lucidazione su i timer arduino e le radio frequenze

Spero di essere il più chiaro possibile, ho visto tanti programmi esempi ecc su internet che ho preso un po tutto e fatto un progetto mio personale, lo sto completando, ma mentre lo facevo ho scoperto che in realtà quello che vedevo su internet, non è altro che in sostanza il modo in cui arduino genera segnali audio, non avendo possibilità di creare corrente alternata un integrato genera impulsi, impulsi con detterminate frequenze ecc che generano impulsi elettromagnetici con induttori, ecco che questi impulsi, si possono anche trasmettere, infatti la libreria PCM, o le librerie che riproducono musica attraverso i WAV, da quello che ho capito sfrutano il PWM all’interno di arduino, ecco perché ha certi limiti

quindi ho voluto sfruttare la cosa per costruire un specie di radio TX con un po tutto, per ora sto facendo la parte vocale con pulsante di apertura e chiusura e poi mettero anche RTTY, morse ecc

volevo fare anche voci digitali o musiche complete pero mi serve memoria in più e credo comunque abbia un limite a parte i wav, comunque per il momento mi sono concetrato nella parte vocale con pulsante

fantastico, funziona, ma ce un problema, non riesco ad impostare solo una frequenza, mi trasmette ovunque, dai khz, alla radio FM normale e anche più aventi sulle air band e anche quelle dei radio amatori

io l’ho anche amplificato il segnale, con un npn, pochi microwatt, funziona perfetamente, unica cosa che non posso usarlo, se aumento amperaggio e cambio npn tenendo conto che abbia le stesse saturazioni e faccio una antenna come si deve disturbo tutti

in sostanza il funzionamento è questo:

Mic — amplificazione ---- arduino converte in DAC — PWM con portante DAC ---- NPN ----- trasformatore — Antenna a massa terra e filo in aria

metto due immagini sperando di dar un esempio veloce del circuito, anche se il problema e dovuto al programma, metto anche il programma, e speriamo che qualcuno sa come fare per impostare una sola frequenza

#define ANTENNA_PIN PB3


void setup() {

  pinMode(11, OUTPUT);
  uint32_t fTransmit = 600; //KHz
  DDRB |= (1 << ANTENNA_PIN);
  TCCR2A = 0;
  TCCR2B = 0;
  TCNT2 = 0;


  TCCR2A = 0b01010010;
  TCCR2B = 0b00000001;
  OCR2A = F_CPU / (2000 * fTransmit) - 1;


  TCCR1A |= (0 << WGM11) + (1 << WGM10);

  TCCR1B = (1 << WGM12);
  TCCR1B |= (0 << CS12) + (0 << CS11) + (1 << CS10);
  TIMSK1 = (1 << OCIE1A) + (1 << TOIE1);


  ADMUX = (1 << REFS1) + (1 << REFS0);
  ADCSRA = (1 << ADEN) + (1 << ADSC) + (1 << ADATE);
  ADCSRA |= (1 << ADPS2) + (1 << ADPS1) + (0 << ADPS0);
  DIDR0 = (1 << ADC0D);
}

ISR(TIMER1_OVF_vect) {
  uint8_t adcl = ADCL;
  uint8_t adch = ADCH;
  OCR1A = (adch << 8) + adcl;
  DDRB |= (1 << ANTENNA_PIN);
}

ISR(TIMER1_COMPA_vect) {
  DDRB &= ~(1 << ANTENNA_PIN);
}

void loop() {

}

nel disegno, all’uscita del trasformatore e a terra, non a massa del circuito

Io ti consiglierei di studiare il concetto di 'contenuto in armoniche'

E magari cosa significano termini come 'periodico' 'aperiodico' 'classe c' 'accordato'

Quando hai un'infarinatura di questa cose potresti riprendere in mano le tue domande

E si
Le domande

Perché per avere le informazioni che servono il trucco non è avere le risposte giuste
Ma 'fare le giuste domande'

allora in base alle fonti che mi hai dato, leggendo velocemente ho capito il motivo dei rimbalzi nelle varie frequenze, sapevo il problema ma non sapevo come funziona e i motivi e come si chiama fondamentalmente, io credevo di aver fatto una amplificazione di classe B, ma evidentemente accoppiamento che ho fatto tra arduino e amplificazione e di classe C, io ho provato a far un circuito oscillante nel primario del trasformatore come fosse un induttore, ho solo uno smorzamento di determinate frequenze come fosse un filtro passa basso, per accordato intendi antenna (3000/mhz antenna filare) o circuito oscillante? esempio di un arpa e le sue corde, se ne hai due vicinissime, e suoni la corda di una, ecco che l’altra la stessa corda lunga uguale inizia a vibrare anche lei, perchè entrambi sono accordate alla stessa nota, le antenne e le radio per le frequenze è lo stesso sapevo esistenza anche di quello, e comunque sono cose che man mano sto leggendo e imparando

io chiedevo del codice perchè avrei voluto utilizzare il microcontroller come gestore delle frequenze, ma se un pwm crea armoniche e sta tutto dopo il transistor, allora mi sa che devo modificare il progetto

spero di non sbagliarmi in quello che ho detto, e se si, dimmi pure dove, nel frattempo mi leggo meglio le cose che mi hai detto

Ci hai preso in pieno, complimenti

dici seriamente o è una battuta?
comunque a me sembrano essere tutte della stessa potenza, pero sono tanto vicino nelle prove quindi non lo so, e che vorrei aver la garanzia qualsiasi modifica faccia che irradia la giusta potenza in una determinata frequenza e non che usa un armonica più in la della trasmissione giusta che magari me ne porta la metà.
ho visto dei cambiamenti facendo un circuito oscillante, non l’ho calcolato, ho visto che con 25pf esce più forte entrambi, con 4.70 uf si smorza su 10 mhz togliendomi l’audio, proverò a calcolarlo giusto, al meno ocr2a lo imposto a tot khz, esce giusto? o mistero dove parte la prima trasmissione, o basta semplicemente che guardi la prima che trovo tra le varie frequenze sulla radio?

comunque noto che che leggendo su internet effettivamente poi le domande che faccio le cancellerei

A me è venuto il mal di testa solo a leggere mezzo post, poi ammetto di aver mollato.

vabbè, nessun problema se non riesci a leggerlo

alla prima persona che mi ha risposto:

ora sto leggendo i filtri come funzionano e credo che tutti i dubbi o domande man mano stanno scomparendo, grazie per avermi dato modo di venirne fuori con la soluzione del problema

ultima cosa, avevo intenzione di far sempre via software un filtro passa basso, nel senso, pensavo ad utilizzare il pwm e un elettrolitico che comandasse la sua resistenza attraverso 0~5 V in maniera precisa da variare un induttore elettronico a tensione e due condensatori sempre variabili a tensione e limitare le tensioni con altre resistenze perché sicuramente saranno diverse le tensioni per avere tutto sincronizzato in maniera da avere un filtro software funzionale a tutte le bande, ma problema, ho esaurito tutti i clock per la trasmissione, ci sono modi di variare la tensione, o mi tocca far più filtri e attivarli con mosfet tipo interruttori? non metto degli npn per via del consumo come interruttore e poi povero arduino

ci sono anche condensatori digitali con SPI, ottimo, posso cliccare solo qualche pulsante e fa il programma tutto

Standardoil, secondo te dal tuo punto di vista, se prendo un transitor che lavora in detterminate frequenza, e non in un largo range, non ho più armoniche?

perché mi sono informato un po tra una cosa e l’altra, ed cavolo, filtro tutto quello che vuoi, ma ogni armonica se fatta dal transitor e non un fenomeno del circuito, la potenza si divide per tutte le frequenze che lavora

quindi, la domanda è, ma se io lavoro sil transitor, andrebbe meglio?