Localizzare segnale radio

Avrei la necessità di localizzare il mio multirotore in caso di crash, e per questo stavo pensando di creare un emettitore radio a bassa frequenza (27, 35, 50 MHz) e poi captare la potenza del segnale per stabilire il luogo in cui si trova la sorgente.

Sarebbe fattibile una cosa del genere? Mi date qualche dritta sull'hardware da usare?

Sono indirizzato alle basse frequenze per via delle distanze che possono coprire, mentre per il valore preciso della frequenza ho preso spunto da un post che ho trovato su un forum di modellismo:

[...] Common radio frequencies in use by modellers 27MHz, 35MHz, 50MHz, 900MHz, 1.2GHz, 2.4GHz, 5.8GHz [...]

Più o meno qualcosa di simile: https://www.youtube.com/watch?v=s99i0H-nBw4

Io userei due moduli uno RX e l'altro TX a 869MHz AM od FM.

IL TX sul multirotore deve essere pilotato da un segnale audio generato da un oscillatore (anche un NE555 va bene), mentre il ricevitore deve essere dotato di antenna direttiva ed amplificatore audio (un LM386 ad esempio).

Eviterei altre bande di frequenza che potrebbero essere congestionate.

cyberhs: Io userei due moduli uno RX e l'altro TX a 869MHz AM od FM.

IL TX sul multirotore deve essere pilotato da un segnale audio generato da un oscillatore (anche un NE555 va bene), mentre il ricevitore deve essere dotato di antenna direttiva ed amplificatore audio (un LM386 ad esempio).

Eviterei altre bande di frequenza che potrebbero essere congestionate.

Su quella banda di frequenza riuscirei ad avere un buon range (200-300m) considerando anche eventuali ostacoli come alberi o muri? Avresti qualche schema da consigliarmi? :)

Il modulo TX che ti consiglio è il TX-8L25IA con funzionamento a 3.3V, 27mA, 14dBm, 868.3MHz, antenna integrata e modulazione AM (OOK) a 5kHz.

http://www.aurelwireless.com/wp-content/uploads/manuale-uso/650200846G_mu.pdf

Il modulo RX il modulo RX-8ML5++/F supereterodina AM (OOK) 868.3MHz con funzionamento a 5V, -110dBm, frequenza in uscita 3kHz

http://www.aurelwireless.com/wp-content/uploads/shortform/650201208G_sf.pdf

L'antenna per lo RX deve essere una Yagi tipo questa, abbastanza corta per essere maneggiata agevolmente:

http://www.ebay.it/itm/ANTENNA-YAGI-5-ELEMENTI-9DBi-824-960-Mhz-AMPLIFICATORE-GSM-EDGE-CELLULARE-/271638434157?pt=LH_DefaultDomain_101&hash=item3f3ee9916d

Quest'ultima è fondamentale sia per individuare la direzione del segnale, che per un ulteriore aumento della sensibilità del ricevitore.

Grazie mille. Che distanze potrei coprire con questi componenti?

Secondo me dovresti coprire almeno 500m in linea ottica, ma forse è meglio che senti i tecnici della Aurel.

walter4991: Avrei la necessità di localizzare il mio multirotore in caso di crash

Lascia perdere gli accrocchi radio, se non sei più che ferrato in materia non ti funzionerà mai. Il modo più semplice, ma anche quello più efficace, per trovare un modello precipitato è un cicalino attivato tramite radiocomando, li trovi pronti all'uso in tutti i negozi di modellismo e li senti strillare già a 20-30 metri di distanza.

astrobeed: Lascia perdere gli accrocchi radio, se non sei più che ferrato in materia non ti funzionerà mai. Il modo più semplice, ma anche quello più efficace, per trovare un modello precipitato è un cicalino attivato tramite radiocomando, li trovi pronti all'uso in tutti i negozi di modellismo e li senti strillare già a 20-30 metri di distanza.

Il cicalino (anzi i cicalini, visto che sono addirittura 2) già ce l'ho. Il problema è che se per qualche motivo perdo il collegamento radio o peggio ancora si scolleghi la batteria nell'impatto non potrei fare praticamente niente!

Un'altra soluzione che avevo pensato, sarebbe di utilizzare i moduli XBEE e trasmettere (ad esempio ogni 1,2s) le coordinate GPS, ma è una soluzione un po' costosa e macchinosa, visto che dovrei leggere in qualche modo dal gps del multirotore..

Voi che dite?

walter4991: Il cicalino (anzi i cicalini, visto che sono addirittura 2) già ce l'ho. Il problema è che se per qualche motivo perdo il collegamento radio o peggio ancora si scolleghi la batteria nell'impatto non potrei fare praticamente niente!

I cicalini fatti bene, non quelli cineseria da due soldi, si attivano da soli se manca il segnale radio, se si stacca la batteria non funziona nemmeno il sistema radio.

astrobeed: I cicalini fatti bene, non quelli cineseria da due soldi, si attivano da soli se manca il segnale radio, se si stacca la batteria non funziona nemmeno il sistema radio.

I cicalini sono gestiti direttamente dalla centralina di volo (una Naze32) e si attivano in caso di batteria scarica oppure tramite radiocomando, proprio per individuare l'aeromodello. Ma anche avendo il collegamento radio con il telecomando e riuscendo ad attivarli, non penso che siano udibili a 200-300m di distanza, magari sotto dei cespugli :)

Il sistema radio naturalmente sarebbe alimentato da una batteria dedicata, non dalla primaria.

L'unica soluzione sensata è inviare il segnale GPS ogni secondo. hai già il GPS! non devi aggiungere altro peso e sei sicuro al 99% di ritrovare il tuo copter

vbextreme:
L’unica soluzione sensata è inviare il segnale GPS ogni secondo.
hai già il GPS! non devi aggiungere altro peso e sei sicuro al 99% di ritrovare il tuo copter

Volendo seguire questa strada, cosa potrei usare per inviare e trasmettere le coordinate? Solo XBEE? Potrei riuscire a sfruttare trasmettitore e ricevitore del telecomando?

se vuoi puoi usare anche dei segnali di fumo... Ovvio xbee, hai quello! Hai già tutto quello che ti serve, devi solo inviarlo a destinazione, a proposito la ricevente la puoi programmare tu?

vbextreme: Ovvio xbee, hai quello!

mmh sinceramente le xbee dovrei acquistarle, non le ho. :) Io parlavo di usare la ricevente del radiocomando montata sul multirotore.

vbextreme: Hai già tutto quello che ti serve, devi solo inviarlo a destinazione, a proposito la ricevente la puoi programmare tu?

No, il telecomando non lo posso programmare purtroppo. Potrei creare un ricevitore radio a 5.8GHz PPM con arduino e prendere le coordinate?

xbee o altra roba simile tipo l'apc220 o simili che coprono enormi distanze. poi ti fai un ricevitore che legge lo stato del drone

vbextreme: xbee o altra roba simile tipo l'apc220 o simili che coprono enormi distanze. poi ti fai un ricevitore che legge lo stato del drone

Ora che mi hai fatto ricordare... In passato ho usato gli apc220 ed andavano molto bene, fin quando non si è staccato il quarzo a causa di un urto. Così ne ho preso su ebay un altro con la stessa frequenza e l'ho sostituito, ma da allora non hanno più comunicato tra di loro. Lo cambiai anche sull'altro modulo, quello intatto, ma senza nessun risultato.. e così finirono in un angolino. :)

Posto una foto dei due quarzi, quello con le iniziali KS è l'originale, l'altro è quello che ho sostituito io. |489x500

Spostandoci un attimo in off-topic, perchè non funzionano nonostante ora abbiano entrambi due quarzi uguali e funzionanti (anche se non gli originali)?

Si vede che l'urto ha rotto dell'altro..

flz47655:
Si vede che l’urto ha rotto dell’altro…

No, l’altro era collegato al pc e non ha preso nessun urto naturalmente

dell'altro NON l'altro

flz47655: dell'altro NON l'altro

Ops scusa la svista... Comunque l'urto l'ho visto direttamente io, in pratica ha picchiato contro uno spigolo esattamente con il quarzo che si è poi staccato da un piedino spostandosi, mentre l'altro piedino era ancora saldato.

Quindi il fatto di aver messo dei quarzi non originali non cambia nulla?