Sono costretto ad abbassarli per avere letture coerenti ai termometri di riferimento. Ora o 0,322 ho dovuto abbassarlo a 0.250 per avere letture coerenti. Quanto influisce la "stabilita" del LM35?
Ora vedo di rimediare un riferimento di tensione.

Ti ricordo che gli LM35 hanno una accuratezza paria a ±0.5° ed una non linearità di ±0.025° ... quindi ...
... che vai cercando ? ? ? :smiley:

Guglielmo

Ricorda solo che se usi un riferimento di tensione a 2.5V, devi mettere dei partitori di tensione per dimezzare quello che arriva agli ingressi analogici ... bastano comunque due resistenze uguali, tipo 2 da 4K7 ...

Lo dico solo perche' e' facile dimenticarsene ... una volta l'ho dimenticato pure io, che non mi dimentico mai ... cioe', non mi ... di cosa stavo parlando ? ... (:stuck_out_tongue: :D)

gpb01:
Ti ricordo che gli LM35 hanno una accuratezza paria a ±0.5° ed una non linearità di ±0.025° ... quindi ...
... che vai cercando ? ? ? :smiley:

Guglielmo

...piove non posso andare a pesca e sono nervoso chiuso in casa e me la prendo con il termometro perchè voglio bilanciare i radiatori del riscaldamento.